Comitato Regionale

Emilia-Romagna

A Riccione si nuota

Dal 15 al 17 e dal 21 al 24 giugno: due weekend tra nuoto e pallanuoto giovani nello Stadio del nuoto di Riccione. Il bilancio finale di Ilario Pontieri, responsabile nuoto Uisp
di Francesco Mazzanti

RICCIONE – Dal nuoto alla pallanuoto dei giovani. Per due weekend è stata soprattutto la vasca dello Stadio del nuoto di Riccione al centro dell'attenzione: dal 17 giugno a domenica 24, infatti, la città romagnola ha ospitato più di cento società di nuoto e venticinque di pallanuoto. Una manifestazione che ha permesso di festeggiare con le società i settant'anni dello sportpertutti e che è stata resa possibile grazie a un'organizzazione che ha coinvolto circa cento persone tra volontari e giudici.

"Su questo bisogna mettere l'accento, – spiega Ilario Pontieri, responsabile delle manifestazioni di nuoto e pallanuoto Uisp – il lavoro dei volontari è stato fondamentale per l'ottima riuscita dell'evento". È proprio sull'impegno di chi ci mette passione e volontà che si costruiscono le manifestazioni Uisp e, in questo caso, si sono sfidate anche le condizioni meteo avverse, a dir poco. "Si pensi – continua Pontieri – che venerdì 22 giugno Riccione è stata sommersa letteralmente da un temporale incredibile, la città era allagata. Con i giudici abbiamo provato comunque a far svolgere la gara ma a un certo punto ci siamo dovuti arrendere. Le società hanno apprezzato molto… e noi siamo rimasti senza voce".

Per quanto riguarda la pallanuoto i tornei erano rivolti alle categorie giovani: under 13, 15 e 17. Le finali si sono volte domenica 24 mattina e per quanto riguarda il nuoto invece sono state le società emiliane e piemontesi a fare da capofila conquistando risultati importanti. "Quello che ci è piaciuto molto, ovviamente, – afferma Pontieri – è vedere il divertimento dei ragazzi e delle ragazze mentre si gareggia". Insomma, un evento Uisp a tutto tondo.

E, infine, va ricordato che la manifestazione è stata resa possibile grazie alla disponibilità del Comune di Riccione "che ci ha sempre aiutato – conclude Pontieri – mettendo a disposizione i permessi per i parcheggi che hanno accolto bus e macchine da tutta l'Italia. Una menzione speciale vorrei anche farla alla Croce Rossa di Riccione che è stata disponibile a bordo piscina per tutta la durata delle gare".

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Uisp-a-mente

Progetto Cuore

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp

Progetto Assieme