Nazionale

Cambiare mentalità, oltre le leggi, in difesa dei diritti delle donne nello sport

Si è tenuto a Legnago (Vr) un incontro di presentazione della Cartafumetto Uisp davanti a duecento studenti

 

Non si tratta solo di cambiare le leggi, ma anche le mentalità. E’ questo l’obiettivo che la Uisp, attraverso la rielaborazione a fumetti della Carta dei diritti delle donne nello sport, realizzata nell’ambito del progetto europeo ENWOSP-European Network for Women’s, vuole raggiungere. Giovedì 23 febbraio il liceo G. Cotta di Legnago ha ospitato una conferenza sul tema dei diritti delle donne nello sport in presenza di duecento studenti. All’evento, organizzato dal Comitato Uisp di Verona, hanno partecipato testimonial d'eccezione con i quali i giovani hanno avuto modo di confrontarsi. Tra questi: Gaëlle Thalmann, portiere della AGSM Verona e della Nazionale svizzera; Federica Di Criscio, difensore della AGSM Verona e della Nazionale italiana e Katia Serra, opinionista TV, ex calciatrice della Nazionale e responsabile AIC calcio femminile.

“Il tempo dedicato ai ragazzi è sempre impiegato bene – commenta Katia Serra - A volte la giovane età non li aiuta a capire quali siano le problematiche che le donne devono affrontare nel mondo dello sport. Di conseguenza organizzare incontri come questo è un modo per diffondere la conoscenza di queste tematiche”. La conferenza, moderata da Tatiana Tognolo, responsabile delle politiche di genere della Uisp di Verona, è stata preceduta dalla visione di un filmato, un excursus storico sulla figura della donna nel mondo sportivo. A seguire, gli interventi di Manuela Claysset, responsabile delle politiche di genere della Uisp, e di Katia Serra hanno coinvolto gli studenti presentando una panoramica globale sulle conquiste della donna nello sport.

Sono state invece le giovani campionesse del liceo Cotta le vere protagoniste della seconda parte della mattinata: le ragazze, dopo aver raccontato la propria esperienza sportiva, hanno presentato le calciatrici ospiti dell’incontro. Una testimonianza importante, quella delle giovani atlete, che ha sottolineato l'importanza di lottare per i diritti delle donne nello sport. “Penso che per cambiare la società, e quindi eliminare la disparità tra uomini e donne, sia nello sport che nella società civile, sia importante partire dai giovani e, quindi, dalle scuole”, spiega Tatiana Tognolo. “Ciò che stiamo ottenendo in questi anni ci permette di andare avanti e di guardare con fiducia al futuro: anche il semplice riconoscimento nel contratto economico del diritto alla maternità per noi è stato una grande conquista. Mi auguro che con il tempo e con le dimostrazioni che daremo, sia in campo che fuori, riusciremo ad avere più diritti, soprattutto quelli che i nostri colleghi maschi hanno da sempre - commenta Federica Di Criscio - Finora la difficoltà più grande è stata abbattere il pregiudizio che le persone hanno nei nostri confronti. Purtroppo troppo spesso ci troviamo di fronte a fatti spiacevoli; la discriminazione c’è ed è un tasto dolente da risolvere assolutamente”.https://www.youtube.com/watch?v=9WMZZq0GQ3A

“Credo che sia importante non solo parlare di sport femminile e dei diritti delle donne, ma della discriminazione in generale. Se si sensibilizzano i giovani diventa più facile indirizzarli in un percorso in cui lo sguardo verso la donna divenga più rispettoso”, aggiunge Gaëlle Thalmann.

“Come Uisp abbiamo scelto questo percorso per confrontarci con le ragazze e i ragazzi a proposito di un argomento per noi molto importante – commenta Manuela Claysset - Parlare ai giovani e parlare di sport femminile, con la presenza di alcune importanti atlete che stanno vivendo questa esperienza, credo sia fondamentale. E’ importante conoscere la diffusione dello sport tra le ragazze anche per incentivarne la pratica e più in generale per definire quali siano le attività da proporre per avvicinare i giovani allo sport”. (di Martina Mazzaro)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_Uispress_2020

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP