Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Giocagin 2011: l'appuntamento di Ferrara

Sabato 19 marzo al Palazzetto dello Sport a partire dalle 14,30 festa con danze, ginnastiche e arti marziali.

di Nicola Alessandrini - Redazione Uisp Ferrara


FERRARA - Anche per il Comitato di Ferrara è ormai tempo di Giocagin, l'appuntamento annuale Uisp di musica, movimento e solidarietà. Sabato 19 marzo alle 14,30 presso il Palazzetto dello Sport molte delle associazioni e società sportive di città e provincia si esibiranno a ritmo di musica, portando in scena uno spettacolo veramente pluridisciplinare. Le attività praticate spazieranno dai più svariati generi di danza alle ginnastiche fino alle arti marziali: danza del ventre, pilates, karate, iaido, kendo, jujitsu, judo, aikido e taichi, hip hop, video dance, pattinaggio, danza moderna jazz, danza latino americana, danza classica, breakdance, ginnastica ritmica.

Una giornata in movimento per atleti di tutte le età, anche se particolare attenzione è prestata alle fasce giovanili, basti pensare che l'80% dei partecipanti è di età compresa fra i 3 e i 17 anni. Giocagin è una manifestazione particolarmente sentita nel territorio Ferrarese, nella scorsa edizione Ferrara ha avuto il primato italiano con 1800 atleti e 45 società sportive in una cornice di 3000 spettatori. Nelle edizioni del 2009 e 2010, a causa dell'elevato numero di adesioni, la manifestazione è stata svolta in due giornate, dividendo le arti marziali dalle danze e ginnastiche. "Quest'anno nonostante l'elevato numero di iscrizioni (in tutto 45 società), si è preferito ritornare alla formula tradizionale di una sola giornata - spiega Laura Rullo, coordinatrice Giocagin Ferrara - per offrire uno spettacolo più ricco e pluridisciplinare".

Terminata la manifestazione pomeridiana le danze riprenderanno alle 20,30 con "Gli oscar coreografici 2011". Si tratta di una rassegna coreografica, alla sua seconda edizione, che intende promuovere un confronto educativo e culturale rivolto a tutte le attività motorie e sportive. Le parole d'ordine della rassegna sono: interdisciplinarità, spettacolarità e creatività del linguaggio corporeo. Le società sportive partecipanti, di qualunque disciplina, si candideranno per un oscar e si esibiranno a ritmo di musica sviluppando un tema libero. Molti gli oscar in palio: migliore coreografia, miglior ritmo, coreutico (movimento del gruppo), sincronia, miglior corporeità, iracondo (per esibizioni stravaganti ed eccentriche), miglior espressione del carattere, originalità, miglior fantasia d'infanzia, etnico, esercizio di stile, attrezzo originale, mini musical, moderno, folkloristico, utilizzo dell'attrezzo palla, utilizzo dell'attrezzo fune. Verranno, inoltre, istituiti premi speciali di partecipazione. Gli oscar saranno assegnati da una giuria popolare formata da giudici super partes, tra cui sarà presente anche una rappresentanza giornalistica. Grande successo ha riscosso l'edizione 2010 della Rassegna coreografica a cui presenziò Rita Scalambra, Presidente nazionale Lega Le ginnastiche Uisp, sottolineando l'alto livello tecnico delle rappresentazioni portate in scena.

Il Giocagin è il risultato di un lungo e complesso lavoro di squadra: "si inizia ad ottobre a contattare tutte le società - racconta Laura Rullo - e già prima delle festività natalizie viene svolta una riunione organizzativa". Non si può chiudere senza un riferimento alla storica voce che anima il Giocagin a Ferrara: è quella del presentatore Maurizio Olivari, che da anni con simpatia e professionalità accompagna l'intera manifestazione.

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp