Comitato Territoriale

Lecce

Un torneo per ricordare il sorriso di Melissa Bassi

Sono passati quasi due anni dal 19 maggio 2012, quando un ordigno spezzò la vita di Melissa Bassi, la studentessa 16enne mesagnese uccisa mentre si recava a scuola, l'istituto superiore Morvillo-Falcone di Brindisi, ma il suo ricordo è vivo più che mai nell'immaginario di tutta la collettività.

POGRAMMA DEFINITIVO

Ogni torneo ha il suo vincitore. Ce n'è uno che, però, di vincitori ne ha almeno due. La prima edizione del memorial “Melissa Bassi”, il torneo interforze organizzato dalla Polizia Penitenziaria del carcere di Brindisi, svoltosi lo scorso giugno, incoronò la squadra dei vigili del fuoco. La vittoria dei pompieri portò come diretta conseguenza la realizzazione di un giardino, dedicato alla studentessa scomparsa nell'attentato, nell'istituto comprensivo Paradiso-Tuturano. Il regolamento della manifestazione, infatti, associava a ogni compagine una scuola: nel caso di vittoria della squadra cui l'istituto era associato, il ricavato della manifestazione sarebbe stato destinato alla realizzazione di un giardino intitolato alla memoria della giovane. Coltivare il suo giardino, idealmente, nell'idea degli organizzatori, equivale a coltivarne la memoria.

Una concreta testimonianza di questo deriva dall'impegno con cui la polizia penitenziaria del carcere di Brindisi si sta adoperando a organizzare la seconda edizione del memorial calcistico intitolato proprio alla giovane scomparsa, che si svolgerà nel prossimo mese di maggio.

Ieri, in una sala della casa circondariale del capoluogo messapico, infatti, si è tenuta la prima riunione operativa per definire lo schema generale della manifestazione che ha già fatto registrare l'adesione e l'interesse di molti attori sociali e che si annuncia come un grande evento per tutta la città di Brindisi. «Tengo molto, a livello istituzionale, a questa manifestazione – ha affermato in apertura di lavori l'assessore all'organizzazione scolastica, alle politiche giovanili e allo sport, Antonio Ingrosso – perché ritengo che possa elevare l'immagine della città. La presenza di tutti gli attori sociali che gravitano nel nostro territorio, poi, aumenta, simbolicamente, il peso specifico dell'appuntamento. Per questo, come amministrazione, metteremo a disposizione lo stadio comunale Franco Fanuzzi e ogni altra struttura sportiva di cui l'organizzazione dovesse aver bisogno». Il format andato in scena l'anno scorso, la primissima edizione, ha visto la concentrazione di tutte le gare e della premiazione in un solo pomeriggio: quest'anno, l'idea diffusa tra gli organizzatori è di spalmare e allargare la manifestazione nel tempo e nello spazio. «Si può pensare – ha confermato Ingrosso – di prevedere due giorni per il torneo e di spostare la premiazione nel centro della città. Stiamo anche cercando, insieme agli uffici comunali, di mettere a disposizione il teatro Verdi per ospitare la cerimonia conclusiva». Vincenzo Murri, rappresentante della polizia penitenziaria e tra gli organizzatori del memorial, ha salutato positivamente le nuove adesioni, tra cui spiccano l'Onu, la Marina e l'Aeronautica, e le nuove iniziative previste per l'edizione prossima ventura dell'evento. «Per la premiazione, che assumerà i contorni di una vera e propria cerimonia celebrativa della memoria di Melissa, la Marina Militare ha messo a disposizione la sua fanfara per un concerto di chiusura. Vorrei, tra l'altro, ringraziare tutte le autorità che hanno raccolto il nostro invito, dal Provveditorato, alla Provincia, passando per i Comuni di Brindisi e Mesagne e arrivando alle forze dell'ordine che ci permetteranno di coltivare, nel nostro piccolo, il ricordo di una tragedia che non deve accadere mai più. Un altro doveroso ringraziamento va alla famiglia Bassi, senza la quale questa manifestazione non avrebbe mai avuto luogo». L'altro motore dell'iniziativa in seno alla polizia penitenziaria è Massimiliano De Giorgi, dal quale sono arrivate le prime proposte pratiche per l'organizzazione dell'evento. «Abbiamo ricevuto moltissime richieste di adesione – spiega De Giorgi – purtroppo, per esigenze organizzative e di mancanza di tempo, siamo costretti a stringere al massimo. Ciò non toglie, però, l'inclusione nel programma di tutti gli attori interessati a ricordare con noi Melissa. Per un maggior coinvolgimento degli studenti, i veri destinatari del messaggio che vogliamo portare, si potrebbe anche pensare di inserirne 2 in ogni squadra, così da legare ancor di più la popolazione studentesca alla memoria. Inoltre, oltre alla realizzazione del giardino, come avvenuto lo scorso anno, potremmo destinare parte del ricavato all'istituzione di alcune borse di studio intitolate alla studentessa scomparsa. Questo sarebbe un forte e indelebile segnale, destinato a durare nel tempo».

Un particolare ringraziamento alla Uisp, presente alla conferenza stampa con il Presidente provinciale di Lecce Gianfranco Galluccio e con il Rappresentante della Lega Calcio regionale Antonio Faranco.

Infatti il memorial si svolgerà con la collaborazione dei Comitati Uisp di Lecce e Brindisi e della Lega Calcio regionale.

CHIUSURA SEDE FESTIVITA' PASQUALI

La sede del Comitato, in occasione delle festività pasquali, rimarrà chiusa dal 19 al 28 aprile.  Sara aperta nella giornata del 24 Aprile, dalle ore 9.30 alle ore 12.30.  L'ufficio riaprirà con i soliti orari da Lunedì 29 Aprile.

 

ATTIVITA' CICLISMO - MTB

ATTIVITA' GINNASTICA

PAGINE UISP LECCE

COMUNICAZIONE WEB 2.0