Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Con la ritmica a Zola Predosa

Dal 24 al 3 giugno al Pala Zola di Zola Predosa (BO) ci saranno i campionati nazionali di ginnastica ritmica. Sono attese 5.000 atlete che si esibiranno nelle cinque differenti categorie
della redazione Uisp Emilia-Romagna

BOLOGNA - Per la seconda volta dal 2012 i campionati nazionali delle ginnastiche Uisp si terranno in Emilia-Romagna. Dal 24 maggio al 3 giugno sarà il Pala Zola di Zola Predosa, in via dello Sport 2, a ospitare i campionati nazionali di ginnastica ritmica. Un evento che coinvolge circa 5.000 atlete e atleti e che conferma l'impegno delle Ginnastiche nella promozione delle attività su scala nazionale e nel territorio emiliano-romagnolo.

Iniziativa importante per il territorio, frutto della collaborazione con il Comune di Zola Predosa e con le associazioni sportive Pontevecchio e Riale. Per il Sindaco Stefano Fiorini "ancora una volta Zola Predosa conferma di essere un luogo ideale per ospitare eventi prestigiosi come i Campionati nazionali di ginnastica ritmica. Sono molto orgoglioso che la Uisp abbia scelto la città di Zola come palcoscenico delle gare di ritmica e auguro a questi giovani i migliori successi non solo nello sport, ma soprattutto nella vita". Per l'assessora Giulia Degli Esposti "la scelta di Zola Predosa conferma le capacità organizzative e professionali del movimento sportivo zolese e in particolare del Gruppo sportivo Riale, che ringrazio per l'impegno quotidiano e per l'opportunità di crescita sportiva che offre al nostro territorio".

La ginnastica ritmica si differenzia dall'artistica per l'utilizzo dei piccoli attrezzi: non si usano travi o parallele e al loro posto si trovano la funicella, la palla, il cerchio, le clavette e il nastro. "Inoltre – afferma la referente del campo gara Franca Tullini – tutte le esibizioni sono accompagnate dalla musica. Ci sono cinque categorie che sono diverse tra loro a seconda dei gradi di difficoltà". "È un evento bellissimo e difficile da organizzare – spiega Cristina Di Tommaso, responsabile Ginnastiche Uisp Emilia-Romagna – che per stare in piedi richiede tanto lavoro gratis da parte di volontari e dirigenti. Senza questa passione non sarebbe possibile organizzare lo sportpertutti".

L'appuntamento di Zola Predosa rientra in una più vasta programmazione dei campionati nazionali di ginnastica in Emilia-Romagna.  Dal 27 al 30 aprile a Traversetolo (Pr) c'è stata l'acrobatica femminile; il 6 maggio a Casalecchio di Reno (Bo) l'acrobatica e l'artistica maschile. Dopo Zola, dal 7 al 10 giugno si continuerà con la ritmica al Cierrebi Club di Bologna. A Cattolica (Rn), dal 31 maggio al 3 giugno e dal 7 al 10 giugno, il Palazzetto dello sport ospiterà l'artistica femminile. In contemporanea agli eventi di Zola Predosa e Cattolica, a Formigine (Mo) dall'1 al 3 giugno si esibiranno gli atleti e le atlete di acrogym.

"Uno degli obiettivi – afferma Rita Scalambra, storica dirigente emiliano-romagnola delle ginnastiche Uisp – è favorire le società e promuovere le attività regionali delle ginnastiche. Ci sono infatti ancora un paio di discipline che meritano un maggiore sviluppo, come l'acrogym e la ginnastica maschile". Un percorso in linea con la promozione del divertimento delle atlete e degli atleti da sempre al centro degli obiettivi della Uisp: "Nonostante la fatica – spiega Armando Stopponi, coordinatore nazionale delle ginnastiche –  organizzare eventi così è molto stimolante. Perché le bambine, al di là del risultato, portano sempre il sorriso sulle labbra".

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE