Comitato Territoriale

Bergamo

Fiera dei Librai, Discipline Orientali UISP protagoniste

Mancano pochi giorni al taglio del nastro della 60ima edizione della Fiera dei Librai di Bergamo, in programma dal 20 aprile al 5 maggio. E l’UISP Bergamo sarà protagonista: in particolar modo con la sua SdA Discipline Orientali, con lunedì 29 aprile che sarà il giorno da segnare sul calendario. A partire dalle 20.30 di quel giorno, infatti, nello Spazio Incontri della kermesse sul Sentierone, l’UISP - insieme all’Associazione culturale Kokoro - proporrà una serie di importanti eventi racchiusi nel titolo “Il Guerriero Giapponese tra arte, cultura e marzialità”.

Sospeso tra storia e leggenda, il bushi (guerriero) giapponese è una figura ricca di fascino ed estremamente poliedrica. Per lunghi secoli si è contraddistinta non solo per essere la dominatrice dei campi di battaglia, ma anche per aver sviluppato una filosofia vasta e raffinata che va ben oltre l’arte della guerra.

In questa conferenza si mostreranno alcuni di questi aspetti, cercando di cogliere cosa sia giunto ai giorni nostri di questa figura. In questo intenso viaggio i partecipanti saranno accompagnati non solo da chi continua a praticare le arti di questi guerrieri, ma anche da chi ne è erede diretto, ultimo tassello di una storia unica e secolare.

La Via del Té 

Tra i riti più iconici del Giappone, troviamo sicuramente la Cerimonia del Tè. Adottata anche dai Samurai, questo tipo di cerimonia racchiude in sé alcuni degli aspetti fondamentali della via del guerriero: concentrazione, consapevolezza, ricerca della perfezione in ogni gesto e dimostrazione di onore e prestigio.

Molto più che una ripetizione di gesti, questo rito svela appieno la complessità unica del guerriero nipponico.

a cura di Associazione Kokoro

Il Poeta Guerriero

Non solo uomo d’armi, ma anche letterato. Questa è una delle caratteristiche peculiari dell’eroe e del guerriero giapponese, che lo contraddistingue da gran parte delle altre culture marziali della storia.

Partendo dalle Jisei No Ku (Poesie sul letto di morte) dei Samurai antichi, si arriverà non solo agli Haiku dei Kamikaze della Seconda Guerra Mondiale, ma anche ai maestri di arti marziali moderni, ultimi eredi di questa tradizione millenaria. In modo particolare ci si soffermerà sulla figura di Gichin Funakoshi, fondatore del Karate-Do moderno, ma anche poeta e filosofo, la cui vita fu tesa a unire e a trovare armonia e sintesi tra arte, spirito e tecnica.

a cura di Mu-Nami asd

Il Bushi moderno: intervista a Keiko Wakabayashi

Donna, artista e guerriera. Keiko Wakabayashi racchiude nella sua figura e nella sua esperienza le caratteristiche chiave del bushi giapponese. Non solo è diretta discendente di una famiglia di Samurai, ma possiede anche una vastissima conoscenza delle arti di combattimento (80 Dan Sogobudo, 60 Dan Aikido, 60 Dan Jujutstu, 30 Dan Judo) e coltiva da sempre l’amore per l’arte, in particolar modo la musica e il canto. Attraverso il racconto della sua vita e della sua esperienza, Keiko darà uno spaccato vivido e concreto della raffinatezza e dell’unicità del guerriero del Sol Levante.

Durante lo svolgimento della serata si terranno delle dimostrazioni pratiche da parte delle associazioni del gruppo UISP Discipline Orientali di Bergamo.

 

Ecco i CRES 2019 targati UISP Bergamo

I Cre estivi dell'Arci UISP Malpensata

Sport Aid for Malawi

La rubrica di Emilio Maino: tra sport e formazione

Gruppo di acquisto solidale DAE

Dove Siamo