Comitato Regionale

Sardegna

Riscriviamo il futuro. Estate in movimento!

Trekking, orienteering, attività outdoor, laboratori ludico-sportivi in piazza. Unisciti a noi per un'estate di sport, natura e divertimento.

 

L'intervento promosso da Save the Children, CSI Sicilia e Uisp Sardegna coinvolgerà durante l’estate oltre 300 minori tra i 6 e i 17 anni attraverso attività sportive, motorie ed eventi di sensibilizzazione sui temi della sana alimentazione e dell’importanza del benessere psico-fisico.

La situazione di emergenza sanitaria che il mondo intero sta vivendo ha segnato il vissuto di ciascun individuo, modificando le abitudini, le relazioni personali, la gestione dei rapporti, costringendo ciascuno a trovare nuovi equilibri e adattamenti. In questo stravolgimento generale i giovani sono stati quelli che più di altri hanno dovuto modificare le proprie abitudini, dovendo riadattare la propria organizzazione di vita quotidiana. La didattica a distanza e l’interruzione della pratica sportiva hanno ridotto drasticamente le opportunità di relazioni sociali in presenza creando talvolta notevoli scompensi che hanno inciso in maniera negativa sull’equilibrio bio-psico-sociale dei minori. Si capisce come la mancanza di relazioni, definite da taluni psicologi come la nuova ricchezza dell’umanità, sia stata una delle principali cause di disagio dei giovani in quest’ultimo anno.

L’emergenza Covid – 19 ha portato con sé un impoverimento nella vita dei minori incidendo in maniera importante nel loro stile di vita, favorendo abitudini alimentari errate, scarsa attività fisica e relazioni sociali ridotte. Per questo uno degli obiettivi principali del programma è quello di garantire sani stili di vita intervenendo non solo su una sana alimentazione, sul movimento e quindi sui comportamenti sedentari per contrastare il rischio di obesità minorile, ma anche e soprattutto per garantire il benessere psicofisico dei minori.

L’attività sportiva risulta essere un’esperienza formativa completa. È stato dimostrato infatti come fare sport abbia effetti positivi:

- sulla salute fisica in quanto aiuta a prevenire e gestire malattie non trasmissibili e migliora la forma fisica (riducendo i livelli di grasso, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari…)

- sulla salute psicologica e sociale in quanto diversi studi mostrano che chi pratica sport aumenta la propria autostima, sviluppa abilità sociali, e mostra meno sintomi legati alla depressione;

- ha effetti terapeutici e migliorativi sul piano della qualità della vita e del benessere;

In particolare nei bambini/adolescenti, lo sport è importante in quanto può migliorare la struttura ossea e scheletrica. Per le persone di età compresa tra i 5 e i 17 anni si raccomanda di intraprendere attività sportive (moderate o vigorose) per almeno 60 minuti al giorno, sottolineando anche i benefici dello sport di squadra.

La promozione dei sani stili di vita, che si concretizza con la promozione di attività quali attività sportive e di movimento, attività di orto didattico e laboratori di cucina, ecc., vuole incidere nel cambiamento delle abitudini di vita dei bambini/ragazzi intervenendo sul movimento e quindi sui comportamenti sedentari, e nell’alimentazione stimolando modalità di accesso a pasti proteici e diversificati andando a contrastare il rischio di obesità minorile.

Attraverso l’attività sportiva infine, i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze hanno la possibilità di sperimentare e rafforzare competenze trasversali quali la capacità di relazione positiva tra pari, il lavoro di gruppo e il problem solving. Le attività di movimento rappresentano infatti occasioni in cui mettersi in gioco con creatività e investimento emotivo, perché l’ottica educativa è di sostenere i processi che portano all’autonomia, alla crescita dell’autostima, alla capacità di iniziativa e alla consapevolezza di sé a vari livelli, fisico ed emotivo.

Sul piano educativo: favorisce il rispetto delle regole, lo sviluppo di comportamenti etici, il confronto con l’altro, l’adattamento creativo, lo sviluppo del pensiero laterale.

Sul piano degli apprendimenti: studi hanno dimostrato come l’attività sportiva incida positivamente sul miglioramento del rendimento scolastico e favorisca una sana e funzionale strategia di coping.

INTERVENTO:

A chi si rivolge: minori della fascia 6-17 anni

Luogo: Sardegna - Comitati UISP di

Attività sportive ->Trekking, orienteering, attività outdoor, laboratori ludico-sportivi in piazza

Le attività sono gratuite per maggiori informazioni contatta il Comitato UISP più vicino.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE