Nazionale

L’Uisp sulla Rai con le finali dei Mondiali Antirazzisti

Lunedì 9 luglio Rai Sport 1 ha realizzato un servizio sulla 22° edizione della festa Uisp di sport antirazzista che si è chiusa domenica 8 luglio

 

Si è chiusa, come ogni anno, con una grande festa la ventiduesima edizione dei Mondiali Antirazzisti, organizzati dall’Uisp a Castelfranco Emilia (Mo). Rai Sport 1 ha trasmesso, lunedì 9 luglio, un servizio sulla manifestazione realizzato da Gigi Cavone, che descrive lo spirito di inclusione, accoglienza, dialogo, ascolto ma anche condivisone e riflessione che caratterizza da sempre i Mondiali Antirazzisti. 

GUARDA IL VIDEO

Cinque giorni all’insegna dello sport, della musica e dell’ambiente per sperimentare il valore dello sport contro ogni discriminazione, non solo razziale. Sul campo squadre provenienti da tutta Italia e dall’Europa, composte da ragazzi e ragazze, oltre a formazioni di rifugiati. Le Finali dell’edizione 2018 si sono giocate sabato 7 luglio, con la classica formula dei calci di rigore: vincitrice del torneo di calcio Mondiali Antirazzisti 2018 è stata la Cooperativa L’angolo, una comunità di recupero di Castelfranco Emilia. GUARDA IL VIDEO della diretta Facebook. La Coppa Mondiali, assegnata alle realtà che organizzano attività di sport antirazzista sul territorio, è andata a JOC United, associazione belga che ha partecipato con quattro squadre da altrettante città. La Coppa fair play è stata vinta dallo Shalke04, il Trofeo Matteo Bagnaresi da Yepp-Porta palazzo. La Coppa invisibili, nata nel 2009 per ricordare i morti in mare e tutte quelle persone che non possono partecipare ai Mondiali, è stata nuovamente dedicata alle vittime della migrazione in questa fase in cui i governi di tutta Europa non garantiscono sicurezza alle persone che partono per cercare una vita migliore.

Infine, è stata assegnata la Coppa Hande Kader, attivista turca per i diritti delle persone LGBTI uccisa nell’agosto 2016, alla squadra femminile delle Brigate della pace di Bologna. Il torneo di pallavolo è stato vinto da Amendola park di Bologna e quello di basket da Nueter di Bologna.

Anche una delegazione bergamasca ha preso parte ai Mondiali Antirazzisti 2018: insieme a Greta Bergamelli sono partiti due ragazzi dell’Associazione La Comune, Ousmane e Samuel, giovani rifugiati provenienti rispettivamente dalla Guinea Bissau e dalla Nigeria. “È il secondo anno che ho la possibilità di partecipare ai Mondiali Antirazzisti - scrive Greta nel suo reportage dalla manifestazione - Ousmane e Samuel, si sono fatti coinvolgere in questa iniziativa, trascinati in parte dalla curiosità, in parte dall’idea di poter giocare a calcio per dei giorni interi... Ho visto la felicità negli occhi di Samuel che riesce, attraverso quei tiri in porta a dimenticare, seppure per poco, il diniego di protezione internazionale avuto il giorno stesso dalla Commissione territoriale. È qui che vedo la pazienza di Ousmane che cerca di capire le regole del touch rugby spiegategli da un ragazzo italiano, pazienza che inizia a vacillare a metà partita quando mi guarda e dice: “Io in verità non ho capito bene le regole di questo gioco”". Per leggere il reportage integrale clicca qui

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP