Comitato Territoriale

Milano

CONCLUSO L’ADIDAS PLAYGROUND LEAGUE PATROCINATO ANCHE DA UISP

Giugno e luglio 2018 sono stati dei mesi caldi per i playground di basket di Milano

Nove dei migliori campetti della città, uno per ogni Municipio, sono stati calpestati da più di 120 squadre di 3vs3 e 305 coppie partecipanti al pass and shoot, per un totale di più di 600 atleti dai 13 anni fino ai senior. Questa è stata la Adidas Playground Leaguepatrocinata tra gli altri anche da Uisp.

In 6 settimane si sono potute vedere squadre da tutta la Lombardia e da parte del Piemonte, confrontarsi per le ambite finali. E lo spirito, alle finali di sabato 7 luglio al Coca Cola Playground del Parco La Spezia, è stato di vera festa. Complici anche i numerosi sportivi e curiosi venuti a vedere la star NBA Danilo “Gallo” Gallinari, ala della Nazionale azzurra e dei Los Angeles Clippers. Atleta cresciuto anche nei playground milanesi e che è riuscito a realizzare il sogno di arrivare in NBA condiviso da tanti atleti appassionati di basket che hanno e stanno calcando gli stessi campetti dove “Il Gallo” ha giocato da ragazzino.

“Stiamo crescendo, - spiega Matteo Mantica, uno dei 5 ideatori del progetto - la realtà dell’Adidas Playground League si sta facendo conoscere, ma siamo solo al primo anno. Ora potremo crescere, migliorare, vedere ancora più atleti e persone coinvolte, ci aspettiamo sicuramente un incremento importante per il prossimo anno, non potrà che essere così.”

Inoltre, alla nostra domanda sulla possibilità di dedicare maggiore attenzione il prossimo anno agli atleti di basket in carrozzina, Mantica non ha dubbi “Stiamo ragionando con la società Briantea 84 e la FIPIC - Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina per ampliare la competizione agli atleti in carrozzina.”

Positivo è stato anche il giudizio di Cinzia Lauro, altra ideatrice del progetto, la quale si dice contenta della “buona riuscita dell’anno zero, ringraziando ancora l’appoggio dell’Assessore Roberta Guaineri (Assessore allo Sport del Comune di Milano ndr), senza la quale non sarebbe stato possibile realizzare la League. Ma il prossimo anno riusciremo a fare ancora meglio, forti dell’esperienza appena passata.”

Tiene anche Cinzia Lauro a specificare che sia per il basket in carrozzina che per il Baskin “il prossimo anno riusciremo a dedicare un’attenzione particolare”. E questo, come Uisp e partner del progetto non può che essere una notizia positiva, vista la grande esperienza del più grande ente di promozione sportiva in Italia nel mondo degli atleti disabili.    

L’appuntamento sarà quindi per il prossimo anno, quando un’altra estate vedrà Milano, la città con il più alto numero di playground in Italia, come protagonista indiscussa del basket su strada.

GALLERIA FOTOGRAFICA

DOVE SIAMO