Nazionale

Neveuisp 2018: grande successo per questa 35^ edizione

Domenica 11 marzo si conclude Neveuisp a La Thuile, Aosta. Il bilancio con B. Chiavacci, M. Verduci e M. Claysset. Con un protagonista: lo slittino

 

Ha preso il via il 3 marzo a La Thuile, Aosta, la trentacinquesima edizione di Neveuisp, che si conclude  domenica 11 marzo. Venerdi 9 marzo si è tenuto l'incontro sul 70° Uisp, con Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp e Luciano Senatori, dirigente storico dell'associazione. Da ricordare le iniziative su donne, diritti e sport che hanno caratterizzato le giornate del 7 e 8 marzo, con Manuela Claysset, responsabile nazionale politiche di genere Uisp, insieme a pedagogiste ed educatrici di sci. Ha partecipato anche l'assessore allo sport del Comune di Aosta, Carlo Marzi.

Abbiamo chiesto a Bruno Chiavacci, responsabile Neve dell'Uisp, di fare un primo bilancio di questa 35 edizione: "Siamo molto soddisfatti della partecipazione, dell'atmosfera di sport per tutti e amicizia che abbiamo creato qui a La Thuile e dell'investimento che l'Uisp è riuscita a fare per il territorio - dice Chiavacci - abbiamo superato le ottomila presenze. Al Trofeo dell'ospite, tanto per fare un esempio, hanno partecipato 200 sciatori. Voglio ringraziare il Comprensorio, i responsabili della ricezione alberghiera di La Thuile e le istituzioni locali".

Qual è stata la novità di questa edizione? "Abbiamo puntato su famiglie e giovani e l'idea di far rivivere un'attività antica ma modernissima come lo slittino, è stata vincente - conclude Chiavacci - Ogni pomeriggio un'equipe di operatori, tra i quali l'ex campione del mondo Damiano Lugon, era a disposizione di tutti i partecipanti per trasmettere i segreti di questa attività. Un successone, tanto che dalle 16.30, orario di chiusura degli impianti, la stazione sciistica del comprensorio veniva occupata dallo slittino e illuminata sino alle 19 per consentire a tutti di dedicarsi a questo sport, davvero a misura di ciascuno, anche per le persone con disabilità, che ti permette di scegliere la tua velocità, di stare in sicurezza in ambiente naturale e guardarti intorno". 

Oltre alle tante attività sportive proposte agli oltre mille partecipanti alla manifestazione nazionale dell’Uisp, l’edizione 2018 ha previsto anche due appuntamenti di scambio e confronto. "Neveuisp si conferma un evento molto gradito - dichiara Massimo Verduci, presidente Uisp Valle d'Aosta - Siamo felici di aver contribuito all'organizzazione della manifestazione. Inoltre, ci fa piacere ospitare uno dei convegni nazionali che celebrano i 70 anni della nostra storia, uniti ai 70 anni dalla fondazione della stazione sciistica del Piccolo San Bernardo. Siamo orgogliosi di aver aggiunto alle proposte di Neveuisp lo slittino, affiancandolo a discesa, fondo, slittino turistico, ciaspole e gite culturali. Adesso insieme dobbiamo guardare alle nuove sfide che la società, attraverso lo sport, ci chiama a raccogliere in tema di inclusione, sostenibilità, inclusione e pari opportunità, costruzione di diritti di cittadinanza".

Mercoledì 7 marzo, invece, si è tenuto ad Aosta l’incontro sulla “Carta europea dei diritti delle donne nelle sport”, cui ha preso parte Manuela Claysset, responsabile politiche di genere e diritti Uisp. “La Carta è una base di partenza molto importante per riaffermare dei diritti – ha detto Manuela Claysset - prima di tutto alla pratica sportiva, ma anche all’accesso a ruoli di leadership, e tanti altri aspetti spesso trascurati. È un percorso che viene da lontano, iniziato nel 1985 e aggiornato nel 2011 grazie al progetto Olympia, e raccoglie le adesioni di moltissime realtà territoriali Uisp, di comuni e regioni. L’ultimo passo è stato fatto poco più di un anno fa con la realizzazione della Carta a fumetti, che stiamo promuovendo all'interno delle scuole, uno strumento utile per parlare con i ragazzi e le ragazze di parità e diritti. In particolare, per quanto riguarda la pratica ci sono ancora molti stereotipi e barriere da abbattere, questo è un nostro impegno per avvicinare sempre più i giovani alla pratica motoria e sportiva”.

La pedagoga Jeannette Migliorin ha focalizzato il suo intervento sui diritti nello sport femminile in età giovanile e sulle trappole degli stereotipi educativi. Margot Truc del Rotaract di Aosta e maestra di sci ha affrontato il tema della governance e del professionismo femminile, infine la biologa e consigliera Uisp regionale Paola Agus ha approfondito gli aspetti legati alla fisiologia e biologia femminile. Inoltre, è intervenuto Carlo Marzi, assessore allo sport di Aosta, che ha annunciato la sottoscrizione di una Convenzione tra Comune e Uisp per dare attuazione alla Carta nella città, coronando il lavoro di sensibilizzazione e costruzione di reti sociali portato avanti con tenacia dal Comitato regionale dal 2015.

È intervenuto anche Massimo Verduci: “Siamo molto soddisfatti per la sottoscrizione di questa Convenzione - ha detto Verduci - La Carta vuole diffondere la cultura della parità di diritti delle donne nel mondo dello sport presso le istituzioni locali, e il nostro Comitato ha iniziato nel 2015 un lavoro di diffusione che nel corso di questi anni ha portato alla creazione di rapporti con le associazioni che già da tempo si occupano di diritti delle donne con cui stiamo organizzando delle attività sportive per sostenerle attraverso raccolte fondi. L'obiettivo è far sì che i contenuti della Carta dei diritti siano attuati e non rimangano solo una mera dichiarazione di principi”.

GUARDA IL VIDEO 

A Neveuisp intanto proseguono le attività di sci e snowboard con l’accompagnamento degli OSV-Operatori Sportivi Volontari, a fine giornata vengono proposti “après ski” e momenti conviviali, con giochi sulla neve, musica e animazione. Ogni giorno è possibile effettuare ciaspolate ed escursioni turistiche nelle località limitrofe. (a cura di E.F. e I.M.)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP