Comitato Regionale

Emilia-Romagna

Vivicittà 2011: l'appuntamento di Parma

L'edizione parmense della manifestazione Uisp. Dodici chilometri nel verde per riscoprire il territorio della provincia

di Redazione Uisp Emilia-Romagna


PARMA - Il 3 aprile anche a Parma si corre Vivicittà. Con una differenza rispetto alle consuetudini della corsa Uisp. Infatti, sarà il Parco regionale dei Boschi di Carrega ad ospitare la corsa, che si svolgerà quindi quasi per intero in ambiente naturale. Sono tre i percorsi proposti, con partenza dall'Ego Village di Collecchio e arrivo al centro sportivo di Sala Baganza: agonistico di 12 km, non agonistico di 6 o 12 km e naturalistico di 11 km. La manifestazione - organizzata dalla Uisp locale con il patrocinio della Provincia, dei Comuni di Parma, Collecchio, Felino e Sala Baganza, del Coni, del Parco regionale dei Boschi di Carrega, del Parco regionale del Taro e con la collaborazione di diverse realtà del territorio - si caratterizza quest'anno per due novità. Venerdì 1 aprile alle 18.30 nel cuore di Parma ci sarà infatti l'anteprima di Vivicittà: un percorso autogestito di 8,5 km che partirà da piazza della Pace e si districherà tra le vie della città per poi ritornare in piazza della Pace. Domenica 3 aprile, invece, dopo l'arrivo dei primi atleti previsto per le ore le 12, ci sarà una conferenza stampa "a caldo" con alcuni dei protagonisti della manifestazione, in modo da dare ad atleti, organizzatori e volontari la possibilità di raccontare in prima persona la propria esperienza.

Particolare l'attenzione che il Comitato parmense della Uisp ha riservato alla logistica in chiave di tutela dell'ambiente e riduzione dell'impatto ambientale della manifestazione. È infatti previsto un servizio di bus navetta da Parma a Collecchio e da qui a Sala Baganza, luogo dell'arrivo, completamente gratuito. Su tutto il percorso sarà distribuita solo ed esclusivamente acqua di rete, con appositi punti di ristoro messi a disposizione dalla multi utility Iren. Infine, all'arrivo ci sarà un "pasta party" e un punto ristoro per i quali saranno utilizzate stoviglie in mater-b. "Per quel poco di rifiuti che ci resterà da raccogliere - sottolinea la presidente del Comitato Uisp Parma Enrica Montanini - abbiamo predisposto poi tre postazioni di raccolta differenziata alla partenza, a metà e all'arrivo della corsa".

Sono circa 500 gli agonisti che si prevede parteciperanno alla festa podistica a fronte invece, stando ai dati delle passate edizioni, di 2000 persone sui percorso non agonistico e naturalistico. "L'importanza di questa manifestazione per il nostro Comitato - afferma la Montanini - è legata a due motivazioni principali: si tratta innanzitutto di una grande occasione per vivere una parte del nostro territorio provinciale che, per valenza naturalistica, è tra le interessanti e più belle della regione. Inoltre, visto e considerato che la parte agonistica rappresenta per noi solo il dieci per cento di questo evento, riteniamo che Vivicittà sia uno degli strumenti più utili per la promozione della socializzazione attraverso lo sportpertutti. E proprio per sottolineare questo aspetto - conclude la presidente del Comitato Uisp parmense - parteciperanno a questi edizione gli atleti diversamente abili della nostra polisportiva 'Va' Pensiero', diversi gruppi di anziani e un gruppo di corridori non vedenti".

FuoriArea.Net

Briciole di Pollicino: la formazione Uisp

Differenze in Gioco

Progetto Cuore

Progetto Assieme

Questionario soci Uisp

Questionario soci Uisp