Nazionale

Buone feste e buon 2018 da tutta l'Uisp

In questi giorni continuate a seguirci sul sito internet e sui social network. Come ogni anno ecco la ricetta di Isa Di Grumo

 

L'Uisp nazionale augura buone feste e un buon 2018 a tutti gli sportivi, i volontari, i dirigenti delle società sportive, dei Comitati regionali, territoriali e delle attività. Continuate a seguirci sul sito internet nazionale www.uisp.it, su Facebook nazionale, su Instagram e su Twitter.

Il 2018 sarà per l'Uisp l'anno del 70° anniversario, una storia sociale del nostro Paese attraverso lo sport. Per noi sarà l'occasione di un nuovo importante racconto, visto che sono in programma molte iniziative sul territorio che legheranno memoria e futuro. Conoscere per raccontare: il territorio e le persone che lo abitano sono risorse preziose per la comunicazione sociale. Fatti di vita quotidiana, piccole grandi storie di dignità e di rifiuto del conformismo, di educazione alla vita sociale e di ribellione alla marginalità. Tutto questo attraverso un fenomeno dai mille risvolti come lo sport. E questa è l'Uisp, dal 1948 ad oggi, per “abitare” il territorio e strapparlo al degrado e alla solitudine. Per introdurre l'anno del 70° Uisp abbiamo pubblicato due primi materiali, un numero speciale del Discobolo dedicato alla storia Uisp e un breve video che vuole trasmettere emozioni e valori in pochi fotogrammi. Buona lettura, buona visione e...buone festività.

Anche quest’anno confermiamo la tradizione di condividere una ricetta da buongustaio con tutti i lettori di Uispress, grazie a Isa Di Grumo, dirigente Uisp Genova, che per l'occasione veste i panni della sopraffina gourmet. Quest’anno la ricetta tradizionale che ci trasmette Isa è quella dei “Pansoti col sugo di noci”.

“Il termine pansoti significa panciuti – spiega Isa - il preboggiun (mescolanza di almeno sette erbe selvatiche) è difficile da trovare ma vale la pena cercarla perché per i pansoti e decisamente significativa le erbe che compongono il preboggiun possono essere: cicerbita, pimpinella, dente di cane, cavolo primaticcio, vieta selvatica, prezzemolo, ortica, raperonzolo, pissarella e borragine. A tutti i miei auguri di serene festività, e di un buon 2018, anno speciale in cui festeggeremo i nostri primi 70 anni, con la speranza che porti a comprendere il vero valore del nostro sport, lo sport sociale, in questo momento scarsamente riconosciuto. Ma noi non ci fermiamo, anzi, ci rimboccheremo ancora una volta le maniche e andremo avanti dritti, tutti insieme, con determinazione e passione. Perché noi siamo la Uisp”.

Ingredienti per sei persone

Per la pasta:
450 gr di farina
Un bicchiere di vino bianco secco
Un uovo
Sale

Per il ripieno:
250 gr di borragine
250 gr di bietole
500 gr di preboggiun (mescolanza di almeno sette erbe selvatiche)
200 gr di ricotta liscia (a Genova mettiamo l prescinseua)
20 gr di burro
50 gr di parmigiano grattugiato
2 uova
Noce moscata e sale

Impastare la farina come al solito aggiungendo anche un goccio di acqua per avere un impasto liscio, spianare la sfoglia e lasciare riposare coperta da un canovaccio. Per il ripieno, lavare le verdure lessarle in abbondante acqua bollente, strizzare bene e tritare finemente, mescolare insieme in una ciotola ampia con le uova, la ricotta passata al setaccio, il formaggio, il burro fuso la noce moscata e il sale. Riprendere la sfoglia, tagliarla a riquadri di circa cinque cm di lato, al centro dei quali si ripone un cucchiaino di ripieno, ripiegare i riquadri a triangolo e saldare i bordi con le dita. Portare a bollore abbondante acqua debitamente salata, tuffatevi i pansoti e appena vengono a galla, circa 10 minuti, toglieteli con la schiumaiola e adagiateli sul piatto da portata condirli con la salsa e una abbondante dose di parmigiano grattugiato.

Per la salsa:
500 gr di noci intere
10 gr di pinoli
6 cucchiai di olio evo
Mezzo spicchio di aglio
Maggiorana facoltativa
Sale

Dopo aver sgusciato le noci mettere i gherigli in acqua bollente per 5 minuti così da poterli spellare facilmente. Pestarli, possibilmente nel mortaio, insieme ai pinoli all'aglio e alla maggiorana. Pestare fino ad ottenere una poltiglia densa, che si andrà a diluire aggiungendo olio a filo. Regolare di sale e pepe.

 

gfx-hub.net

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE