Comitato Territoriale

Cirie Settimo Chivasso

IN COMMISSIONE EUROPEA PER L’INFODAY ERASMUS + SPORT

È stata una settimana di grande fermento per il nostro Comitato, soprattutto dal punto di vista internazionale.

Quest'anno sportivo in particolare è davvero ricco di progetti: dopo SPIRITS e RE[ENTER], entrambi dedicati alla formazione degli operatori che svolgono attività di volontariato all'interno delle carceri, il Comitato sarà anche impegnato nel progetto PACE, -ritmo in inglese- rivolto alla fascia d’età 50-75 anni, al fine di far scoprire e riscoprire il piacere dell’attività fisica e tutti i benefici che essa comporta. Durante la settimana appena passata, il Direttore Roberto Rinaldi e la Project Manager Francesca Di Feo si sono recati a Bruxelles, nel cuore della Commissione Europea, per un InfoDay relativo all'area di intervento legato al programma Erasmus + Sport, in cui rientra appunto PACE. In particolare, Erasmus + Sport si propone di sostenere le azioni che aumentano la capacità e la professionalità, migliorano le competenze di gestione e aumentano la qualità della realizzazione dei progetti UE, così come la creazione di collegamenti tra le organizzazioni del settore dello sport. “All’InfoDay, dedicato a tutti coloro che sono interessati alla progettazione europea in questo ambito, erano presenti circa 400 associazioni provenienti da ogni parte d’Europa -ha spiegato Di Feo- e durante la giornata sono state affrontate le molteplici novità introdotte, soprattutto nella metodologia di invio dei progetti”. “La giornata si è rivelata molto interessante non soltanto dal punto di vista dei contenuti, ma anche perché permette di fare networking e di conoscere nuovi partner interessati a implementare i progetti di sport sociale. In questa occasione abbiamo infatti trovato una decina di nuovi contatti con i quali fare rete nei progetti Erasmus+” ha aggiunto Rinaldi, che il giorno successivo ha anche partecipato al Coordinator Meeting, incontro dedicato a tutti coloro che hanno vinto un progetto. La riunione è infatti stata improntata su aspetti prettamente tecnici, come quelli economico-finanziari, ma anche questa è stata un’occasione per conoscere nuovi potenziali partner. “Quest’anno il Comitato è intenzionato a presentare 2 application: una per le Small Collaborative Partnership, dedicato al benessere negli ambienti di lavoro e una sull’area dei grandi partenariati riguardanti l’eliminazione di qualsiasi genere di violenza nello sport” ha concluso Rinaldi.

 

Archivio fotografico

Rassegna stampa

Promozione alla salute