Struttura di Attività Nazionale

Discipline Orientali

E' morto il M° Ermanno Toni

Tra i fondatori del Judo UISP

Ci sono telefonate che non vorrei mai ricevere, come quella di questa mattina che mi comunicava la morte di Ermanno Toni.

Il brutto nell'invecchiare è che si finisce per avere più amici di là che di qua.

Con la forza ed il coraggio che lo distingueva si era sottoposto a più operazioni molto impegnative per tornare sul tatami, per fare judo con i suoi ragazzi. Non è bastato. Questa notte ci ha lasciato.

Fin dalla nascita della Lega Arti Marziali, quando sul finire degli anni ’70 un gruppo di tecnici guidati dal M° Koike lasciava la Federazione per creare una nuova esperienza dentro la UISP, lui è stato protagonista come Responsabile della Commissione Tecnica. Ha guidato il Judo UISP per moltissimi anni, fin quando decise di lasciare l’incarico. Tentai più volte di farlo recedere da questa decisione, ma la sua coerenza gli suggeriva un suo ruolo più privato. Ermanno era così, testardo nella sua coerenza ed onestà. A dirlo oggi sembra quasi un difetto. Era grande proprio perché non si sentiva tale. Come quando dovetti obbligarlo ad accettare l’8° DAN. Quando ricevetti il 6° DAN di Karate si poneva il chi poteva consegnarmelo essendo io il Presidente e non potevo certo consegnarlo a me stesso. Volevo rinunciare alla consegna pubblica perché mi sembrava quasi ridicolo. Si offerse lui, ne fui contento e onorato, perché non c’era Maestro che io stimassi di più. Mi mostrava un affetto che ho sempre pensato di non meritare, come quando mi regalò la cintura bianca e rossa che gli diede il suo Maestro, il M° Koike.

Ha praticato e amato il judo tutta la vita. A generazioni di judoka ha insegnato il bel judo, a generazioni di maestri ha insegnato la dedizione alla pratica e allo studio, a chi lo conosceva ha insegnato la sobrietà, l’altruismo. A me, tra le tante cose, ha insegnato cos’è il judo (ma vale per tutte le arti marziali) sostanziale, da distinguere da quello figurato.

Ieri era sul tatami a fare judo, con i suoi ragazzi. Fino all’ultimo era li, dove è sempre stato e dove avrebbe voluto sempre essere.

Non ci vedevamo spesso, ma sapere che c’era mi faceva sentire bene. Per molti, famigliari, amici, allievi, sarà dura andare avanti senza di lui, senza quella presenza discreta ma così importante. Quando il dolore si attenua è sempre il ricordo che da un senso al nostro passaggio. E di ricordi ce ne sono tanti che Ermanno ci ha lasciato, ricordi che ci possono far crescere, che ci possono far essere judoka migliori, persone migliori.

Grazie Ermanno, grazie Maestro Toni.

Franco Biavati

VIDEO DI PRESENTAZIONE DISCIPLINE ORIENTALI UISP

 

VIDEO DISCIPLINE ORIENTALI UISP (versione lunga)

Campionato Nazionale di Judo 2018
Campionato Nazionale di Karate 2018
Campionato Nazionale di Karate 2019
Formazione

Percorso per la Qualifica di Insegnante

Riccione 24/27 ottobre 2019

Il Coordinamento Nazionale delle Discipline Orientali UISP (approvato dal Settore Formazione Nazionale UISP) dal prossimo ottobre proporrà un corso nazionale per la formazione Insegnanti, per la parte comune (materie trasversali), come opportunità per i regionali in difficoltà ad organizzarlo nel proprio territorio.
La modalità della parte didattica disciplinare rimane invariata, come definita dal Settore di riferimento.

Programma e modalità

Modulo d'iscrizione

Riunione dei Tecnici Nazionali e Regionali di Judo

Bolzano 13 e 14 aprile 2019

La UISP di Bolzano ha ospitato per la prima volta una riunione tecnica nazionale di judo. La riunione periodica dei tecnici regionali e nazionali si è infatti tenuta presso il centro fitness “Greenenergym”, voluta dal responsabile regionale DO con l’aiuto economico ed organizzativo della UISP di Bolzano, nelle persone del Presidente Tomas Perini, della direttrice Gabriella Dalla Lana e del socio Dario Ferrigato. Era presente una parte dei tecnici accreditati insieme ad  aspiranti tecnici, coordinati dalla Commissione Tecnica Nazionale, che ha tenuto lezioni come sempre di alto livello su vari aspetti del Judo Kodokan, approfondendo tematiche di grande interesse. I momenti culturali e conviviali sono stati la visita di Castel Roncolo, splendido maniero di origine medioevale nei pressi della città con all’interno un ciclo molto particolare di affreschi pagani del ‘300 e la cena in un ristorante del centro storico. Alla fine della riunione si sono svolti gli esami per Tecnico Regionale, che hanno permesso l’acquisizione dell’incarico a sei nuovi tecnici, di cui uno del Trentino Alto Adige, uno delle Marche, due dell’Emilia Romagna e due del Lazio.  

Alessandro Visintini