Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Spunti di vista

Due giorni interamente dedicati al confronto per permettere all'associazione di fare il punto della situazione e rinnovare i propri impegni. Il presidente Mauro Rozzi presente le scelte che hanno guidato l'organizzazione del Consiglio di metà mandato

Ottavo congresso regionale Uisp Emilia-Romagna tenutosi nel 2013di Roberto Cannavò


BOLOGNA -
Il 9 e il 10 ottobre si svolgerà a Bologna il consiglio regionale di metà mandato dal titolo  "Spunti di vista". A 2 anni dal congresso l'obiettivo delle due giornate sarà quello di illustrare il lavoro svolto e capire cosa rimane ancora da fare. "Se dovessi fare un bilancio di questi due anni - dichiara Mauro Rozzi, presidente della Uisp Emilia-Romagna - direi che è stato molto positivo dal punto di vista del tesseramento e dell'opportunità che abbiamo aperto a chi volesse mettere in campo idee nuove. L'altra dimensione è quella del coinvolgimento di 24 nuovi dirigenti dei comitati territoriali a cui abbiamo dato l'opportunità di partecipare a un corso di formazione. Ma dobbiamo ancora riuscire a rendere realmente trasversali le nostre politiche".

Giorno 9 ottobre. Il consiglio comincerà al mattino con dei workshop sulle politiche dei sani stili di vita e della prevenzione per la salute, proseguendo poi sulle politiche ambientali, la sostenibilità degli eventi sportivi e la riqualificazione dell'impiantistica sportiva. Infine spazio alle politiche sociali. Ogni momento e argomento sarà moderato dai referenti di settore interni alla Uisp che introdurranno i temi per poi dare la possibilità a figure esterne di tenersi in parallelo tra ciò che sta facendo l'associazione e il mondo esterno.

Giorno 10 ottobre. Si aprirà con una seduta del consiglio regionale, unica sessione solo con i consiglieri regionali, e al termine della mattinata, alle 11,30, inizieranno le discussioni sulle attività. Verranno affrontate le esperienze consolidate sulle attività Uisp a confronto con le proposte innovative svolte in ambito regionale. "Nel primo pomeriggio avremo una tavola rotonda per affrontare il tema dello sport che si trasforma - spiega Rozzi - che vedrà la partecipazione di importanti esponenti sia del mondo politico che del mondo universitario e giornalistico. Saranno tutti intorno a un tavolo per provare a confrontarci su quelle che sono le prospettive nell'ambito dello sport di cittadinanza".

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp