Progetti

Uisp ed Isca a Parigi per parlare dei progetti europei

Venerdì 23 novembre l'evento finale del progetto ActiveVoice, con i rappresentanti della Commissione europea e di Erasmus +. Parla Carlo Balestri

Dopo tre anni, il progetto europeo Active Voice volge al termine con l'ultimo atto internazionale a Parigi: dal 22 al 24 novembre, nella capitale francese si svolgerà la riunione conclusiva. Venerdì 23 si svolgerà la Conferenza internazionale "MOVING People – MOVING Europe Conference" (scarica il programma) in cui verrà tracciato un bilancio delle attività di advocacy realizzate con il progetto, alla presenza di esperti ed esponenti di istituzioni e organismi internazionali, come la Commissione europea e l'Organizzazione Mondiale della Sanità. 
L'Uisp è stata scelta fra i partners come esempio di buona pratica nell'esercizio di advocacy per la promozione dell'attività fisica grazie alla quantità e qualità degli eventi e dei processi attivati nell'ambito del progetto. Per questo sarà proprio l'Uisp ad illustrare, in questa occasione, come si costruisce un percorso di alleanza e strategie con altri stakeholders e istituzioni locali per promuovere l'attività fisica e affermare il diritto umano al movimento. La Conferenza sarà anche occasione di scambio e interazione fra partners di diversi progetti del programma dell'Unione Europea Erasmus +, che vedono coinvolta l'Uisp: Active Voice, Grassroots Sport Diplomacy, US Girls ed altri. Per l'Uisp saranno presenti Mauro Rozzi, presidente Uisp Emilia Romagna; Carlo Balestri, responsabile politiche internazionali Uisp; Daniela Conti e Raffaella Chiodo Karpinsky, politiche internazionali Uisp.  

“L’appuntamento principale dei tre giorni è sicuramente l’evento conclusivo del progetto ActiveVoice – dice Balestri - di cui Isca è capofila e l’Uisp uno dei partner. Saranno presenti rappresentanti della Commissione europea, dei Dipartimento sport e salute della Commissione europea e di Erasmus +. Sarà una buona occasione per continuare a costruire azioni di lobbyng a livello europeo ma soprattutto per presentare l’ottimo lavoro fatto con ActiveVoice”. Il progetto ActiveVoice è giunto a Roma il 7 novembre con un evento nazionale teso a sensibilizzare i parlamentari affinché ascoltino e diano seguito alle aspettative della società civile nel combattere la sedentarietà e "creare cittadini più attivi per un mondo piu sano", secondo le direttive dell’OMS-Organizzazione mondiale della sanità. L’Uisp sta facendo la sua parte e chiede alle istituzioni di fare la propria impegnando il parlamento e i governi a vari livelli per promuovere l'attività fisica e rendendo concrete le indicazioni contenute nel Piano D'azione Globale approvato dalla 71a Assemblea Mondiale della Salute e sottoscritta da 194 Stati, tra cui l'Italia. Quella di Roma è stata l'ultima tappa di un percorso lungo un anno, con eventi realizzati nei diversi territori, sostenendo e mettendo in risalto il lavoro di advocacy della Uisp nei confronti delle istituzioni locali e regionali. (leggi l'approfondimento)

“Abbiamo realizzato moltissimi eventi a livello locale – aggiunge Carlo Balestri - da Enna a Milano, da Firenze a Roma, abbiamo costruito un calendario fitto di appuntamenti qualitativamente molto interessante. L’obiettivo era favorire la creazione di reti per aumentare le possibilità di influenzare le istituzioni a livello locale sui temi che per noi sono importanti. Possiamo dire che il lavoro è riuscito, è stato avviato un lavoro di consolidamento dell’esperienza e dei rapporti. Il progetto ha inciso sulla vita dei nostri comitati aiutandoli a fare un passo avanti nel lavoro di rete”.

Un altro focus sarà sul progetto europeo Grassroots diplomacy che intende valorizzare le buone pratiche che utilizzano lo sport come strumento diplomatico. A Parigi si terrà l'evento internazionale di apertura, mentre il primo meeting si è svolto a settembre a Copenaghen. L’Uisp punterà in particolare sulla sua esperienza di interventi attraverso lo sportpertutti in Libano. Inoltre, si svolgerà la riunione dell’esecutivo dell’Isca, sulle prossime progettazioni europee, sulla strategia europea per contrastare la sedentarietà e sui rapporti con l’Oms-Organizzazione mondiale della sanità. (Elena Fiorani)

CONTATTI

Ufficio progetti - Sede Uisp Nazionale
L.go Nino Franchellucci, 73 00155 Roma
Tel.: +39.06.43984350 - 345 - 346
Fax: 06.43984320
e-mail: progetti@uisp.it

AVVISO SELEZIONE PERSONALE