Comitato Territoriale

Parma

Defibrillatori, entra in vigore l’obbligo di dotazione negli impianti sportivi

Sicurezza e sanità: da luglio scatta l'obbligo di dotazione del defibrillatore negli impianti sportivi

Dopo un lunghissimo tira e molla e diversi posticipi, finalmente sono stati chiariti gli obblighi sulla dotazione e l’impiego dei defibrillatori semi-automatici (DAE) da parte dello società sportive dilettantistiche. Dato che l’allegato E dal Decreto Ministeriale del 24 Aprile 2013 (il cosiddetto Decreto Balduzzi) lasciava diversi dubbi di interpretazione, il Ministero della Salute, in accordo con quello dello Sport e con il CONI, è finalmente intervenuto in via definitiva con il DM del 26 Giugno 2017, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 149 del 28 Giugno, che entrerà in vigore dal 13 Luglio 2017.

L'obbligo di dotazione e impiego di defibrillatori semiautomatici ed eventuali altri dispositivi salvavita di cui all'articolo 7, comma 11, del Dl 158/2011 si intende assolto, da parte delle associazioni e società sportive dilettantistiche, a due condizioni: nell’impianto sportivo che viene usato ci deve essere almeno un defibrillatore semiautomatico e una persona in grado di usarlo durante le gare. La mancanza del defibrillatore semiautomatico o tecnologia più avanzata determinerà l'impossibilità di svolgere le attività sportive da parte delle stesse associazioni e società sportive dilettantistiche.

Poi, la notizia che in molti aspettavano ed alla quale sino ad oggi non si era riusciti a dare una risposta: gli obblighi suddetti non si applicheranno alle attività sportive a ridotto impegno cardiocircolatorio e attività sportive svolte al di fuori degli impianti sportivi anche quando organizzate dalle associazioni e società sportive dilettantistiche (ciclismo e podismo su strada, canoa nei fiumi, trekking, vela, ecc…). 

Tratto da http://www.ministrosport.gov.it

Questo in sintesi il contenuto del Decreto Ministeriale:

- Ogni impianto sportivo deve essere dotato di un defibrillatore semiautomatico oppure a tecnologia più avanzata.

- Nel corso delle gare deve essere presente una persona formata all’utilizzo del dispositivo salvavita.

- Gli anzidetti obblighi gravano in capo a tutte le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano una delle 396 discipline sportive riconosciute dal Coni (si veda a questo riguardo la delibera 20 Dicembre 2016, n. 1566 del Consiglio Nazionale del Coni, consultabile sul sito istituzionale del Coni).

- Sono escluse dall’obbligo di dotazione del defibrillatore e dalla presenza obbligatoria del personale formato durante le gare le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano la propria attività al di fuori di un impianto sportivo.

- Sono altresì escluse dai menzionati obblighi le società o associazioni sportive dilettantistiche che praticano sport a ridotto impegno cardiocircolatorio, il cui elenco è contenuto nell’allegato A del decreto (a titolo esemplificativo: bowling, bocce, dama e freccette, tanto per citarne alcuni).

Per consultare il Decreto del Ministero della Salute del 26 Giugno 2017 CLICCA QUI

Fonte:sito UISP Emilia romagna

Calcio-

Accesso rapido alla Struttura Calcio

Ciclismo

Accesso rapido alla Struttura Ciclismo

Beach Volley

beach volley parma

Portale Associazioni e Società Sportive UISP

Colegamento al Portale Associazioni UISP

Copertura Assicurativa Sportiva

Copertura Assicurativa Sportiva