Nazionale

Anche l'Uisp nel libro di Giovanni Di Salvo sulle Azzurre del calcio

Nel volume in uscita il 10 giugno, l'autore e giornalista siciliano ripercorre 50 anni di successi e difficoltà della Nazionale italiana di calcio femminile

 

"Azzurre, la storia della Nazionale di calcio femminile", edito da Bradipolibri, è il nuovo libro di Giovanni Di Salvo, giornalista ed autore esperto di storia del calcio, in particolare di quello femminile. Proprio nel primo capitolo del libro trova spazio una ricostruzione dettagliata dell'attività pioneristica nel calcio femminile svolta dall'Uisp nel 1948 e poi tra fine anni Sessanta ed inizio anni Settanta. Non tutti sanno, infatti, che nel 1968 si sono disputati i primi due campionati di calcio femminile della storia d'Italia, organizzati in parallelo dalla neonata FICF-Federazione Italiana di Calcio Femminile e dall'Uisp, vinti rispettivamente da Genova e Bologna. In quello stesso anno, allo Stadio dei Pini di Viareggio la Nazionale femminile disputava la sua prima partita, vincendo per 2 a 1, contro la Cecoslovacchia.

Come si evince dal titolo, nelle 422 pagine del volume ci si può immergere in un racconto dettagliato dei momenti più importanti del calcio femminile italiano, fatto di contestualizzazioni, aneddoti, ma anche curiosità e retroscena narrati dalle protagoniste che hanno indossato la maglia azzurra. Oltre al racconto dei successi delle Azzurre, dalla vittoria della Coppa Europa del 69 ad oggi, nel testo si trovano poi storie di tutte le Federazioni Nazionali che operarono prima che il calcio femminile venisse inquadrato nella FIGC e vi è un'intera sezione dedicata alle selezioni giovanili di calcio a 5 e di beach soccer. Il libro che, si ricorda, sarà in libreria dal 10 giugno, è accompagnato da una ricca raccolta di iconografie e fotografie rare e inedite.

Questo volume fa seguito ad altri in cui l'autore ha raccontato la storia del calcio femminile, quali "Quando le ballerine danzavano col pallone", dedicato alla storia del calcio femminile in Sicilia e "Le pioniere del calcio", che racconta del rapporto clandestino tra donne e calcio durante il fascismo.

L'Uisp è da sempre impegnata nella promozione del calcio femminile, con moltissimi campionati promossi dai comitati in tutta Italia. In uno di questi, a Genova, fino a pochi anni fa giocavano le "Bavari Hills 16133", allenate da un'ex calciatrice che ha vissuto in prima persona la nascita del calcio femminile dilettantistico in Italia. La CT Maura Fabbri aveva infatti 17 anni quando fu convocata per la partita contro la Cecoslovacchia e giocava come mezz'ala sinistra nell'ACF Genova, che quell'anno avrebbe vinto il campionato. Intervistata dalla Rai in un documentario sulle donne del '68 (GUARDA L'INTERVISTA COMPLETA) raccontava: "Oggi faccio la pensionata, alleno le ragazze della squadra del Bavari Hills: quasi nessuna giocava a calcio, hanno iniziato per passione e ora sono diventate brave e hanno vinto l’A1 del campionato Uisp di calcio femminile. La mia più grande soddisfazione è quella di essere riuscita a fare qualcosa di positivo nel calcio femminile, e di aver coniugato sport e lavoro”.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sex Live

Visit free sexy video chat website chat18.webcam.

UISPRESS

PAGINE UISP

SPECIALE COVID-19

BILANCIO SOCIALE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP