Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Buone pratiche di sostenibilità in con...corso

Buone pratiche di sostenibilità in con...corso

La Uisp - Unione Italiana Sport Per tutti è da tempo impegnata a promuovere il binomio "ambiente e sostenibilità" nel mondo dello sport e più in generale in tutti gli ambiti in cui è attiva come associazione. A pochi mesi dall'avvio delle Olimpiadi di Londra che, in questa edizione e per la prima volta, verranno certificate secondo uno standard internazionale (ISO 20121) che riconosce gli eventi sostenibili, la Uisp Emilia-Romagna lancia un concorso per stimolare i comitati territoriali e le associazioni affiliate nell'attuazione di buone pratiche di sostenibilità nelle manifestazioni ed eventi che organizzano. Un concorso per confrontarsi e scambiare idee e soluzioni su come ridurre la produzione di rifiuti, il consumo di risorse e migliorare l'impronta ecologica di servizi e forniture scelte.

A tutti i partecipanti verranno offerti, per migliorare le prestazioni ambientali dell'evento candidato, importanti supporti come:
• un help desk a disposizione per avere consulenza su come attuare le migliori pratiche, risolvere le criticità e avere suggerimenti e informazioni sulle principali soluzioni ecologiche;
• un seminario formativo e un manuale specifico su come si organizza una manifestazione sportiva sostenibile.

È evidente che l'obiettivo della Uisp con questo concorso non è solo premiare chi è già attento nella gestione ambientale delle proprie attività, ma anche e soprattutto favorire il miglioramento continuo di tutto il proprio movimento.

Chi può partecipare all'iniziativa?
Possono partecipare al concorso tutti i comitati, le leghe territoriali e le associazioni affiliate alla Uisp Emilia-Romagna che, nel periodo compreso tra il 25 maggio e il 25 novembre 2012, organizzano una tra le seguenti iniziative di uno o più giorni consecutivi fino al massimo una settimana:
• manifestazioni sportive competitive e non competitive (sono escluse le grandi manifestazioni Uisp come ad esempio Giocagin, Bicincittà ed i Mondiali Antirazzisti);
• campus, conferenze, convegni, stage e momenti formativi di uno o più giorni consecutivi (fino al massimo di una settimana);
• vacanze, gite, concerti e momenti ricreativi rivolti ai soci.

Come funziona?
I soggetti interessati candidano la propria iniziativa mediante la compilazione di una breve e semplice scheda d'iscrizione sulla base della quale si ottiene l'ammissione al concorso. Da questo momento il soggetto candidato può accedere al servizio di help desk, che sarà svolto da Punto 3 srl, società specializzata nell'organizzazione e certificazione di eventi sostenibili. Attraverso questo aiuto si potranno avere suggerimenti e supporto su come migliorare le prestazioni ambientali della propria iniziativa. Durante l'iniziativa il soggetto candidato, seguendo una  semplice check-list  dovrà raccogliere delle prove e dei materiali che possono testimoniare le buone pratiche di sostenibilità realmente concretizzate nell'ambito del proprio evento. Sulla base di tale documentazione verrà valutato il quoziente di sostenibilità dell'evento attraverso uno specifico software, il SES® (Sustainable Event Screening®) che attribuirà ad ogni iniziativa un punteggio di sostenibilità tra 0 e 100 e sulla base del quale verrà definita la graduatoria finale del concorso.

Cosa si vince?
Per gli organizzatori delle manifestazioni più sostenibili sono previsti riconoscimenti e premi. Le premiazioni avranno luogo nel corso del congresso regionale Uisp Emilia-Romagna 2013.

Per maggiori informazioni
Scarica l'abstract del progetto (.pdf)
Scarica il regolamento in pdf e la scheda d'iscrizione in formato .doc
Scarica il manuale sugli eventi sportivi sostenibili (.pdf)
Per ulteriori informazioni è possibile poi contattare il dott. Andrea Malduca all'help desk al numero 0532/769666 o scrivere a helpdesk@punto3.info.

Uisp-a-mente

FuoriArea.Net

La Uisp in tasca

Progetto Cuore