Comitato Territoriale

Lecce

Le "Linee di indirizzo dell'attività fisica" del Ministero della Salute

Il 30 maggio a Roma viene presentato il nuovo documento: ci sarà anche l'Uisp, in primo piano nel testo. Ecco la versione integrale e il programma

L'Uisp interverrà alla presentazione delle "Linee di indirizzo sull'attività fisica per le differenti fasce di età con riferimento a situazioni fisiologiche e fisiopatologiche e a sottogruppi specifici di popolazione" organizzata dal ministero della Salute, che si terrà a Roma giovedì 30 maggio alle 10.30, presso l'auditorium di via Ribotta 5.

"Si tratta di un'opportunità interessante anche per l’Uisp - commenta il presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco - perché il documento contiene moltissimi riferimenti culturali e di contenuti che hanno caratterizzato il nostro impegno in questi anni, sulle tematiche dei diritti di cittadinanza in salute e sulle azioni conseguenti, in particolare sulle strategie di intersettorialità. Il lavoro condotto dall’Uisp nell’ambito della prevenzione ha permesso di ottenere riconoscimenti e accreditamenti da parte del sistema sanitario nazionale, regionale e locale e di vedere valorizzate competenze ed elaborazioni e il ruolo di stakeholder".

Il documento è stato approvato il 7 marzo scorso dalla Conferenza Stato Regioni, e riveste un valore strategico per le politiche di promozione della salute e prevenzione, anche in previsione del nuovo Piano nazionale 2020/2025.  Le linee di indirizzo sono state redatte da un tavolo di lavoro di cui ha fatto parte anche l'Uisp con la partecipazione di Daniela Rossi.

"Nel capitolo delle Linee guida dedicato al sistema sportivo (pag.20) c'è un ampio passaggio sull'Uisp - aggiunge Stefano Pucci, responsabile politiche Uisp per la salute e l'inclusione - unica citazione specifica rispetto al mondo della promozione sportiva; è un elemento di peculiarità e valorizzazione che potremo utilizzare al meglio come "carta d'identità" nei rapporti istituzionali. Nei prossimi mesi, a partire da settembre, ogni regione elaborerà i piani di prevenzione regionali, a partire da quello nazionale: potrà essere un momento in cui rilanciare e rafforzare i rapporti con il sistema sanitario per avere un ruolo qualificato nelle politiche del quinquennio 2020/2025, e il documento del Ministero può costituire un valido punto di forza".

“Tra gli Enti di promozione Sportiva, l'Uisp svolge un ruolo di “facilitatore” nella costruzione delle reti e delle alleanze con diversi soggetti – si legge nel documento - al fine di favorire politiche di inclusione sociale, interventi e azioni di comunità, in una logica di sistema nell’ambito delle strategie di promozione della salute. In linea con la vision del Piano Nazionale della Prevenzione, l’Uisp persegue l’affermazione dei diritti di cittadinanza e il contrasto alle disuguaglianze e, attraverso la stipula di protocolli d’intesa con numerose Regioni, contribuisce quale partner qualificato allo sviluppo dei Piani regionali della prevenzione (PRP), condividendo scenari e obiettivi, mettendo a disposizione l’esperienza di buone pratiche validate (nazionali e locali), replicabili in diversi contesti e rivolte a tutte le fasce di età, partecipando anche con propri formatori a iniziative regionali di formazione sull’intersettorialità e la programmazione partecipata collegate ai PRP, secondo un approccio che mette al centro la persona nella promozione di stili di vita sani nella popolazione”.

Per leggere il documento integrale clicca qui

Il programma di giovedì 30 maggio si aprirà alle 11 con i saluti di Armando Bartolazzi, sottosegretario di Stato alla salute e Luca Coletto, Sottosegretario di Stato alla salute. Alle 11.20 Claudio D’Amario, direttore generale della prevenzione sanitaria, introdurrà i lavori e a seguire Daniela Galeone, direttore Ufficio 8, D. G. della prevenzione sanitaria-ministero della Salute e Maria Teresa Menzano, dirigente medico Ufficio 8 Direzione generale della prevenzione sanitaria-ministero della Salute, presenteranno le Linee di indirizzo.

Alle 12 inizierà la sessione dedicata a “Prospettive nazionali e locali alla luce del documento di indirizzo”, nella quale interverrà anche Daniela Rossi in rappresentanza dell'Uisp, in quanto componente del Tavolo di lavoro che ha predisposto il documento sulle Linee di indirizzo. 

Per scaricare il programma della giornata clicca qui

La sessione verrà coordinata da Daniela Galeone e Maria Teresa Manziano, del ministero della Salute. interverranno gli altri componenti del Tavolo e  Francesco Landi, rappresentante del ministero della Salute in “Sport e Salute”. Alle 14 sono previste le conclusioni a cura di Claudio D’Amario, direttore generale D. G. prevenzione sanitaria, ministero della Salute. (di Elena Fiorani)

 

 

CHIUSURA ESTIVA SEDE

La sede del Comitato, in occasione del periodo estivo, dall'8 al 30 luglio rimarrà aperta ogni Martedì e Giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00; rimarrà chiusa dall'1 al 27 Agosto e riaprirà regolarmente dal 28 Agosto.

Per qualsiasi informazione gli interessati possono rivolgersi al Presidente Antonio Faraco - al nr.  3938450476 -  o in segreteria Ianne Marzia - al nr. 3921205907.

ATTIVITA' VELA

ATTIVITA' ANZIANI

ATTIVITA' CALCIO