Progetti

Abili per lo sport: a Enna basket e ginnastica

Sabato 12 aprile si è svolto l'evento di chiusura del progetto Uisp per l'area del disagio mentale. Interviene E. Bonasera

Il progetto Uisp “Abili per lo sport”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento delle pari opportunità, intende realizzare percorsi sportivi rivolti a persone con disabilità mentali o con problematiche psichiatriche. Nella seconda fase del progetto, in via di conclusione, sono coinvolti cinque comitati Uisp: Valle Susa, Piacenza, Orvieto, Lamezia Terme e Enna.
Proprio ad Enna sabato 12 aprile, al Palatenda “F. Ferraro” di Piazza Armerina, si è tenuta la manifestazione di chiusura del progetto, organizzata dall’Uisp di Enna con la Comunità CTA Sant’Antonio di Piazza Armerina, in collaborazione con la Casa famiglia Insieme, la Comunità Co.Pros. di Caltagirone, l’associazione super Abili di Avola capo fila della rete Baskin Sicilia, l’associazione Energika di Piazza Armerina e l’associazione Atelier Manituana di Assoro, con il patrocinio del Comune di Piazza Armerina.
“Nella giornata del 12 aprile - racconta Enzo Bonasera, presidente Uisp Enna e coordinatore locale del progetto - il gruppo di atleti con disagio psichico coinvolti nel progetto Uisp, si è impegnato nella sfida più complessa, quella contro lo stigma e l’emarginazione, provando a dimostrare alla comunità locale come la partecipazione possa, a tutti i livelli della nostra vita, ancora definirsi importante”.

“Il progetto ad Enna - continua Bonasera - ha avuto inizio a gennaio ed ha coinvolto più di 30 partecipanti con disagio psichico, che sono stati impegnati tutti i lunedì nel basket, strumento di cura e crescita delle risorse dei partecipanti, ma anche momento di espressione fisica-emotiva tramite il gioco. L’allenamento prevedeva una fase di attivazione muscolare e di riscaldamento e una partita in cui far prevalere l’aspetto ludico su a quello agonistico. Tutti i martedì, invece, i partecipanti sono stati impegnati nella ginnastica i cui obiettivi erano lo sviluppo della scioltezza e della mobilità articolare, l’allungamento e il potenziamento muscolare, il miglioramento della coordinazione e dell’equilibrio, l’implementazione delle capacità respiratoria e di rilassamento”.
A seguire i partecipanti in questo periodo sono stati quattro operatori, due per il basket e due per la ginnastica. Gli incontri di basket si sono svolti presso il Palatenda “F.Ferraro”, mentre la ginnastica si è svolta nella palestra ASD Energica, affiliata Uisp.
“Sia il basket che la ginnastica hanno permesso ai partecipanti di acquisire maggiore consapevolezza e conoscenza del proprio corpo - conclude Enzo Bonasera - oltre al miglioramento della capacità di relazione e di socializzazione, anche attraverso l’introduzione di momenti di gioco ben accolti dai partecipanti. Il basket ha ottenuto un grande successo rispetto al calcio e ha permesso un maggior coinvolgimento delle donne. Posso dire che abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati: c’è stata grande socializzazione e apprendimento delle regole del basket. Ora speriamo solo di poter continuare l’attività e la proficua collaborazione intrapresa con le realtà, socio-sanitarie e associative, del territorio”. (a cura di E.F.)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE