Comitato Territoriale

Savona

Direzione nazionale Uisp: accorciare distanze tra centro e periferie

Si è ritrovata a Bologna la DN Uisp e ha fissato le priorità: attività, formazione, società sportive, impiantistica, progettazione

Si è tenuta mercoledì 12 aprile a Bologna nella sede del Comitato Regionale Emilia Romagna, con inizio alle ore 14.30) la prima riunione della Direzione nazionale Uisp eletta dopo lo svolgimento del XVIII Congresso Nazionale, il presidente Vincenzo Manco ha aperto i lavoro con la presentazione di tutti i componenti: Tiziano Pesce  (vicepresidente nazionale), Patrizia Alfano, Gianluca Di Girolami, Mauro Dugheri,  Salvatore Farina, Tommaso Iori,  Fabio Mariani, Stefano Pucci, Mauro Rozzi, Stefano Rumori, Claudia Rutka,  Armando Stopponi. Sono stati presentati anche il responsabile organizzazione Tommaso Dorati e la presidente del Consiglio nazionale Uisp, Manuela Claysset .    

Nelle sue comunicazioni il presidente Manco ha sottolineato il positivo andamento del recente Congresso nazionale che si è tenuto a Montesilvano, caratterizzato dal considerevole numero degli interventi dei delegati, ben 76; dal prestigio degli invitati in rappresentanza delle istituzioni, del sistema sportivo e del terzo settore; dalla qualità dei temi emersi. L’Uisp del futuro prenderà le mosse dalle indicazioni emerse dal dibattito congressuale: favorire la partecipazione e la cittadinanza attraverso lo sport e allargare la governance per favorire la crescita e il ricambio dei gruppi dirigenti. Queste sono state le priorità programmatiche indicate da Manco, confermate dai successivi interventi dei componenti la DN Uisp: attività, formazione, società sportive, progettazione e impiantistica sportiva. Da intendersi, quest’ultima, con riferimento agli spazi strutturati e a quelli più informali. Con uno slogan: accorciare la distanza tra centro e periferie, sia in termini di governance Uisp, sia con riferimento ai luoghi da “abitare” per contrastare le marginalità e le periferie, sociali e sportive. Tema, questo, che ha caratterizzato l’intera campagna congressuale. Manco ha chiesto, infine, di guardare con attenzione al contesto nel quale l’Uisp si muove, a livello territoriale e nazionale: sistema sportivo e Coni (per proseguire sull’impegno della trasparenza e della verifica dei risultati raggiunti); terzo settore (con riferimento alla legge di riforma e alla rete di relazioni regionali e nazionali nel Forum del terzo settore); mondo del lavoro e mondo del volontariato.

La Direzione nazionale ha provveduto a calendarizzare (28 aprile, 12 maggio, 27 maggio, 9 e 10 giugno, 16 giugno) le prossime sedute sino allo svolgimento del Consiglio nazionale indetto per il 17 e 18 giugno a Bologna e approfondito il tema riguardante la stipula della nuova convenzione assicurativa legata al tesseramento Uisp.

La Direzione nazionale ha poi prorogato i gruppi dirigenti delle Strutture di attività nazionali (SdA) in carica al 24 marzo 2017 per l’ordinaria amministrazione e per l’organizzazione delle attività e finali nazionali, sino al 17 giugno 2017 e avviato l’iter di consultazione dei Responsabili regionali delle SdA riconosciute, al fine di consentire alla Direzione nazionale di predisporre la proposta dei Componenti e dei Responsabili delle SdA nazionali da sottoporre all’approvazione del Consiglio nazionale del 17/18 giugno 2017.

La Direzione nazionale ha, inoltre, commissariato il Comitato territoriale di Chieti per impossibilità di funzionamento degli Organi e nominato commissario il presidente regionale Abruzzo-Molise Alberto Carulli.

Dopo aver assunto delibere amministrative, la Direzione nazionale ha concluso i lavori alle ore 20.30. (TD-IM)

Media Partners