Progetti

A Parigi la quarta tavola rotonda in contemporanea con la "nuit du sport feminin"

L’iniziativa ha visto la partecipazione del ministro dello sport francese, dei rappresentanti di molte federazioni sportive e di tutti i partner del progetto Olympia.

Si è appena conclusa la quarta ed ultima tavola rotonda del progetto "Olympia – Equal opportunities via and within sport", in programma il 9 e il 10 dicembre a Parigi. Nella serata di giovedì 9 dicembre il Museo dello sport francese, ha fatto da cornice all’apertura dell’evento, organizzato dalla Licra – Ligue International Contre le Racisme et l’Antisemitisme - partner del progetto e dall’agenzia di comunicazione Sportiva, in contemporanea con la “Nuit du sport feminin” (La notte dello sport al femminile). Un’iniziativa che ha visto la partecipazione del ministro dello sport francese Chantal Jouanno, dei rappresentanti di molte federazioni sportive e di tutti i partner del progetto Olympia. La giornata di venerdì è stata invece interamente dedicata alla scrittura condivisa ed al confronto sulle raccomandazioni che andranno a costruire la struttura della “Carta delle donne nello sport”.

"L’idea è quella di provare a proporre all’Unione Europea una linea di approfondimento generale per la rappresentazione delle donne nello sport senza entrare “nell’egocentrismo” e nello specifico di ogni disciplina – ha spiegato Jacques Corties, giornalista francese, durante la tavola rotonda - Nella Carta del 1985 c’è solo una raccomandazione che cerca di regolare il livello della rappresentazione di uomini e donne nello sport all’interno dei media, ma vista la rapida evoluzione del sistema, abbiamo bisogno di proporre buone pratiche che entrino nello specifico del significato e tipologia di comunicazione che intendiamo “produrre” per il prossimo futuro a livello europeo. A cominciare dalla possibilità di celebrare ogni anno, in ogni Paese dell’Unione, una giornata come quella ospitata dal nostro ministero dello Sport, interamente dedicata alla tematica".

"Credo che l’Unione Europea abbia bisogno di input molto concreti, per individuare le politiche future. L’idea è quella di fornire, attraverso questa iniziativa, una linea di lavoro che possa supportare il lavoro della Direzione generale Sport della Commissione Europea" ha affermato Marvin Radford, dell'Isca.
Dal confronto della giornata sono stati raccolti numerosi spunti per la scrittura della Carta, un testo che sarà poi revisionato attraverso il contributo specifico di ogni partner del progetto, con l’obiettivo di delineare una versione completa in vista del prossimo appuntamento ufficiale: la presentazione della Carta a Bruxelles (marzo 2011).
(F.D.)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE