Nazionale

L'Uisp in Libano: in cantiere collaborazioni e nuovi progetti

L'Uisp ha tenuto diversi incontri con partner consolidati e nuovi contatti. Confermata Vivicittà 2018 a Beirut. Parla M. Tossini

 

Dal 27 febbraio al 2 marzo si è tenuta una missione Uisp in Libano, durante la quale Massimo Tossini, responsabile delle manifestazioni nazionali, ha tenuto incontri con varie ong con cui l’Uisp collabora da tempo o con cui intende avviare nuove partnership. “A Beirut ho incontrato i rappresentanti di Coopi – racconta Tossini - ong con la quale abbiamo collaborato due anni fa per la costruzione del campo di calcio presso il collective center Al Waha a Deddeh, zona che ospita molti rifugiati siriani, attraverso un intervento realizzato grazie ai fondi raccolti con Giocagin. Per il futuro vorremmo completare il campo, che al momento è operativo in terra battuta, per dotarlo di un fondo in cemento, che lo renderà un playground adatto ad accogliere anche basket o pallavolo, e quindi essere utilizzato anche da bambine e ragazze. Per realizzare questo intervento, insieme all’Uisp Trentino presenteremo un progetto alla provincia di Trento, che preveda anche formazione per gli operatori locali, attività di monitoraggio e l’organizzazione di un evento sportivo dedicato a bambini e bambine che coinvolga le municipalità limitrofe”.

L’incontro con Terre des hommes, con cui l’Uisp ha una collaborazione attiva da molto tempo, si è concentrato su un nuovo progetto finanziato da Unicef in cui le due realtà sono partner e sulla finalizzazione delle raccolte fondi di Giocagin e Vivicittà 2018 che serviranno per l’acquisto di un ludobus e per attività di formazione rivolte agli operatori locali e di monitoraggio degli interventi. Inoltre, si è discusso di possibili partenariati in nuovi bandi che a breve saranno pubblicati dall’Agenzia italiana per la cooperazione di Beirut, su progetti di educazione. L’ultima ong incontrata in questa occasione è stata GVC-Gruppo di volontariato civile, con cui l’Uisp sta iniziando un rapporto di collaborazione, teso allo sviluppo di collaborazioni sul territorio libanese.

“Un’altra tappa importante di questa trasferta è stata l’incontro con la Cooperazione italiana - conclude Tossini - che anche per il 2018 collaborerà alla realizzazione di Vivicittà in Libano, insieme a Unrwa. La novità di quest’anno è che, con estrema probabilità, per la prima volta si correrà a Beirut, nel quartiere armeno di Bourji Hammoud, zona multietnica che accoglie in questo momento numerosi profughi siriani. Sarà una corsa per bambini e adolescenti, libanesi, siriani e palestinesi dei campi di Beirut, che correranno insieme per favorire il dialogo e la pace. La manifestazione è in programma nella seconda metà di aprile, dopo Vivicittà 2018 che si terrà il 15 aprile in Italia e nel mondo. È nato, inoltre, un contatto con Unifil, attraverso il responsabile della Cimic-Cooperazione civile militare, con il quale pensiamo di poter sviluppare una collaborazione che porti a realizzare attività nei numerosi piccoli impianti sportivi che Unifil ha contribuito a realizzare negli ultimi anni nel sud del Libano”. (Elena Fiorani)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP