Comitato Territoriale

Brescia

Casa Circondariale Nerio Fischione

48° Torneo di Calcetto – Casa Circondariale Nerio Fischione

 

Partecipazione e Gioia per la Festa delle premiazioni del 48° torneo di calcetto che si è svolta Venerdì 21 dicembre, nella Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione”. Il torneo si è svolto all’interno dell’Istituto Penitenziario tra le persone privare della libertà personale delle varie sezioni nel periodo ottobre –dicembre. L’evento sportivo è una delle tante iniziative inserite nel “Progetto Carcere” che da oltre 34 anni Uisp Comitato Territoriale di Brescia propone nelle carceri Bresciane.                                                                    Presenti all’evento un centinaio di ristretti, per Uisp Ivano Baldi Presidente, Bruna Paghera Referente del Progetto Carcere e Luciano Ungaro Responsabile area solidarietà della struttura di attività calcio.

A sottolineare l’importanza dell’evento la presenza di Roberto Cammarata, Presidente del Consiglio Comunale di Brescia, e Alfredo Ghiroldi Responsabile della Comunicazione per la Fondazione Asm.

Premiate le 4 squadre finaliste: 1^ classificata sez. SUD 3 – 2^ classificata sez. SUD 4 – 3^ classificata sez. NORD 1 – 4^ classificata sez. NORD 4.  

A tutte le squadre partecipanti è stata consegnata la coppa, materiale sportivo magliette, e palloni. Una targa è stata consegnata alla Direzione del Carcere per ringraziare tutto il Personale di Polizia Penitenziaria per la collaborazione e disponibilità.                                                                                                        Il momento atteso della festa, oltre le premiazioni, è stato il concerto del gruppo “Poddighe Acoustic Duo” con la cantante Nadia Busi e la figlia Antea, che hanno suonato con tanta energia positiva, portando un messaggio sincero di vicinanza. Sport e musica un trait d’union tra “chi sta dentro” e “chi sta fuori” dal carcere e per affermare che il rispetto della dignità umana non si acquista per meriti e non si perde per demeriti.

In occasione delle feste di Natale le attività saranno sospese e riprenderanno nel 2019. Nella Casa Circondariale Nerio Fischione le prime iniziative saranno il 49° Torneo di calcetto e la 11^ edizione del torneo di volley. Ringraziamo la Direzione e tutto il Personale di Polizia Penitenziaria per la collaborazione e disponibilità alla fattibilità del Progetto Carcere Uisp, realizzato con l’Associazione Carcere e Territorio – Onlus Brescia, e in collaborazione con il Comune di Brescia e Fondazione Asm.

Nella Fotografia la cantante Nadia Busi e la figlia Antea.

***

CALENDARIO 48 TORNEO DI CALCETTO

REGOLAMENTO CALCETTO 2018

VOLANTINO 48° TORNEO DI CALCETTO

***

PROGETTO CARCERE UISP – CASA CIRCONDARIALE NERIO FISCHIONE

Iniziativa “Viaggi in Poltrona” - Breve resoconto della presentazione “Viaggio in Senegal” A cura di Eros Venturini

Giovedì 12 luglio 2018, nella Casa Circondariale Nerio Fischione, nell’ambito dell’iniziativa “Viaggi in Poltrona” prevista nel progetto Carcere UISP, Eros Venturini ha presentato il suo viaggio in Senegal.

Il continente Africa è stato percorso anche da altri relatori che precedentemente hanno presentato il loro viaggio in Marocco ed Etiopia. Il penultimo appuntamento invece era dedicato all’Iran.

I partecipanti hanno seguito con attenzione ed interessamento il filmato, subissando di domande e curiosità il relatore che ha vinto l’imbarazzo e l’emozione di parlare in pubblico.

Eros, è riuscito a trasmettere la bellezza di questo Paese povero ma dignitoso, cordiale e sorridente, specialmente nei piccoli villaggi e nelle scuole, dove la voglia di apprendere è molta.

Al termine della rappresentazione, sono seguiti i complimenti e la richiesta di presentare la seconda parte

L’iniziativa gradita dalla Direzione del carcere e dai detenuti, ha raggiunto gli obiettivi e le finalità che si erano fissate, e cioè il coinvolgimento dei detenuti sul raccontare anche le loro esperienze di viaggio: ascolto e dialogo un connubio ideale per rimanere umani.

***

PROGETTO CARCERE UISP 2018 – Casa Circondariale Nerio Fischione

 Iniziativa “Viaggi in poltrona” - Breve resoconto della presentazione “IRAN, l’antica Persia” a cura di Delia Carbonini

 Dopo i viaggi in Africa, giovedì 5 luglio 2018 un salto nel continente asiatico con la presentazione del viaggio in “Iran, l’antica Persia”, a cura di Delia Carbonini. Dopo aver risolto alcuni problemi tecnici, per cui temevamo di non poter effettuare l’incontro, le immagini sono apparse sullo schermo del teatro della Casa Circondariale Nerio Fischione, per la gioia di tutti i presenti.

Delia ha raccontato la storia ricca e affascinante dell’Iran, da turista, che rispettando i precetti sciiti, sulle regole di comportamento richieste al visitatore, ha permesso di farci scoprire le bellezze che ha da offrire questo paese, dalla natura dei deserti e dei giardini in essi costruiti, ad opere architettoniche uniche nel loro genere, come abbiamo potuto vedere guardando alcune città: Tehran, Kerman, Shiraz, quest’ultima città letteraria e poetica, del poeta Hafez.

Inoltre, da ex professoressa, non ha tralasciato di parlare del sistema scolastico che prevede l’insegnamento gratuito fino all’università. Ha parlato della condizione della donna, della religione, e degli usi e costumi del popolo iraniano, tralasciando le abitudini alimentari, che sono state tuttavia richieste dai detenuti interessati a conoscere questo Paese.

Presenti ancora un numero considerevole di detenuti che hanno partecipato con interesse e curiosità e aspettano l’ultimo appuntamento previsto per giovedì 12 luglio in cui Eros Venturini, ci porterà con un viaggio virtuale di nuovo in Africa.

***

PROGETTO CARCERE UISP 2018 – Casa Circondariale Nerio Fischione

Iniziativa “Viaggi in poltrona” - Breve resoconto della presentazione “Viaggi in Marocco” a cura di Antonietta Inverardi

 Nella Casa Circondariale Nerio Fischione, nell’ambito dell’iniziativa “Viaggi in poltrona” prevista nel Progetto Carcere UISP, continua la presentazioni dei viaggi con successo: dal Corno dell’Africa al NordAfrica. Infatti, dopo la presentazione precedente sulle tribù dell’Etiopia a cura di Tullio Bonometti, giovedì 28 giugno, la Dirigente Uisp  Antonietta Inverardi ha presentato il Marocco e non solo.

In particolare il primo viaggio era relativo ad un trekking nel deserto, mentre il secondo raccontava una ascensione alpinistica sui monti dell’Alto Atlante, il tutto accompagnato da musiche originali del Marocco e dal commento diretto della relatrice.

Anche in questa occasione presenti in sala una cinquantina di detenuti, tra i quali un gruppo del corso di alfabetizzazione, accompagnati dalla loro insegnante,

La presentazione è stata seguita con viva attenzione, anche per la presenza di stranieri provenienti dal Marocco, e sono seguite numerose domande e risposte.

Poiché rimaneva tempo, la relatrice ha presentato un altro video relativo ad un suo viaggio turistico e alpinistico in Perù: “Dal Salkantay alla Cordillera Blanca”, che ha suscitato ulteriore interesse.

***

PROGETTO CARCERE UISP 2018 - Casa Circondariale Nerio Fischione

Iniziativa “Viaggi in poltrona” - Breve resoconto presentazione “Le tribù della valle del fiume Omo in Etiopia” a cura del Prof. Tullio Bonometti

 Nella Casa Circondariale Nerio Fischione, nell’ambito dell’iniziativa “Viaggi in poltrona” prevista nel progetto Carcere Uisp, Giovedì 21 giugno il Prof. Tullio Bonometti ha presentato “Le tribù del fiume Omo in Etiopia”.

 Immagini e racconti di grande impatto visivo ed emotivo: le scene dei pozzi cantanti della tribù dei Borana, la fustigazione richiesta dalle donne Hamer, il Salto del Toro per il passaggio all’età adulta rimangono impresse nell’anima e non si possono più scordare.

Presenti nella sala teatro una cinquantina di detenuti, che hanno partecipato in modo molto vivo sia durante la presentazione che alla discussione finale, profondamente colpiti dalle immagini che sembravano più vere, perché era presente il relatore che ha vissuto l’esperienza in prima persona.

Nel dialogo finale le immagini sono state anche lo spunto per la espressione del vissuto personale dei detenuti, i cui luoghi e le cui storie si sono intrecciate e fuse con quelle del relatore in un confronto molto vivo e sincero.

L’iniziativa “Viaggi in poltrona” prevede altri tre appuntamenti, il prossimo previsto per il 28 giugno sarà dedicato al Marocco.

***

47° TORNEO DI CALCETTO – 10° TORNEO DI VOLLEY E 2^ SUPERCOPPA

PREMIAZIONI VENERDI’ 22 GIUGNO 2018 – CASA CIRCONDARIALE NERIO FISCHIONE BRESCIA

Entusiasmo incredibile per la Festa delle premiazioni del 47° torneo di calcetto e del 10° torneo di Volley per la 2^ Supercoppa che si è svolta Venerdì 22 giugno, nella Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione”. Entrambi i tornei sono stati disputati in carcere, nel periodo aprile-giugno, tra detenuti  e alcuni studenti dei seguenti Istituti d’Istruzione Superiore di Brescia: “A. Mantegna” e “N. Tartaglia” per il torneo di calcetto; mentre “N. Copernico” per il torneo di volley.

Gli studenti  del “N. Tartaglia” hanno conquistato il primo posto, mentre quelli del “ A. Mantegna” si sono classificati al terzo posto. Il secondo e quarto posto è stato vinto rispettivamente dai detenuti della sezione Sud e sezione Nord. Gli studenti sono stati accompagnati dai professori Massimo Medaglia e Raffaella Marini (Tartaglia) e Caterina Bandera (N. Copernico). Assente il Prof. Antonio Viceconte a causa di un imprevisto scolastico. 

 A tutte le squadre sono state consegnate le coppe, ai detenuti anche del materiale sportivo magliette, pantaloncini e telo bagno. Una targa è stata consegnata alla Direzione del Carcere per ringraziare tutto il Personale di Polizia Penitenziaria per la preziosa collaborazione e disponibilità.

La 2^ supercoppa del torneo di volley è stata vinta dai detenuti e  agli studenti del “N. Copernico” è stata consegnata una targa per la partecipazione.                                                                                            

La festa è continuata con la musica del “Duo Poddighe” e la voce della cantante Nadia Busi che hanno suonato portando non solo le loro canzoni, ma un grande sorriso, tanta energia positiva, conquistando i partecipanti. Alcuni detenuti, studenti e professori hanno anche osato rompere le fila per scendere sotto il palco per ballare. Bellissima e coinvolgente l’esibizione di un detenuto con esercizi di danza Hip Hop.

Un bellissimo pomeriggio, in  cui Uisp ha unito sport, musica e ballo per il superamento del “muro” e dell’immaginario comune legati a “chi sta dentro” e “chi sta fuori” dal carcere e per affermare che il rispetto della dignità umana non si acquista per meriti e non si perde per demeriti. 

Presentii all’evento un centinaio di detenuti, la Comandante del carcere Dott.ssa Di Biase, per Uisp Comitato Territoriale di Brescia Ivano Baldi Presidente, Bruna Paghera Responsabile del Progetto Carcere e Luciano Ungaro Responsabile area solidarietà della struttura di attività calcio e Giovanni Zappa Coordinatore della Struttura di Attività Pallavolo.

Ricordiamo che  “Sport per tutti”, del Progetto Carcere è in collaborazione con l’associazione” Carcere e Territorio” Onlus Brescia, patrocinato dal  Comune di Brescia (Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio), dalla Fondazione Asm Brescia.

***

***

10° TORNEO DI PALLAVOLO E SUPERCOPPA

Casa Circondariale Nerio Fischione

Si è conclusa l’attività primaverile di pallavolo nella Casa Circondariale “Nerio Fischione” di Brescia con il 10° torneo maschile e la 2^ edizione della SuperCoppa.

Le gare del Torneo, che hanno visto come location il Cortile Nord e coinvolti giocatori anche del Cortile Sud, premiano la squadra delle Sezioni Nord formata principalmente da ragazzi dell’Est Europa.

La provenienza geografica degli atleti è stata ben rappresentata, in quanto anche nord africani ed italiani hanno avuto il loro momento di gloria sportiva! A seguire, la vincente squadra dei detenuti, si è confrontata nella SuperCoppa, a cui hanno partecipato anche gli studenti del Liceo Scientifico “N. Copernico” di Brescia accompagnati dalla Prof.ssa Caterina Bandera. Anche loro si sono dovuti arrendere, al termine di una gara tecnicamente ed agonisticamente interessante, alla sezione Nord/Sud.

Il torneo di pallavolo, è stato gestito ed arbitrato da Sergio Zanoni e Giuseppe Colantonio, con supervisore Giovanni Zappa.

Le premiazioni verranno effettuate il 22 giugno in concomitanza con quelle del torneo di calcetto che avrà inizio nella Casa Circondariale Nerio Fischione il prossimo 14 maggio 2018.

  

Nella fotografia: la squadra dei ragazzi liceali “Copernico” di Brescia.

***

UISP – “ PROGETTO CARCERE 2018”

INCONTRO FORMATIVO CON GLI STUDENTI DELL’ISTITUTO “A. MANTEGNA”

GIOVEDI’  22 MARZO 2018 – CASA CIRCONDARIALE NERIO FISCHIONE

Nell’ambito del Progetto Carcere 2018, due importanti iniziative formative, sono stati gli incontri con gli studenti di alcuni Istituti D’Istruzione Superiore nella Casa di Reclusione di Verziano e nella Casa Circondariale di Nerio Fischione, in previsione della Corsa Podistica “Vivicittà Porte Aperte”, prevista per Sabato 7 aprile.

L’incontro nel carcere di Verziano è stato fatto il 22 febbraio, mentre in quello di Nerio Fischione si è svolto il 22 marzo alle ore 9:00.

Al Nerio FIschione, hanno partecipato circa trenta studenti dell’Istituto Scolastico “A. Mantegna” accompagnati oltre che dai professori, anche dal Preside.

L’incontro è stato tenuto dalla Commissario Capo Di Mase Daniela e dal Responsabile dell’Area Trattamentale Barchigiani Ranieri che hanno affrontato vari temi: la struttura del carcere, i ruoli del personale di polizia penitenziaria, le attività trattamentali, la presenza dei detenuti, tipologie di reato, le problematiche del carcere dovute al sovraffollamento, i vari trattamenti riservati ai detenuti, i rapporti con le realtà esterne e molto altro.

Gli studenti molto attenti hanno rivolto domande per approfondire gli argomenti.

Un messaggio importante oltre alle informazioni tecniche, legislative è stato espresso dalla Commissaria “…lavorando con i detenuti si impara tanto, l’ascolto, il confronto, si incontra l’altro, si impara ad essere più compassionevoli e tolleranti, si abbatte il “muro” che si crea tra le persone quando si nega l’ascolto e la parola”.

Al termine dell’incontro, il gruppo si è recato nella sala Teatro del carcere, con la presenza dei detenuti e di altri professori impegnati nell’attività scolastica, all’interno del carcere, per la proiezione  del film di produzione indipendente “My name is Adil”. Regia di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene. Presenti il regista e l’attore che sono stati ringraziati con calorosi applausi.

Il film offre una prospettiva interessante sui temi della migrazione e dell’identità culturale, affrontandoli dal punto di vista dei bambini, e riesce a coniugare il senso umano e valori positivi di Solidarietà.

Una giornata interessante e stimolante, per cui si ringrazia la Direzione e tutto il Personale di Polizia Penitenziaria per la collaborazione e disponibilità, e i protagonisti del “Progetto Carcere” Uisp, gli studenti e i professori per aver partecipato e gradito l’iniziativa.

***


 

 

CALENDARIO 10° TORNEO DI VOLLEY 

 

***

46° TORNEO DI CALCETTO – PREMIAZIONI SABATO 3 FEBBRAIO 2018

CASA CIRCONDARIALE “NERIO FISCHIONE”

 Gioia ed entusiasmo davvero incredibile per la Festa delle premiazioni del 46° torneo di calcetto che si è svolta Sabato 3 febbraio, nella Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione”. Anche il torneo si è svolto in carcere tra i detenuti delle varie sezioni nel periodo ottobre –dicembre.

L’evento sportivo è una delle tante iniziative del “Progetto Carcere” che da oltre 30 anni Uisp - Comitato Territoriale di Brescia propone nelle carceri cittadine bresciane.

Presenti all’evento un centinaio di detenuti, per Uisp Comitato Territoriale di Brescia Ivano Baldi Presidente, Bruna Paghera Referente del Progetto Carcere e Luciano Ungaro Responsabile area solidarietà della struttura di attività calcio, Alberto Belgesto Responsabile della “Latteria Molloy” l’associazione che promuove eventi musicali.

Premiate le 4 squadre classificate: 1° sez. SUD 1 – 2° sez. NORD – 3° sez. SUD – 4° sez. NORD 3.

Alle prime due squadre è stata consegnata la coppa, a tutte, materiale sportivo magliette, calze e palloni. Una targa è stata consegnata alla Direzione del Carcere per ringraziare tutto il Personale di Polizia Penitenziaria per la collaborazione e disponibilità.

Il momento atteso della festa, oltre le premiazioni, è stato senza ombra di dubbio il concerto dei JAKALA REGGAE BAND che, scrive Alberto Belgesto “…hanno suonato come se fossero stati a un festival davanti a migliaia di persone, portando non solo le loro canzoni, ma un grande sorriso, tanta energia positiva, un messaggio sincero di vicinanza con parole senza retorica che hanno conquistato letteralmente i detenuti”. E' finita con una standing ovation, e poi nel bis qualcuno ha anche osato rompere le fila per scendere sotto il palco per ballare "Get up, stand up" di Bob Marley. I Jakala hanno anche omaggiato i detenuti con i loro cd, un regalo sicuramente molto gradito, un raggio di sole che filtra attraverso le sbarre…”.

Uisp-Sport per tutti e cultura per il superamento dell’immaginario comune legati a “chi sta dentro” e “chi sta fuori” dal carcere e per affermare che il rispetto della dignità umana non si acquista per meriti e non si perde per demeriti.

Il prossimo appuntamento nella Casa di Reclusione “Nerio Fischione” sarà il 47° Torneo di calcetto e la 10° edizione del torneo di volley mentre, nella Casa di Reclusione di Verziano, prosegue il 33° Torneo di calcio a 7 giocatori Memorial “Giancarlo Zappa” iniziato a novembre e che terminerà a maggio. A febbraio ci sarà un incontro formativo sulla realtà carceraria cittadina con gli studenti che parteciperanno alla Corsa podistica Vivicittà “Porte Aperte” prevista per il 7 aprile.

Ricordiamo che lo “Sport per tutti”, del Progetto Carcere è patrocinato dal Comune di Brescia (Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio), dalla Fondazione Asm Brescia ed è organizzato con l’Associazione “Carcere e Territorio” Onlus Brescia.

PREMIAZIONI 46° TORNEO DI CALCETTO – CASA CIRCONDARIALE “NERIO FISCHIONE” (ex Canton Mombello) - SABATO 3 FREBBRAIO 2018 – CONCERTO JAKALA REGGAE BAND

Non posterò una foto, perché non era consentito portare all'interno cellulari, né macchine fotografiche. Cercherò di descrivere con le parole una cosa straordinaria a cui ho assistito ieri. 

Si tratta di un concerto, svoltosi nel primo pomeriggio, in un luogo quantomeno "esclusivo", il carcere di Canton Mombello. La mia amica Bruna del Uisp Brescia qualche mese fa mi aveva contattato per chiedermi se conoscessi un gruppo reggae disposto ad esibirsi all'interno del penitenziario in occasione delle premiazioni del torneo di calcetto.

Conosco alcuni gruppi reggae in effetti, e senza nulla togliere agli altri, ho contattato quelli che secondo me sono i migliori, i JAKALA.

Gli ho spiegato che il concerto era "no budget" e che la situazione a livello tecnico era quello che era... Avrei coinvolto il buon Carlo Dall'Asta, una garanzia, ma il luogo e le attrezzature richiedevano una grande elasticità da parte loro. Ebbene, i ragazzi erano entusiasti, devo dire entusiasti come sono sempre. C'è stata una lunga trafila durata settimane, con raccolta dei documenti d'identità di tutti i musicisti, lista dettagliata degli strumenti che avremmo introdotto, le targhe dei mezzi che sarebbero entrati, ecc. 

E poi ieri è arrivato il giorno in cui, per la prima volta, ho varcato la soglia di questo posto, che nemmeno immaginavo. Ognuno ha un'idea sua di come può essere un penitenziario, però poi finché non lo vede con i propri occhi non lo sa esattamente com'è. Solo per entrare ci abbiamo messo mezz'ora, perché le misure di sicurezza sono davvero imponenti. Il luogo del concerto era un cinema/teatrino, situato al 3 piano (senza ascensore...), ma il personale ci ha aiutato a portare su tutta l'attrezzatura. Abbiamo montato in tempi da record, circa 20 minuti. Poi abbiamo fatto un check in un quarto d'ora, e poi sono arrivati i detenuti. Erano circa in un centinaio. La maggior parte erano giovani e stranieri, ma c'erano anche diversi italiani, alcuni anche anziani, dall'aria insospettabile. Li guardavo cercando di immaginare cosa li avesse portati lì dentro. Dopo l'introduzione di Bruna, lo spettacolo è iniziato e l'arrivo dei Jakala sul palco è stato accolto con una gioia e un entusiasmo davvero incredibile. Non avevo dubbi che avrebbero spaccato anche in quel contesto, ma i ragazzi hanno fatto di più: hanno suonato come se fossero stati a un festival davanti a migliaia di persone, portando non solo le loro canzoni, ma un grande sorriso, tanta energia positiva, un messaggio sincero di vicinanza con parole senza retorica che hanno conquistato letteralmente i detenuti. E' finita con una standing ovation, e poi nel bis qualcuno ha anche osato rompere le fila per scendere sotto il palco per ballare "Get up, stand up" di Bob Marley. I Jakala hanno anche omaggiato i detenuti con i loro cd, un regalo sicuramente molto gradito, un raggio di sole che filtra attraverso le sbarre. Mi sono commosso diverse volte, e ho avuto un'ulteriore conferma che la musica unisce, rompe le barriere. Ho visto persone di etnia, età e cultura differenti farsi travolgere dalla musica e battere insieme le mani a tempo e esultare alla fine di ogni canzone. Mi dicevano che ogni tanto capita che in quel luogo proiettino dei film, ma è totalmente diverso vedere musicisti in carne ed ossa che sono venuti lì apposta, e suonare dal vivo, solo per te. Noi qui fuori di musica e di concerti ne abbiamo in quantità, e quindi in qualche modo ci siamo abituati anche a questa meraviglia, il live.... Sui Jakala che dire... Sono ragazzi d'oro, dei veri idoli. Li aspetto alla Latteria il 28 aprile per la presentazione del loro nuovo disco.

Alberto Belgesto

(Responsabile Latteria Molloy)

***

FAIR PLAY, CALCIO E SOLIDARIETA’ NELLE CARCERI CITTADINE: VERZIANO E NERIO FISCHIONE

"Fair play" è un’espressione che significa "gioco leale". Non si tratta di una regola scritta, bensì di un comportamento eticamente corretto da adottare nella pratica delle diverse discipline sportive. Fair play significa rispettare le regole e l'avversario, accettare e riconoscere i propri limiti, sapere che i risultati sportivi ottenuti sono correlati all'impegno profuso.

Tuttavia il concetto di fair play non si esaurisce nel semplice rispetto delle regole. Esso, infatti, promuove valori, tanto importanti nella vita quanto nello sport, come l’amicizia, il rispetto del prossimo e lo spirito di gruppo.

Il fair play insegna, in una società in cui il fine giustifica spesso il mezzo, a saper perdere e a considerare anche la sconfitta come un insegnamento.

Questi sono i valori che Uisp Comitato Territoriale di Brescia intende promuovere nelle attività sportive previste nel “Progetto Carcere” 2017-2018.

Uisp in collaborazione con Act (Associazione Carcere e Territorio), con il contributo di Regione Lombardia e il patrocinio del Comune di Brescia, Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio Comunale, e Fondazione Asm, presenta i nuovi appuntamenti di calcio nelle carceri cittadine.
A novembre avranno inizio i seguenti appuntamenti:

- 46° TORNEO DI CALCETTO, nella Casa Circondariale “Nerio Fischione”, a cui parteciperanno 8 squadre di detenuti, 4 della sezione nord e 4 della sezione sud. Le partite saranno arbitrate da tecnici sportivi Uisp. Il torneo avrà inizio Martedì 7 novembre dalle ore 14.00 alle ore 15.30 e terminerà Martedì 12 dicembre.

Le premiazioni si effettueranno Venerdì 29 dicembre, nel pomeriggio, a cui seguirà un concerto di musica reggae con i gruppi musicali Ital Rootz Movement, Jakala e Giunta Lovva. Per la ricerca dei gruppi musicali collabora la Latteria Molloy.

- 33° MEMORIAL “GIANCARLO ZAPPA” – TORNEO DI CALCIO A SETTE GIOCATORI, nella Casa di Reclusione di Verziano, a cui parteciperanno 8 squadre: 3 di detenuti e 5 esterne, I Sans Papiers, La Bottega del vino, I Bonvicino, BSportING e Uisp di Bergamo.    Come negli scorsi anni, da novembre 2017 a giugno 2018 le tre squadre di detenuti avranno la conduzione tecnica, atletica, gestionale del Prof. Angelo Benassa. Anche il 33° torneo 2018 potrà avvalersi, oltre al settore Arbitrale Uisp di Brescia, della presenza nella direzione delle gare, di arbitri–detenuti che hanno partecipato allo specifico corso per arbitro, diretto dal docente Luciano Ungaro, dell’Area Struttura di Attività Calcio Uisp di Brescia in qualità di responsabile del settore arbitrale.

Il campionato avrà inizio Sabato 11 novembre dalle ore 13.45 alle ore 15.45 e terminerà sabato 26 maggio, giorno in cui seguiranno le premiazioni a tutte le squadre partecipanti.

Gli obiettivi che Uisp vuole raggiungere attraverso lo Sport, non riguardano solo lo sport come pratica atletica, come educazione alle regole, ma anche (e soprattutto) come strumento di valorizzazione di sé, di socializzazione e di autostima. Inoltre, lo sport rappresenta un fattore positivo capace di contribuire a migliorare la convivenza anche all’interno dell’Istituto, contribuendo ad abbassare il livello di tensioni e di conflitti spesso presenti nella società.

Le attività previste nel “Progetto carcere” di Uisp non si esauriscono con questi due appuntamenti di calcio; altre iniziative sono già state realizzate, come il torneo di pallavolo femminile e altre sono in essere, come il corso di Canto e i corsi di ginnastica.

I nuovi appuntamenti verranno comunicati tramite la stampa e sul sito: www.uisp.it/brescia

Per contatti telefonici sul “Progetto carcere” telefonare allo 030 47191, responsabile Bruna Paghera.

 

 

 

 

Vai alla pagina Torneo di Calcetto Nerio Fischione

 

*

Casa Circondariale Brescia “Nerio Fischione”

Le premiazioni finali con concerto delle attività sportive di calcetto e volley

Nella Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione” lunedì 26 giugno si sono svolte le premiazioni finali delle attività sportive svoltesi in questo primo semestre 2017. E’ stato un bel pomeriggio di riconoscimenti e di ottima musica, grazie alla presenza della cantante Nadia Busi e del Poddighe Acoustic Duo, arricchito da inaspettate, ma graditissime, performances di alcuni detenuti che si sono esibiti in cover famose o in canti/rapper. Numerosi i detenuti che hanno accolto quest’ultima opportunità di confronto con la società civile, presente oltre che con gli Istituti Scolastici, con i volontari Uisp, la Garante del Comune di Brescia dei diritti dei detenuti, Luisa Ravagnani, e con l’Assessore alla Scuola e Giovani del Comune di Brescia, Roberta Morelli, le quali nei loro interventi/saluti hanno ribadito quanto siano necessarie per la nostra città queste iniziative non solo sportive, perché le problematiche della vita quotidiana dei detenuti riguardano tutti i cittadini e la presenza degli esterni alle attività in carcere non può che portare dei benefici a tutta la popolazione reclusa.  

L’appuntamento di lunedì 26 giugno per l’Uisp di Brescia ha rappresentato anche il ’passaggio di consegne’ dallo storico responsabile del “Progetto-Carcere”, Alberto Saldi, che dopo 30 anni di impegno solidaristico si ritirerà a vita privata, alla nuova incaricata uispina Bruna Paghera.

Il Presidente dell’Uisp di Brescia, Ivano Baldi, dopo i ringraziamenti a Saldi ed a tutti i volontari che hanno dato il loro contributo per le iniziative del “Progetto”, ha donato una targa alla Direzione ed a tutto il personale di Polizia Penitenziaria per la preziosa collaborazione nella realizzazione delle molteplici attività sportive e ricreative nella Casa Circondariale cittadina.  

Spazio poi alle meritate premiazioni con la consegna di kit sportivi (magliette e palloni) e fotografie delle squadre finaliste, premi accolti con grande entusiasmo da parte della popolazione reclusa.

Ad aprire la cerimonia delle premiazioni è stato il 9° torneo di volley, che dopo anni in palestra si è trasferito …all’aperto nel cortile “Area Passeggi” della Sezione Nord e terminatosi con la vittoria della Sezione Sud N°3, davanti alla Sud N°2, poi la Sud N°1 e N°4(nulla fa fare per le 4 squadre della Sezione Nord …). Premi ex aequo per la 1°edizione della Supercoppa di volley, disputatasi il 28 aprile tra la squadra vincitrice Sud N°3 e la compagine di studenti del Liceo Scientifico “Nicolò Copernico” di Brescia.

Gran finale poi per le premiazioni del 45° Torneo di calcetto organizzato nei cortili “Area Passeggi” delle due Sezioni Nord e Sud, con la partecipazione di 8 squadre di detenuti (4 della Sezione Nord e 4 della Sezione Sud) e due esterne formate da studenti bresciani degli Istituti Superiori “Andrea Mantegna” e “Tartaglia-Olivieri”.

Sono stati due mesi intensi di attività e quello che non è riuscito a realizzare lo scorso anno l’Istituto “Tartaglia-Olivieri” Brescia, che ha perso la finale con la Sud N°4, a centrare l’obiettivo finale della vittoria del torneo quest’anno è stato l’Istituto “Mantegna” che si è aggiudicato il Titolo imbattuto e che rappresenta solo il terzo successo (su 45 edizioni...), infatti oltre al successo 2017 degli studenti bresciani, ad aggiudicarsi il torneo fu l’Ipsia Moretto nel 2002 e il Ristorante Odeon Ghedi nella prima edizione d’esordio del 1994.

Secondo posto per la Nord N°2, poi Sud N°3 e Nord N°4.

Nei saluti finali l’appuntamento per la ripresa dei tornei a settembre col volley ed a ottobre col calcetto, manifestazioni tanto attese quanto partecipate da parte dei detenuti.

Le iniziative rientrano nel “Progetto-Carcere” dell’Uisp di Brescia ed è realizzata in collaborazione con l’Associazione “Carcere e Territorio” e col patrocinio della Fondazione Asm Brescia e del Comune di Brescia, Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio Comunale.

Nella fotografia: la formazione dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Andrea Mantegna” Brescia, vincitrice del 45° torneo di calcetto svoltosi nella Casa Circondariale cittadina “Nerio Fischione” con i musicisti Nadia Busi, Poddighe Acoustic Duo ed i dirigenti Uisp Brescia.

***

Progetto Carcere Nerio Fischione 2017 

***

Casa Circondariale di Brescia, premiazioni del torneo di calcetto con concerto   

E’ stato un bel pomeriggio l’ultimo appuntamento 2016 del “Progetto-Carcere” in concomitanza col capodanno e svoltosi venerdì 30 dicembre nella sala –teatro della Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione”, dove sono avvenute le premiazioni del 44° torneo di calcetto con la consegna di vario materiale sportivo e delle fotografie per le squadre finaliste, nonché per tutti i detenuti partecipanti a precedenti iniziative uispine. Nell’occasione sono state presentate le prossime iniziative sportive, con la continuazione del corso di scacchi col maestro Diego Tonoli, in svolgimento il mercoledì mattina, in primavera il 9° torneo di volley negli spazi dei due cortili Nord e Sud e poi l’anteprima e il 45à Torneo di calcetto, con la partecipazione anche di squadre di studenti bresciani. Il pomeriggio è stato allietato dal doppio concerto (molto apprezzato dai detenuti intervenuti) del gruppo musicale “Selvaggi Band” e della cantante Nadia Busi. Non potevano mancare gli scambi di auguri in lingua originale che sono stati portati da vari rappresentanti delle comunità recluse, dal Senegal al Marocco, dalla Romania all’Albania, dal Cile a … Brescia.

L’Uisp di Brescia come ringraziamento a tutto il personale di Polizia Penitenziaria per la collaborazione nella realizzazione delle attività sportive, ha donato una targa alla Dott.ssa Francesca Gioieni, Direttrice della Casa Circondariale cittadina “Nerio Fischione, intervenuta alle premiazioni assieme all’Assessore del Comune di Brescia Roberta Morelli, ad Alfredo Ghiroldi della Fondazione Asm Brescia e a Mario Fappani dell’Associazione “Carcere e Territorio”.

Tutti gli interventi hanno confermato quanto sia insostituibile la presenza della società civile esterna, dei volontari, delle realtà sportive nel favorire occasioni d’incontro e di conoscenza del mondo carcerario, utili a migliorare la quotidianità delle persone recluse. 

L’iniziativa è parte integrante del “Progetto-Carcere” dell’Uisp di Brescia, realizzato in collaborazione con l’Associazione “Carcere e Territorio”, col patrocinio della Fondazione Asm Brescia e del Comune di Brescia, Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio Comunale.   

***

 

Casa Reclusione di Verziano, pieno successo per la festa di S. Lucia con le detenute

Casa Circondariale di Brescia, venerdì 30 dicembre concerto per le premiazioni del torneo di calcetto 

Rispettando una tradizione oramai consolidata, si è festeggiata anche quest’anno la S. Lucia per e con le detenute della Casa Reclusione di Verziano. L’atteso appuntamento si è svolto nel pomeriggio di venerdì 16 dicembre ed ha visto la presenza delle volontarie, dei dirigenti dell’Uisp e dell’Area Trattamentale del carcere con le Dott.sse Anna Grada e Silvia Frassine, le quali hanno ricevuto i ringraziamenti da parte di Alberto Saldi, responsabile del “Progetto-Carcere” dell’Uisp di Brescia.

Il bel pomeriggio di festa è stato allietato dal concerto del gruppo musicale “Poddighe Acoustic Duo” e della cantante Nadia Busi, la quale, dopo aver condotto nei mesi scorsi un corso di canto moderno con le detenute, ha diretto sei partecipanti del corso che si sono esibite in alcune canzoni, sia come soliste, sia come coro vocale.  Inutile dire che le detenute/cantanti hanno riscosso un enorme successo, nonostante l’emozione di una esibizione pubblica.

Non sono mancati il rinfresco per tutte e il doveroso scambio di auguri ma, soprattutto, la consegna di doni natalizi per tutte le detenute (moto apprezzati) con kit sportivi per le ragazze del volley e diversi giochi di squadra per la Sezione Femminile.

Ultimo appuntamento del 2016, in concomitanza col capodanno, è per venerdì 30 dicembre dalle ore 14.30 alle ore 16.30 nella sala –teatro della Casa Circondariale di Brescia “Nerio Fischione”, dove si svolgeranno le premiazioni del 44° torneo di calcetto e la consegna di materiale sportivo e fotografie per le squadre finaliste.

Nell’occasione saranno presentate le prossime iniziative sportive con lo scambio di auguri per il nuovo anno.

Prevista la presenza dei volontari/dirigenti Uisp, delle autorità carcerarie ed istituzionali e l’esibizione del gruppo musicale “Selvaggi Band” e della cantante Nadia Busi.

L’iniziativa rientra nel “Progetto-Carcere” dell’Uisp di Brescia ed è stata realizzata in collaborazione con l’associazione “Carcere e Territorio”, col patrocinio della Fondazione Asm Brescia e del Comune di Brescia, Assessorato allo Sport e Presidenza del Consiglio Comunale.  

 

 

Siamo aperti dal lunedì al venerdì:

  • dalle 09:00 alle 12:30
  • dalle 14:30 alle 18:30

 

SDA CALCIO

SDA PALLAVOLO

SDA TENNIS

ASSICURAZIONE E DENUNCE SINISTRI

 infortuni_marsh

PIATTAFORMA SERVIZI ASSOCIAZIONI SPORTIVE

societasportive