Nazionale

L’Uisp sulla Rai con il progetto “Bus&Trek” dell’Uisp Messina

Un servizio TgR Rai Mediterraneo sulle escursioni proposte dall’Uisp alla scoperta della Sicilia nord orientale, valorizzando la mobilità sostenibile

 

“Bus &Trek” è un progetto dell’Uisp Messina che propone 35 itinerari escursionistici urbani ed extraurbani, alla scoperta delle bellezze di Messina. Il binomio tra pratica del camminare e l'uso del mezzo pubblico collettivo  in una proposta unica indica uno stile di vita sostenibile dai “ritmi lenti” o “sostenibili”, che rivaluta il concetto di mobilità, produce  attenzione al senso di responsabilità pubblica e privata ed appartenenza ai luoghi ed alla comunità locale. Il trasporto pubblico inoltre riduce l'impatto ambientale e favorisce l'integrazione tra le persone. Un servizio accessibile a tutti che è un bene comune. TgR Rai Mediterraneo ha trasmesso domenica 11 marzo un servizio sull’iniziativa dell’Uisp Messina, seguendo un’escursione organizzata dall’Uisp sui Monti Peloritani.

GUARDA IL VIDEO

“Il progetto ha lo scopo di far scoprire il territorio passo dopo passo – dice Santino Cannavò, responsabile nazionale delle politiche ambientali Uisp - coniugandolo all’armonia del camminare in gruppo, andando a ricucire un territorio che ormai si è trasformato”. “Questi erano Forti dedicati alla guerra – prosegue Cannavò – oggi sono diventati Forti per la riqualificazione sociale”. Il progetto Bus&Trek è, infatti, fra le iniziative portate avanti per valorizzare i percorsi culturali e naturalistici del territorio messinese.

Nella zona dello stretto di Messina è possibile osservare, infatti, le antiche fortificazioni che offrono un richiamo culturale, ma anche naturalistico ed escursionistico. Secondo la tradizione l’eremita S. Jachiddu ha vissuto da queste parti; questo crea un certo alone mistico che è rimasto fra le torrette del Forte, immerse in una vegetazione selvaggia, con splendide vedute dello stretto.

Guido Signorino, assessore allo Sviluppo economico di Messina ritiene che i Forti umbertini siano “un gioiello di architettura che nasce a scopo difensivo, non per difendere le città ma lo stretto di Messina, una rotta marittima”. Secondo l’assessore “il modo di valorizzarli è quello di incrementare l’accessibilità ai luoghi e fare in modo che la gente li scopra, e attraverso essi osservi la bellezza dello stretto”. (A cura di Marzia Chittano)

 

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP