Struttura di Attività Nazionale

Montagna

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE

 a) Finalità

Scopo principale della formazione della Lega Montagna è quello di valorizzare, tramite interventi mirati, le capacità didattiche e comunicative dell'operatore sportivo volontario (nel seguito "OSV") UISP (istruttore di disciplina Lega Montagna) e di promuoverne l'attività in ambiente naturale.

L'orientamento di questi interventi è volto non solo a fornire gli elementi tecnici, ma all'affinamento e alla valorizzazione delle competenze didattiche.
Quindi lo scopo è di fornire a tutti gli operatori una competenza essenziale per la gestione delle attività secondo i criteri di sicurezza e di efficacia didattica, valorizzandone l'operatività come capacità di trasmettere le conoscenze tecniche di base e il rispetto dell'ambiente in un contesto di attività di gruppo.
Vanno quindi sviluppate - in sede di formazione e di aggiornamento degli operatori - non solo le competenze tecnico/atletiche ma anche le competenze didattiche e le motivazioni per una partecipazione attiva alla promozione delle attività della Lega e della UISP.


b) Organizzazione della formazione

Il Consiglio Direttivo (nel seguito "CD") della Lega Montagna nomina il coordinatore della formazione nazionale. Il coordinatore della formazione può nominare suoi collaboratori per coprire i vari aspetti dell'organizzazione della formazione. Il coordinatore della formazione e i collaboratori da lui scelti costituiscono insieme la Commissione Tecnica Nazionale (nel seguito "CTN"). La CTN definisce biennalmente il progetto formativo con i contenuti dei percorsi formativi e i criteri di ammissione ai percorsi stessi e li comunica al CD.
Il coordinatore della formazione riferisce annualmente al CD dell'attività della CTN; elabora inoltre il programma annuale della formazione e lo concorda con il CD.
Il programma annuale della formazione dovrà contenere per ogni disciplina:

 

  1. programma dettagliato dei corsi e degli aggiornamenti con l'indicazione del responsabile di ogni corso o aggiornamento
  2. valutazione dei costi


c) Gestione della formazione

Per la gestione dei corsi di formazione e di aggiornamento il coordinatore si avvale dei formatori nazionali L.M. oppure di docenti di riconosciuta e comprovata competenza nelle materie oggetto del corso


d) Discipline

la formazione riguarderà le seguenti attività e discipline; alpinismo, arrampicata sportiva, escursionismo, orienteering, scialpinismo, sci di fondo escursionistico, torrentismo,speleologia, gestione dei muri di arrampicata sportiva (A.M.A.S.) sleddog.
Il CD può inserire eventuali altre attività e discipline.


e) Modalità di accesso

I soci UISP che intendono intraprendere il percorso formativo di OSV (istruttore di disciplina) dovranno essere presentati dalle Associazioni di appartenenza affiliate. La domanda, predisposta dalla CTN dovrà essere firmata dal presidente dell'associazione e vistata della Lega Montagna territoriale o in sua assenza dal Comitato territoriale UISP. Gli aspiranti OSV dovranno compilare un apposito questionario predisposto dalla CTN e sottoporsi a una verifica di accesso, ove prevista o richiesta dal progetto formativo.

Il responsabile della corso, sentita la CTN, può respingere la richiesta di partecipazione ai corsi di formazione motivando tale rifiuto sul piano tecnico.

f) Figure della formazione

La Lega riconosce le seguenti figure come soggetti della formazione ai vari livelli:

-         aiuto OSV

-         OSV (istruttori di disciplina)

-         formatori nazionali

-         coordinatore della formazione nazionale

 

Gli aiuto-OSV sono soci dell'UISP che dimostrano di avere una buona conoscenza degli aspetti tecnici relativi a una delle attività e discipline di interesse della Lega Montagna e chiedono di collaborare con l'attività' formativa della Lega Montagna a livello territoriale. Gli aiuto-OSV devono essere maggiorenni e sono nominati dagli OSV istruttori di disciplina operanti nell'ambito di ogni comitato, lega o coordinamento territoriale, previa verifica delle loro capacità tecniche, per ogni singola iniziativa di formazione di base organizzata a tale livello. I loro nominativi devono essere comunicati alla CTN. Gli aiuto-OSV agiscono in stretto rapporto con gli OSV istruttori di disciplina; questi ultimi hanno la responsabilità del loro operato specificamente per gli aspetti della sicurezza e si adoperano per la loro evoluzione tecnica e didattica eventualmente anche attraverso specifici corsi organizzati dai livelli territoriali e/o regionali,. La qualifica di aiuto-OSV viene automaticamente meno al termine dell'iniziativa formativa per la quale gli aiuto-OSV sono stati nominati.


Gli OSV Istruttori di disciplina sono soci maggiorenni dell'UISP che, avendo completato con successo il percorso formativo organizzato dalla Lega Montagna Nazionale, sono i titolari della formazione di base della Lega a tutti i livelli. Il percorso formativo deve essere completato entro 4 anni dal suo inizio.
Gli istruttori di disciplina, in qualità di operatori sportivi volontari, non devono prestare la propria opera a titolo individuale o con finalità di lucro. In nessun caso la loro attività può configurarsi come una forma di professionismo; sono ammissibili soltanto i rimborsi spese previsti e deliberati dalla Lega Montagna,  territoriale o nazionale, per la quale l'OSV presta la propria attività. Gli OSV possono operare esclusivamente nell'ambito delle strutture della Lega Montagna o di società o associazioni ad essa regolarmente affiliate. Gli OSV sono tenuti a partecipare con sistematicità all'attività formativa di base promossa a livello territoriale dalla Lega Montagna e/o dalle società o associazioni affiliate.


La qualifica di "OSV Lega Montagna UISP, Istruttore di disciplina",viene certificata mediante l'iscrizione nell'apposito Albo Nazionale, lettera personale di nomina, diploma e relativo libretto tecnico personale. Per il mantenimento della qualifica gli OSV sono tenuti a partecipare ad almeno un aggiornamento ogni 4 anni. I corsi di aggiornamento, inseriti nel calendario annuale, sono organizzati e gestiti (anche economicamente) dalla formazione nazionale o dai livelli territoriali della Lega,in particolare su argomenti di specifico interesse regionale, ed approvati dalla CTN che li inserisce nella programmazione annuale. L'OSV che decade dalla qualifica può essere reintegrato nella qualifica stessa previa partecipazione agli aggiornamenti che gli verranno indicati dalla CTN.


I Formatori nazionali sono nominati dalla CTN tra quegli istruttori di disciplina che, oltre a un'eccellente capacita' tecnica, possiedono rilevanti qualità' pedagogiche e didattiche. Per conseguire la qualifica di "formatore nazionale" essi devono coadiuvare i formatori nazionali in almeno due attività di formazione istruttori e partecipare con esito positivo ad uno specifico corso di formazione dei formatori organizzato e gestito dalla formazione nazionale.

I formatori nazionali sono i titolari dell'attività' di formazione e di aggiornamento degli OSV istruttori di disciplina. Per mantenere la qualifica di formatore, i formatori nazionali sono tenuti a partecipare ad almeno un aggiornamento, organizzato dalla CTN per i formatori oppure organizzato da altri soggetti e specificamente approvato dalla CTN, ogni 4 anni.


Il Coordinatore della formazione nazionale, nominato dal CD e coadiuvato dalla CTN, coordina l'operato dei formatori,ricerca abilità e competenze da affiancare ai formatori fra :

-         tecnici e specialisti di altre leghe o di altre associazioni

-         professionalità esterne all'associazionismo

Cura inoltre la formazione dei formatori stessi attraverso:

-         l'organizzazione di corsi per formatori

-         l'affiancamento degli aspiranti formatori ai formatori titolati nelle attività formative per istruttori

Il suo incarico può essere revocato dal CD e decade automaticamente allo scadere del mandato del CD o  in caso di dimissioni della metà più uno dei membri del CD.

 

g) Libretto Tecnico

Per consentire un monitoraggio delle attività svolte dagli OSV viene istituito il Libretto Tecnico Personale nel quale saranno riportate, per ogni operatore, oltre ai dati anagrafici e di reperibilità, i momenti del percorso formativo, gli aggiornamenti effettuati e le attività svolte in seno alla Lega o nelle Associazioni affiliate.
Il Libretto dovrà essere aggiornato a cura del singolo operatore per ogni attività formativa, aggiornamento o altra attività e vidimato dal responsabile dell'attività in questione.

La Segreteria della Lega Montagna Nazionale richiederà periodicamente copia del Libretto per provvedere all'aggiornamento dell'Albo degli operatori.

 

Uispress agenzia stampa settimanale

Rassegna stampa

Biblioteca Uisp