Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Vivicittà 2011: l'appuntamento di Ferrara

L'edizione ferrarese della manifestazione Uisp. Continuano le sperimentazione sul territorio che ha avviato l'analisi di impatto ambientale abbinata alla corsa

di Nicola Alessandrini - Redazione Uisp Ferrara


FERRARA - Dopo tre grandi eventi uispini sul territorio ferrarese (i nazionali di campestre, Giocagin e una partecipatissima granfondo a Comacchio) stanno terminando gli ultimi preparativi per Vivicittà. Il 3 aprile podisti di 38 città italiane, di 16 città nel mondo, di 12 campi profughi palestinesi in Libano e di 17 istituti penitenziari e minorili correranno in contemporanea su percorsi di 12 Km compensati. A Ferrara la numerosa partecipazione (solitamente più di 800 iscritti ogni anno) ha sempre confermato il successo della formula sport, solidarietà, diritti e ambiente. Vivicittà, infatti, trascende l'aspetto puramente agonistico proponendo percorsi non competitivi, come la camminata amatoriale di 6 Km e una minipodistica per i più piccoli, per diffondere l'attività sportiva fra tutti i cittadini. Inoltre, nel 2004, Ferrara è stata sede dell'importante ed innovativa sperimentazione di analisi di impatto ambientale della manifestazione podistica. La sperimentazione, nata grazie al lavoro dell'associazione "Il Corpo va in città" e della società Punto 3, negli ultimi anni è stata estesa a tutte le città italiane che realizzano Vivicittà, coinvolgendo quindi molti Comitati Uisp e migliaia di atleti e cittadini.

Vivicittà a Ferrara continua ad essere fonte di nuove iniziative: in occasione della manifestazione, saranno organizzati anche diversi momenti di promozione del tema del  cammino e organizzate iniziative aperte a tutti. Tra queste spicca un percorso nel centro storico della città organizzato per studenti, docenti e genitori delle scuole primarie. Alle quattro scuole che porteranno singolarmente il maggior numero di partecipanti, la Uisp consegnerà, quale premio di partecipazione, un buono spesa per l'acquisto di materiale sportivo e didattico. Inoltre sarà istituito un premio speciale per le scuole provenienti dal territorio provinciale. Le proposte Vivicittà si allargano anche alle scuole superiori: è stato indetto un concorso per la produzione di video e percorsi web che abbiano per tema "Sport e Ambiente, per l'applicazione di buone prassi di sostenibilità ambientale nella pratica sportiva: l'utilizzo di tecnologie e prodotti ecosostenibili, il risparmio energetico, l'uso sostenibile dell'acqua, la riduzione dei rifiuti e la loro corretta raccolta e il riutilizzo". Anche in questo caso sono in palio premi in buoni acquisti.

Le attività di Vivicittà a Ferrara iniziano sabato 2 aprile: presso il Castello Estense si terrà il convegno su "Sport, consumo energetico ed energie rinnovabili", organizzato da Cna e Uisp. Saranno suggerite agli operatori sportivi alcune proposte di intervento negli impianti per il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti rinnovabili. Sarà, inoltre, presentato il nuovo e terzo conto energia (sistema incentivante per l'energia prodotta attivo dal 1 gennaio 2011) e alcuni esempi concreti di realizzazione e gestione dell'intervento. Sempre in collaborazione con Cna, è stata organizzata una fiera presso piazza Castello a cui saranno presenti le imprese del territorio ferrarese, per poter toccare con mano tutti gli aspetti inerenti il risparmio energetico e le energie rinnovabili. Inoltre, la scuola primaria di Portomaggiore e la scuola Bombonati di Ferrara illustreranno le loro esperienze di Pedibus, un progetto di percorso sicuro casa-scuola in nome dell'educazione alla mobilità sostenibile, dell'autonomia e della responsabilizzazione dei bambini.

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp