Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Coordinamento Tennis

Il Coordinamento Tennis UISP intende rivolgere le proprie proposte a tutti coloro che non interpretano il tennis in maniera esclusivamente agonistica. A chi vede un’occasione di aggregazione sociale e di divertimento. Una proposta fatta di circoli affiliati, di scuole tennis preparate ed economicamente accessibili e una serie di eventi tornei in tutto il territorio di competenza.

Si propone nel panorama tennistico italiano, come una concreta risposta e una alternativa possibile nella promozione del tennis. Per far conoscere questo sport e per riempire quei vuoti che il sistema sportivo tennistico ha creato, per dare nuovo slancio e riaccendere l’interesse nei bambini, nei giovani e negli adulti senza nessuna discriminante.

Formazione, promozione, attività sportiva e solidarietà sono i punti intorno ai quali ruota l'attività e l'impegno del Coordinamento Tennis. L'obiettivo è dunque di divulgare la pratica del tennis a tutti i livelli e per tutte le capacità.
Nell'ambito dell'attività sportiva è dedicata sempre maggiore attenzione alla pratica amatoriale, a quella giovanile e allo sviluppo di iniziative nelle quali si possono combinare sport, vacanza, socializzazione e solidarietà.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________

FAST4TENNIS e UISP LEGA TENNIS REGGIO EMILIA

Il coordinamento tennis UISP appoggia e promuove l'iniziativa della federazione tennis australiana di lanciare anche in Italia il FAST4TENNIS.

LE NUOVE REGOLE — Come dice il nome, nel Fast4 conquista il set chi arriva a quattro giochi vinti. Non ci sono i let: quando il servizio colpisce il nastro, se cade nella metà campo avversaria è sempre valido. C’è il Power Point: sul 40 pari c’è il punto secco, e il lato verso il quale il battitore serve lo decide il giocatore in risposta. E poi il tie break sul set pari: si arriva a 5, con power point sul 4-4 anzichè a 7. L'intento è velocizzare, spettacolarizzare, dare il proprio meglio da subito. Particolare attenzione alla riduzione dei tempi morti: non ci si siede durante i cambi campo, un nuovo game riprende al massimo un minuto dopo la fine del precedente, salendo a 3 minuti tra un set e l’altro.

VELOCITÀ — Con questi accorgimenti, le partite durano circa 60 minuti al meglio dei due sets. Prendendo spunto dalle innovazioni di tutti gli sport in cui non c'è un tempo di gioco, la federazione australiana, appoggiata da UISP in Italia, punta ad aumentare il numero di praticanti e degli iscritti ai tornei. Con uno sport che dura meno, è meno faticoso e chiunque può trovare un'ora di tempo. Non è secondario che le regole del Fast4 vadano incontro anche alle esigenze degli organizzatori di tornei e di eventi, alla necessità di trovare gli spazi per le partite facendo i conti con tempi certi, che mal si sposano col tennis che oggi conosciamo

Mario Bernieri

 

Il sito è attualmente in fase di aggiornamento. Alcune sezioni potrebbero essere incomplete. Ci scusiamo per il disagio. 

SEGRETERIA PALAENZA

GITE E SOGGIORNI PER I SOCI

AGGIORNAMENTO FORMAZIONE NUOTO 2018

CONSULENZA PER LE ASD

NEWSLETTER