Comitato Territoriale

Bergamo

Le nostre società ai tempi del Covid: ParkourWave

La bergamasca ParkourWave è una delle più importanti realtà italiane e internazionali del parkour, l'arte dello spostamento che coinvolge tantissimi giovani anche nel nostro territorio. “Ce l’abbiamo messa tutta e non è bastato – raccontano i ragazzi della società -. Abbiamo fatto allenamento nei parchi, nei parcheggi, nei giardinetti di cemento. Ci siamo cambiati in auto, nelle piazze, rischiando gli atti osceni in luogo pubblico. Al freddo, col buio. Con la segreteria in un baule o in un cofano dell'auto. Abbiamo comprato distributori di gel per le mani, stampato centinaia di autocertificazioni, misurato temperature, registrato account e app. Sviscerato un Dpcm dopo l’altro, nel tentativo di rispettare salute e protocolli, resistito ai gentili controlli delle forze dell'ordine. Abbiamo riversato fiumi di parole nei gruppi di WhatsApp e Facebook. Abbiamo supplicato per aver accesso alla più piccola e vecchia delle palestre scolastiche. Migliaia di mail alle amministrazioni, comunali e scolastiche, nel vuoto siderale della burocrazia. Qualsiasi cosa pur di poterci muovere, poter respirare un po’ di parkour, non disperdere decine di giovani ragazze ragazzi che ci hanno dato fiducia l'anno scorso e che ce l'hanno rinnovata questo settembre.
Oggi il Covid, il vero avversario, è tornato e tutto lo sport dilettantistico è in ginocchio. Fa molto male. Ma purtroppo lo sport insegna anche questo: mettercela tutta, ma proprio tutta, e non farcela lo stesso. Per poi trovare la forza di rialzarsi e riprovarci ancora. Anche senza sapere né dove, né quando. Torneremo quindi alla formula delle lezioni online, testata durante il primo lockdown, nella speranza di poter tornare presto a praticare all'aperto”.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

Sport Aid for Malawi

Gruppo di acquisto solidale DAE

Dove Siamo