Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Società Pattinatori Estensi

Una realtà che ospita un centinaio di atlete di cui circa 25 ad alto livello, che hanno conseguito importanti risultati a livello regionale e nazionale

Uno spettacolo della Società Pattinatori Estensi dallo speciale "I campioni dello sportpertutti"

 

FERRARA - La Società Pattinatori Estensi, affiliata al Comitato Uisp di Ferrara, ospita un centinaio di atlete di cui circa 25 ad alto livello, che hanno conseguito importanti risultati a livello regionale e nazionale. I bambini possono seguire il corso di avviamento al pattinaggio a partire dal quarto anno di età e, apprese le nozioni base, sono inseriti in corsi formativi, dove vengono preparati alle prime gare e ai trofei promozionali. "Le discipline dove siamo spiccati di più - spiega l'allenatrice Cinzia Roana - sono il singolo e i gruppi show. Tra il pattinaggio artistico d'avviamento e quello agonistico non c'è una comunicazione diretta. Si tratta, infatti, di due realtà molto diverse che faticano a filtrare l'una nell'altra. Tuttavia, c'è qualche momento d'integrazione: ad esempio un gruppo di ragazze, attualmente campionesse italiane Uisp, lavorano insieme ai bambini più piccoli per aiutarmi ad allenarli. Inoltre, nei saggi di Natale o di fine anno, organizziamo uno spettacolo di un'ora e mezza in cui mettiamo in scena tutti i nostri atleti. Riusciamo a fare questo grazie a una coreografia molto complessa che va studiata a tavolino per permettere a tutti di occupare un ruolo alla propria portata.

Le difficoltà maggiori non nascono in pista ma dalla scarsa disponibilità dell'impianto: posso allenare le campionesse italiane solo due volte alla settimana. Inoltre la pista è troppo scivolosa, quindi poco adatta all'alto livello. Questo è dovuto principalmente al fatto che il pattinaggio artistico di livello a Ferrara non è sentito come in Romagna e abbiamo dovuto fare grandi sforzi per sviluppare una sensibilità agonistica nel nostro territorio. In questo ho cercato di portare tutta la mia esperienza di atleta: infatti faccio parte della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio (Fihp) e mi alleno a Bologna. Il segreto del nostro successo sta nell'impostazione familiare che abbiamo dato alla nostra società, dove i genitori ricoprono un ruolo fondamentale, mettendosi in gioco di sabato e domenica, ricamando i vestiti e costruendo le scenografie. Ovviamente scenografie, costumi e trasferte rendono molto dispendiose le gare, che riusciamo a sostenere grazie alle rette dello sport di base che, comunque, cerchiamo di mantenere limitate per non gravare sulle famiglie in un momento di particolari difficoltà economiche. Alle spese di scenografie, costumi e trasferte, si aggiungono quelle dei tecnici qualificati dalla Fihp che chiamiamo privatamente per allenamenti specifici. I rapporti con la federazione sono buoni anche se solo una rosa molto selezionata di atleti viene convocata a gare Fihp che vadano oltre il campionato nazionale".

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp