Comitato Regionale

Emilia-Romagna

NeveUisp 2018: sport su più livelli

Domenica 11 marzo si è conclusa Neveuisp a La Thuile, Aosta. Il bilancio di Bruno Chiavacci per l’ambito sportivo e di Manuela Claysset per quello politico. Con la riscoperta di un grande protagonista: lo slittino
dalla redazione Uisp Nazionale

LA THUILE (AO) – Una settimana di grande impegno ma anche molto divertimento: dal 3 marzo all'11 marzo a La Thuile, Aosta, Neveuisp ha celebrato la sua 35^ edizione. Venerdi 9 marzo l'incontro sul 70° anniversario Uisp, con il presidente nazionale Vincenzo Manco e Luciano Senatori, dirigente storico dell'associazione. Non sono mancate iniziative su donne, diritti e sport che hanno caratterizzato le giornate del 7 e 8 marzo, con Manuela Claysset insieme a pedagogiste ed educatrici di sci.

Abbiamo chiesto a Bruno Chiavacci, responsabile Neve Uisp, di fare un primo bilancio di quest'edizione appena trascorsa: "siamo molto soddisfatti della partecipazione, dell'atmosfera di sport e amicizia per tutti che abbiamo creato qui a La Thuile e dell'investimento che Uisp è riuscita a fare per il territorio - dice Chiavacci – dal quale sono venuti a trovarci in più di ottomila persone. Voglio ringraziare per questo successo il Comprensorio, i responsabili della ricezione alberghiera di La Thuile e le istituzioni locali".

Qual è stata la novità di questa edizione? "Abbiamo puntato su famiglie e giovani e l'idea di far rivivere un'attività antica ma modernissima come lo slittino è stata vincente". Prosegue Chiavacci: "ogni pomeriggio un'equipe di operatori, tra i quali l'ex campione del mondo Damiano Lugon, era a disposizione di tutti i partecipanti per trasmettere i segreti di questa pratica. Un successone, tanto che la stazione sciistica del comprensorio veniva occupata dagli slittini e illuminata sino alle 19. Uno sport davvero a misura di ciascuno, anche per le persone con disabilità, che ti permette di scegliere la tua velocità, di stare in sicurezza, in ambiente naturale e guardarti intorno". 

Questo accadeva sulle piste da sci, ma nel frattempo ad Aosta, mercoledì 7 marzo, si è tenuto l'incontro sulla "Carta europea dei diritti delle donne nelle sport". Fondamentale la presenza di Manuela Claysset, responsabile politiche di genere e diritti Uisp. "La Carta europea è una base di partenza molto importante per riaffermare dei diritti – ha detto Manuela Claysset - prima di tutto per la pratica sportiva, ma anche per l'accesso a ruoli di leadership e tanti altri aspetti spesso trascurati. L'ultimo passo è stato fatto poco più di un anno fa con la realizzazione della Carta a fumetti, che stiamo promuovendo all'interno delle scuole, per abbattere definitivamente stereotipi e barriere".

La pedagoga Jeannette Migliorin ha focalizzato il suo intervento sui diritti nello sport femminile in età giovanile e sulle trappole degli stereotipi educativi. Margot Truc del Rotaract di Aosta e maestra di sci ha affrontato il tema della governance e del professionismo femminile, infine la biologa e consigliera Uisp regionale Paola Agus ha approfondito gli aspetti legati alla fisiologia e biologia femminile. Inoltre, è intervenuto Carlo Marzi, assessore allo sport di Aosta, che ha annunciato la sottoscrizione di una Convenzione tra Comune e Uisp per dare attuazione alla Carta nella città, coronando il lavoro di sensibilizzazione e costruzione di reti sociali portato avanti con tenacia dal Comitato regionale dal 2015.

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Uisp-a-mente

Progetto Cuore

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp

Progetto Assieme