Nazionale

Manifestazioni nazionali 2013: la campagna "Riduco - Riciclo - Riuso"

Rifiuti? Il problema sta a monte. Per diminuire ed azzerare i rifiuti bisogna modificare i modelli di consumo e costruire una politica di progettazione ecologica

La Uisp, in linea con le scelte della Comunità Europea in tema di riduzione dei rifiuti, promuove anche quest’anno la campagna RIDUCO – RICICLO -  RIUSO  e pone all'attenzione dei propri soci e dell'opinione pubblica il tema dei rifiuti, o meglio dei materiali analizzandone tutto il processo dalla produzione alla discarica. 

La Direttiva Europea in materia di rifiuti è chiara, individuando  nella “gerarchia dei rifiuti” la migliore opzione ambientale nella normativa e nella politica dei rifiuti.

Primo  la prevenzione, ossia l’individuazione delle misure prese prima che un qualsiasi materiale o prodotto sia diventato rifiuto. In queste azioni sono comprese soprattutto il riutilizzo dei prodotti e l’estensione del loro ciclo di vita, il contenimento degli impatti negativi prodotti sull’ambiente e la salute umana con la conseguente riduzione o eliminazione delle sostanze pericolose.

Secondo la  preparazione per il riutilizzo, ovvero l’insieme delle azioni di controllo, pulizia e riparazione attraverso cui prodotti o componenti di prodotti diventati rifiuti sono preparati per essere reimpiegati senza altro pretrattamento.

Terzo il riciclaggio, ossia l’insieme delle operazioni attraverso cui i materiali di rifiuto sono ritrattati per ottenere nuovi prodotti  da utilizzare in funzioni analoghe a quelle originarie o per altri fini.

Quarto ed ultimo, e come peggior risultato, lo smaltimento che consiste in una qualsiasi operazione diversa dal recupero anche quando tale operazione ha come conseguenza secondaria il recupero di energia.

Quindi nelle  manifestazioni Uisp 2013: uso di materiali biodegradabili (Carta FSC, Bicchieri e sportine  in Mater-bi),  uso di materiali prodotti dal riciclo, uso di acqua di rete e borracce, uso di mezzi di trasporto pubblici, raccolta differenziata… formazione ambientale per gli operatori e comunicazione ambientale per i partecipanti.

Al bando i materiali usa e getta, i contenitori e gli imballaggi superflui, i materiali che hanno un costo ambientale in termini di impronta idrica (consumo di acqua per produrli) e carbonica (grandi consumi di energia con conseguente produzione di CO2) non sostenibile.

Una borraccia di plastica, una maglietta o uno zainetto realizzati con tessuti di riciclo  per  tutti i partecipanti sarà il simbolo di questa scelta, un messaggio di fiducia ed impegno che parte da semplici oggetti da utilizzare ancora innumerevoli volte.

RIDURRE – RICICLARE – RIUSARE  è un impegno concreto, personale e collettivo, per ridurre il prelievo di materie prime ed energia, ridurre la differenziazione dei rifiuti, ridurre l'inquinamento e la pressione antropica sul pianeta.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP