Struttura di Attività Nazionale

Ciclismo

Con i fondi raccolti a Bicincittà si fa uno scuolabus

A Saida la consegna dello scuolabus alla Fondazione Ghassan Kanafani

 

(Fonte UISP Nazionale)
In un clima di festa si è tenuta la cerimonia di consegna da parte dell'Uisp e di CTM. I fondi raccolti grazie a Bicincittà, Parla V. Manco

 Sport e solidarietà, non basta dirlo: mercoledì 17 ottobre a Sidone, in Libano, è avvenuta la consegna di uno scuolabus ai bambini del campo profughi Ein el Helweh, 40 km a sud di Beirut. E' stata una giornata di festa e di giochi per tutti i bambini ospitati dalla Fondazione Ghassan Kanafani, che opera all'interno del campo e si occupa anche di ragazzi con disabilità.  La consegna dello scuolabus è stata operata da Uisp e CTM-Cooperazione nei Territori del Mondo, che collaborano nel promuovere progetti di cooperazione internazionale in Libano attraverso lo sport.
I fondi sono stati raccolti nel corso delle ultime tre edizioni di Bicincittà, manifestazione su due ruote aperta a tutti, che si svolge in primavera in oltre 100 città italiane.  Hanno preso parte all'iniziativa di consegna: Vincenzo Manco, presidente Uisp nazionale, Carlo Balestri, responsabile politiche internazionali Uisp, Massimo Tossini, responsabile manifestazioni nazionali Uisp, Annie Kanafani, presidente della Fondazione ed Enrico Azzone, presidente di CTM.

GUARDA IL VIDEO della consegna

“Grazie a Bicincittà ci troviamo a condividere con i bambini, la Fondazione Kanafani e Ctm questo importante – ha detto Manco – In questi anni abbiamo condiviso, e continueremo a condividere, percorsi formativi di conoscenza. Attraverso la pratica sportiva si può raggiungere l’affermazione dei diritti umani e della dignità di ogni persona”.

Lo scuolabus da 30 posti è stato acquistato nell'ambito del progetto "Promozione dei diritti dei minori e nuove opportunità di educazione informale nel sud del Libano", di cui l'Uisp è partner.

Giovedì 18 ottobre, giorno conclusivo della missione Uisp a Beirut: in mattinata è previsto un incontro con i funzionari della Cooperazione Italiana in Libano e nel pomeriggio con i responsabili di Terre des hommes in Libano per il proseguimento e il monitoraggio dei progetti in corso. (Elena Fiorani)

E ci uniamo al grazie per tutti che ci hanno aiutato
Dalla Redazione UISP Ciclismo
(R.B.)

 

 

 

 

BIKE CARD Tutorial

Come saprete, in virtù delle convenzioni stipulate ad inizio 2018 sono considerati reciproci per tesseramento:

FCI, ACSI, CSI, CSAIN e UISP

Per i restanti enti di promozione sportiva è previsto il rilascio della Bike Card.Questa permette ai tesserati degli enti AICS, ASI, CSEN, ENDAS, US ACLI, CNS LIBERTAS e OPES di partecipare alle manifestazioni organizzate da FCI, ACSI, CSI, CSAIN, e UISP.
Va specificato che la Bike Card viene distribuita ai propri tesserati direttamente dagli Enti in Convenzione e non a titolo individuale.

Pertanto tutte le società che organizzano raduni cicloturistici su strada devono, in atto d’iscrizione alla propria manifestazione, procedere a richiedere ai ciclisti tesserati per gli enti:
AICS, ASI, CSEN, ENDAS, US ACLI, CNS LIBERTAS, OPES

Questa BIKE CARD (come nell’immagine fac simile sotto) per poter regolarizzare l’iscrizione

Per agevolare le procedure, è possibile verificare la presenza del ciclista nel database della Bike Card, accedendo alla procedura on line direttamente da questo link oppure tramite l’immagine sottostante

Lo ribadiamo, in virtù degli accordi di reciprocità
I TESSERATI FCI, ACSI, CSI, CSAIN e UISP–NON DOVRANNO PRESENTARE NESSUNA BIKE CARD

Non ammessi UISP

Formazione UISP Ciclismo

Social UISP Ciclismo

 

Facebook Uisp ciclismo