Comitato Territoriale

Roma

ViviFiume 2018: martedì 1° maggio torniamo a vivere il Tevere

Essere ancora lì per il fiume, nonostante tutto. Martedì 1° maggio l’U.I.S.P. di Roma torna a vivere il Tevere con la sesta edizione del ViviFiume.

Un grande contenitore di eventi sportivi, con il fiume di Roma come unico comun denominatore: l’idea di ridestare l’attenzione della città sul Tevere, spazio dimenticato, abbandonato, estraneo alla vita della comunità, prende le mosse nel 2012. Di lì, la condizione del fiume, delle sue banchine e delle aree immediatamente contigue non è migliorata. Anzi.

Il nostro impegno, pertanto, non si ferma: creare presidi di tutela ambientale, paesaggistica e civile, far sì che i corsi d’acqua che scorrono nel cuore di Roma tornino ad essere patrimonio della città tutta, dei turisti, degli sportivi e non più periferie inaccessibili, luoghi del degrado, delle nuove povertà e dell’emarginazione. Questi gli obiettivi che ci siamo prefissi.

Il ViviFiume si inserisce esattamente su questa strada. Un’intera giornata dedicata al Tevere. Con corsa, sport d’acquaviva, giochi tradizionali.

Lungo le banchine, come da tradizione delle ultime stagioni sportive, si correrà la trentacinquesima edizione del Vivicittà, la corsa podistica più grande al mondo, organizzata dalla U.I.S.P. in oltre 40 città italiane e in 15 nel mondo. Si correrà sulla distanza dei 10 chilometri, con partenza da Ponte Umberto I (lato destro orografico), discesa lungo la banchina fino a Ponte dell’Industria, attraversamento di Ponte Testaccio e nuova discesa sulla banchina, per giungere nuovamente a Ponte Umberto I, ma sul lato sinistro. L'attuale situazione delle banchine farà somigliare la nostra "corsa del Tevere" ad un "urban trail del Tevere". Invitiamo quindi tutti i podisti che sceglieranno la competitiva a prestare la massima attenzione soprattutto al tratto compreso fra Ponte Testaccio e Ponte Palatino. A completare la componente podistica della giornata, la passeggiata non competitiva con partenza sempre da Ponte Umberto I (lato destro orografico) e arrivo all’Isola Tiberina e possibilità di rientrare in battello e le prove sprint per le categorie giovanili. La partecipazione a tutte le prove sarà totalmente gratuita. (Clicca QUI per Regolamento e Iscrizioni).

Sullo specchio d’acqua tra Ponte Umberto I e Ponte Sant’Angelo si svolgerà la sesta edizione della Coppa Anellone, regata di canottaggio con imbarcazioni da otto ad equipaggio rigorosamente misto, che raccoglie la partecipazione dei circoli remieri di tutta la città ed ha raggiunto, la scorsa edizione, il numero record di oltre 100 canottieri partecipanti.

Nella cornice del ViviFiume verrà accolta, infine, la Discesa Internazionale del Tevere, organizzata col determinante contributo della Struttura di Attività Nazionale dell'Acquaviva la Discesa festeggia quest’anno l’edizione numero trentanove. Dopo la partenza da Città di Castello il 25 aprile, giungerà a Castel Sant’Angelo proprio nella mattinata del 1° maggio con i suoi 200 partecipanti in bici, a piedi o in canoa.

A causa di un problema tecnico alle linee telefoniche i numeri fissi degli uffici di viale Giotto sono momentaneamente indisponibili. Sono comunque attivi i numeri di cellulare: 3408214742 e 3408212353.

Ricordiamo inoltre che per tutte le informazioni sono attive le caselle email istutuzionali roma@uisp.it e tesseramento.roma@uisp.it.

Ci scusiamo per il disagio.

 

Questionario per i soci UISP

Assicurazione Marsh - UISP

Servizi per le Associazioni e le Società Sportive

Impianto Sportivo Fulvio Bernardini

Pagine UISP

Partnership UISP Roma - ASD Divino Amore Insieme