Comitato Territoriale

Reggio Emilia

Uisp in lutto per l'addio al maestro Ermanno Toni

È scomparso nella notte il fondatore del Centro Studi Judo e della Lega Arti Marziali Uisp. Sabato alle 10:00 i funerali.

 

 ufficio stampa Uisp

 

 

 

Reggio Emilia – Uisp e il Centro Studi Judo piangono la morte del maestro Ermanno Toni. Se n’è andato serenamente nella notte tra mercoledì e giovedì all’età di 74 anni dopo aver trascorso le sue ultime ore di vita là dove è sempre voluto stare, sul tatami insieme ai suoi ragazzi.

Dopo l’ultima di una serie di operazioni a cui si era sottoposto per tornare a insegnare, era tornato da poco a indossare il judogi anche se non aveva mai abbondonato i suoi allievi del Centro Studi Judo.

Prima da atleta e poi come tecnico e dirigente sportivo, il maestro Toni ha fatto sua la filosofia educativa della disciplina “tutti insieme per migliorare e progredire” e quella dell’Unione Italiana Sport per Tutti “nessuno escluso”. Nessuno infatti è mai stato allontanato o escluso dal tatami del maestro Toni, che dagli anni ’70 ha accolto centinaia di bambini e ragazzi con qualsiasi tipo di problematica o disagio, dando loro (e non solo a loro), lezioni di vita attraverso la pratica del judo. Nel 2008, per le sue qualità tecniche e morali, il maestro Toni ricevette l’8° Dan di Judo, riconoscimento di cui era l’unico detentore in vita nell’Area Discipline Orientali Uisp e tra i pochi in Italia all’interno della disciplina.

Ermanno Toni ha guidato il Judo Uisp per moltissimi anni, dove è stato protagonista come responsabile della commissione tecnica sin dalla nascita della Lega Arti Marziali, quando sul finire degli anni ’70 un gruppo di tecnici guidati dal Maestro Koike lasciava la Federazione per creare una nuova esperienza dentro l’associazione del discobolo. In quel periodo cominciò a intraprendere costanti e periodici viaggi di studio in Giappone, dove si recava insieme ai suoi allievi per trarre gli insegnamenti dai grandi maestri del Kodokan di Tokyo, tempio indiscusso del Judo in cui coltivò molte amicizie profonde.

Informato della triste notizia il presidente della Uisp di Reggio Emilia Azio Minardi afferma: “Mi hanno sempre colpito la sua grande umiltà e la sua riluttanza verso i riconoscimenti pubblici a cui preferiva l’impegno discreto e di servizio verso la comunità. Lascia un vuoto incolmabile nel nostro mondo e nei cuori di tutti coloro che lo hanno conosciuto dentro e fuori la palestra. Il maestro Toni è stato la personificazione dei valori dello Sport per Tutti, che ha praticato e insegnato nell’arco di tutta la sua vita attraverso la disciplina che tanto amava, nobile come lo era lui. Perdiamo un grande uomo, a cui va la gratitudine di tutta la nostra associazione”.

Ha praticato e amato il judo tutta la vita. A generazioni di judoka ha insegnato il bel judo, a generazioni di maestri ha insegnato la dedizione alla pratica e allo studio, a chi lo conosceva ha insegnato la sobrietà, l’altruismo” – così lo ricorda il responsabile nazionale Uisp dell’Area Discipline Orientali Franco Biavati.

Venerdì al Centro Studi Judo le lezioni saranno sospese per lutto. La salma sarà esposta alla Camera ardente dell'ospedale di Reggio Emilia a partire dalle ore 9:00 di venerdì, mentre i funerali si terranno sabato 11 maggio con partenza alle ore 10:00 dalla camera ardente dell'ospedale.

 

GRUPPI DI CAMMINO A REGGIO E PROVINCIA

PROPOSTE 2019

TENNIS REGGIO EMILIA

CORSA & DINTORNI

 

CONSULENZA PER LE ASD

NEWSLETTER