Nazionale

DN Uisp a Bologna: verso il 70° Uisp, identità e sostenibilità

Approvata delibera componenti Strutture di attività e ipotesi di organigramma. Il quadro politico tra riforma terzo settore e nuove sfide

Si è tenuta sabato 8 luglio 2017, presso il Savohotel di Bologna con inizio alle ore 10:30, la riunione della Direzione nazionale Uisp.

I lavori sono stati aperti dal punto all'odg relativo alla delibera per la definizione del quadro dei componenti le Strutture di Attività Uisp (allegato), come deciso nel recente Consiglio nazionale Uisp. Su questo punto hanno relazionato Armando Stopponi, coordinatore nazionale della SdA e Tommaso Dorati, responsabile organizzazione. Stopponi ha riferito della riunione tenuta a Bologna il 1° luglio scorso con i responsabili delle Strutture di Attività nazionali, improntata alla corresponsabilità, al consolidamento della comune identità associativa e alla consapevolezza dell'intero quadro dirigente. La Uisp ha iniziato un nuovo percorso per valorizzare le attività e tenerle agganciate allo sviluppo associativo e alle strategie poltiche. È stata approvata la delibera con la composizione delle SdA, frutto dell'integrazione tra le varie indicazioni di responsabili regionali giunte dai Comitati regionali Uisp. L'ulteriore fase organizzativa sarà quella di approntare e proporre l'organigramma operativo a cura delle SdA nazionali, con l'individuazione di alcune responsabilità, tra le quali attività, innovazione e sviluppo, formazione, comunicazione, giustizia sportiva (secondo lo schema), per poi passare all'approvazione da parte della Direzione Nazionale Uisp, già fissata per il 28 luglio p.v. 

Successivamente Tiziano Pesce, vicepresidente nazionale Uisp, ha illustrato lo stato di avanzamento del percorso già a suo tempo deciso in Direzione nazionale, instaurato e condiviso con i presidenti dei Comitati regionali Uisp Emilia Romagna e Uisp Toscana, che presteranno supporti e servizi amministrativi alla Uisp nazionale in riferimento alle SdA nazionali, nel rapporto e attraverso le proprie aziende di riferimento.

Le comunicazioni del presidente nazionale Uisp Vincenzo Manco, si sono incentrate prevalentemente sull'impegno profuso in questo ultimo mese dall'Uisp, per evitare che i Decreti attuativi della riforma del terzo settore (n. 106/2016), in particolare l'art. 35 del Codice del terzo settore, procurassero effetti negativi sull'associazionismo sportivo. L'Uisp è stata avanguardia di un'azione congiunta di Enti di promozione sportiva e Coni che stanno portando al risultato auspicato. Occorre però attendere la firma del presidente della Repubblica e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per poter esprimere un giudizio compiuto. Posizione peraltro analoga ha assunto il Forum del terzo settore in merito al complesso del dispositivo normativo. In ogni caso questo ambito di consolidamento legislativo avrà un percorso ancora lungo, che prevederà Decreti attuativi e correttivi. Per questo l'Uisp dovrà continuare a seguire con attenzione questo processo di trasformazione. Nel nuovo profilo che acquisirà il terzo settore in Italia passeranno anche alcuni aspetti della riforma dell'Uisp, a cominciare dalla battaglia per la trasparenza e la tracciabilità, già lanciata nel mondo della promozione sportiva. 

Manco ha poi lanciato alcune proposte per caratterizzare il 70° anniversario Uisp nel 2018, da vivere come associazione aperta al confronto con reti sociali e istituzioni. Un 70° Uisp diffuso sul territorio, tra studio della memoria e voglia di futuro.

Tra gli appuntamenti annunciati, quello con le politiche nazionali il 19 luglio e quello della prossima DN che si terrà il 28 luglio. In settembre si sta lavorando per calendarizzare un seminario nazionale Uisp. Inoltre, la Direzione ha approvato l'iter per la sottoscrizione di Convenzioni, protocolli d'intesa, etc. 

La  Direzione Nazionale ha deliberato il Protocollo d'intesa, presentato dalla Responsabile Formazione e Ricerca Patrizia Alfano, con il Centro studi Cittá di Orvieto per la formazione relativa alle attività assistite con gli animali, secondo le linee guida nazionali. 

La Direzione Nazionale ha, inoltre, approvato la delibera di Commissariamento del Comitato Territoriale di Pinerolo presentata dal Responsabile Organizzazione Tommaso Dorati per impossibilità di funzionamento degli Organi e nominato commissario il presidente del Consiglio regionale Uisp Piemonte Valter Cavalieri D'Oro. 

Presenti alla riunione e intervenuti sui vari argomenti: il Presidente Vincenzo Manco, il Vicepresidente Tiziano Pesce, Patrizia Alfano, Mauro Dugheri, Tommaso Iori, Fabio Mariani, Stefano Pucci, Mauro Rozzi, Claudia Rutka, Armando Stopponi e inoltre, la presidente del Consiglio nazionale Manuela Claysset, il responsabile Organizzazione Tommaso Dorati, e il responsabile Comunicazione e stampa Ivano Maiorella.

Dopo aver assunto le delibere amministrative, la Direzione nazionale ha concluso i lavori alle ore 16.45

 

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE