Comitato Territoriale

Empoli Valdelsa

Progetto Danza a Ponzano

Si è concluso in questi giorni con un saggio finale il progetto di danza promosso dalla Uisp Empoli Valdelsa, in collaborazione con la direttrice artistica della scuola l'Art de la Danse Palmira Piscopo. L'attività ha coinvolto tutti i bambini delle classi terze e quinte della scuola primaria di Ponzano (in particolare le sezioni A e B), che fa parte dell'istituto comprensivo Empoli Est.

Il progetto aveva come obiettivo la diffusione della danza all'interno delle scuole e il coinvolgimento dei bambini in una disciplina capace di sviluppare molteplici opportunità. Educare al ritmo, fornire i primi rudimenti del fraseggio musicale, insegnare il movimento armonico in un clima di gioco e di socializzazione. Il progetto si è focalizzato su vari aspetti. Prima di tutto lo sviluppo della disciplina individuale attraverso le regole imposte da questo tipo di pratica. Quindi la conoscenza più approfondita di un mondo fatto di sacrifici e passioni, in grado di far capire l'importanza di spingersi oltre le proprie possibilità. E infine l'opportunità di trasmettere al di fuori di sé le proprie emozioni attraverso l'espressione della danza, del movimento armonico guidato dalla musica nella piena consapevolezza del proprio corpo nello spazio.

«È stata davvero una bella esperienza – racconta Palmira Piscopo – perché siamo riusciti a coinvolgere tutti i bambini, tra l'altro quasi tutti maschi, in un progetto che non era scontato riuscisse. E invece durante questo percorso nessuno si è mai rifiutato e si è messo in gioco fino in fondo. Ci siamo focalizzati sulla danza moderna lavorando sulle coreografie, cioè più sugli spazi che sulla tecnica. E l'approccio è piaciuto. Alla fine sia i bambini, sia le maestre, sia i genitori sono rimasti contenti del lavoro svolto e questo si è visto nella giornata conclusiva in cui sono state messe in scena due coreografie. È stato un momento molto emozionante».

I bambini sono stati avviati a questa disciplina in un contesto ludico. Agli istruttori qualificati della Uisp si sono affiancate le insegnanti della scuola primaria, che hanno partecipato alla realizzazione del progetto. Un progetto che, come accennato, si è concluso con una festa finale in cui gli studenti hanno messo in scena alcune esibizioni preparate durante le lezioni.

«Siamo felici di essere riusciti a portare questo progetto all'interno delle scuole – spiega Filippo Lebri, coordinatore dell'Area giovani della Uisp Empoli Valdelsa – e di aver coinvolto tanti bambini in questa disciplina. Pensiamo che collaborare con le associazioni a noi vicine, con quelle affiliate alla Uisp in particolare, sia fondamentale perché ci permette di prumuovere il loro lavoro in contesti diversi e sempre più ampi».

L’UFFICIO AMMINISTRAZIONE E TESSERAMENTO GIOVEDI’ 11/07 CHIUDERA’ ALLE 18 PER ASSEMBLEA CONGRESSUALE STRAORDINARIA.

NECESSARIO CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ SPORTIVA IN PALESTRA 
Ricordiamo che in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa vigente, per la nuova stagione sportiva è necessario consegnare, all’iscrizione in piscina e in palestra, un certificato medico per attività non agonistica. Non è prevista certificazione medica per i corsi AFA (Attività Fisica Adattata), nè per i bambini da 0 a 6 anni (ad eccezione dei casi indicati dal pediatra).

 

 

 

Annunci Associazioni Sportive

Vantaggi per i soci Uisp

Piattaforma Servizi Associazioni

Selezione Stampa

Uisppress