Comitato Regionale

Calabria

TREKKING URBANO E TURISMO NEL CENTRO STORICO DI CATANZARO IN NOME DELLO SPORT PER TUTTI.

Una delegazione comunale di Aprigliano (Cs) in visita nel centro storico di Catanzaro, ospiti della UISP.

GUARDA LA FOTOGALLERY.

Erano 14 i membri della delegazione comunale di Aprigliano (Cs) che sabato sono giunti appositamente dal paese della Sila cosentina per visitare il centro storico della città di Catanzaro e conoscerne storia, tradizioni, opere e gastronomia. Una bella giornata di trekking urbano, rigorosamente a piedi, organizzata dal Comitato UISP di Catanzaro nell'ambito di un gemellaggio interprovinciale nel nome dello Sport Per tutti che ormai da anni lega catanzaresi e cosentini grazie al semplice camminare. Infatti i membri del comitato catanzarese dell'Unione Italiana Sport Pertutti (che quest'anno compie 40 anni di ricca attività) già dal 2015 sono stati varie volte graditi ospiti nella cittadinanza di Aprigliano, con varie e numerose iniziative sportive, camminate e corsi di formazione nelle strutture messe a disposizione in località Lardone. Anche le Camminate Gioachimite (un cammino sui monti della Sila sulle tracce di Gioacchino da Fiore), fiore all'occhiello della Uisp, ormai giunte alla quarta edizione, sono nate nel 2015 in seguito a questa collaborazione; e quest'anno partiranno per la prima volta proprio da Catanzaro, dove Gioacchino da Fiore prese i voti.

         A tale sincera amicizia nel nome dello Sport Pertutti si è unita in seguito anche l’asd Calabriando di Catanzaro con ulteriori iniziative. Sabato, però, a Catanzaro sono stati gli amici di Aprigliano ad essere accolti, in un reciproco scambio culturale, sportivo e turistico che non può che far del bene ad entrambe le cittadinanze.

         L’iniziativa del Comitato, che era a carattere ricreativo e ludico motorio, ha visto la partecipazione di una corposa e onorevole rappresentanza, composta da molti esponenti del comune silano, in primis il sindaco Pietro Giorgio Le Pera, accompagnato dal Vice Sindaco Lorella Zinga, dal Vicepresidente della Pro Loco Ermina Talarico, dai Delegati ai Lavori Pubblici Andrea Muto e allo Sport Emiliano Spina, oltre ad alcuni cittadini.

         Il gruppo è stato accolto simbolicamente davanti il cavatore di Giuseppe Rito dall'assessore al Turismo del Comune di Catanzaro, Alessandra Lobello, che ha portato i saluti del sindaco Sergio Abramo, dai responsabili del Comitato Uisp Felice Izzi, Riccardo Elia, Antonella Mannarino e da tanti altri "uispini" che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione, in primis Armando Priamo.

         Dopo un caffè catanzarese (offerto da un bar vicino al San Giovanni), l'iniziativa ha preso il via con un interessante e ricco approccio alla gloriosa storia di Catanzaro, ad opera dell'esperto Giovanni Matarese e del gruppo di Mirabilia nei locali del castello; gli ospiti si sono poi infilati nelle profonde segrete del San Giovanni grazie alla collaborazione di Mario Mauro, Presidente dell'Associazione Guide Turistiche della Calabria e guida d'eccezione in questa occasione per i tortuosi vicoli del centro storico.  

         Il trekking urbano ha permesso al gruppo (trentacinque persone tra cosentini e catanzaresi) di camminare nel centro storico dell’antica città capoluogo attraversando gli scorci più suggestivi, nascosti e poco noti del Trivonà.

         Nei vicoli del centro e dentro Palazzo De Nobili, sede del Comune, la poetessa Marcella Crudo ha declamato poesie in dialetto catanzarese raccontando storie e leggende della città, alcune delle quali legate alla vicenda dei fratelli Bandiera.

         La guida ha mostrato al gruppo l'esterno del glorioso Teatro Masciari, il grande teatro Politeama, opera dell’archistar Paolo Portoghesi; e poi l'adiacente Villa Margherita (ex Villa Trieste) con i busti dei catanzaresi illustri, come quello di Bernardino Grimaldi, grande ministro dell’ottocento che inventò un proverbio ("L'aritmetica non è una opinione") che tutti noi usiamo ancora oggi. E ancora: il Museo Numismatico, le "case arse" che prima erano un "Paradiso", l'Immacolata, la torre del castello e le tante opere disseminate  e "nascoste" per il centro, come il pannello di Mimmo Rotella e la chiesa degli amalfitani. Senza dimenticare di parlare dell'arte della seta, di San Vitaliano, del vento che si è fatto subito conoscere con le sue raffiche. Il gruppo ha visto i panorami che ispirarono George Gissing nello scrivere “On the jonian sea”, opera letteraria importante perché ad essa (e a Catanzaro) è legata la parola "paparazzo" che identifica in tutto il mondo i fotografi. E il ponte Morandi, simbolo della città ed anche di questa amicizia sportiva nel nome dell'escursionismo salutare e dello sport che unisce... come i ponti!

         Molte altre cose sono state mostrate, sempre camminando a piedi e per diversi chilometri; finalmente nella sosta in un ristorante di località Siano, i graditi ospiti hanno potuto consumare un ricco pranzo catanzarese, nel quale ha fatto la parte da leone il "Morzeddhu", che ha riscosso un grande ed inaspettato successo.

         Dopo pranzo, il gruppo sui è spostato compatto nel grande Parco della Biodiversità Mediterranea, che ha conquistato tutti i componenti del gruppo con le sue innumerevoli bellezze naturali e artistiche. Con la visita al Museo Militare e ai cimeli lì conservati, dalla ricostruzione della trincea alle tante testimonianze storiche delle guerre in Calabria, si è conclusa questa bellissima giornata di sport e turismo, che ha permesso a tante persone (catanzaresi e cosentini) di conoscere meglio l'anima più vera e meno nota della nostra gloriosa e bella città, semplicemente camminando a piedi, come fa la UISP locale da 40 anni.

         Prima di andare via, il Sindaco di Aprigliano ha ringraziato per la calda ospitalità ricevuta assicurando che certamente torneranno a Catanzaro, più numerosi e con le scuole, per vedere tutto quello (ed è tanto) che non è stato possibile ammirare in una giornata bellissima, ma purtroppo breve.

 

 

Felice Izzi

Presidente Comitato UISP Catanzaro

3335987415

izzifelice@alice.it