Nazionale

A Roma un seminario di formazione per organizzare le grandi manifestazioni Uisp sempre piu' ad impatto zero.

Si è svolto il 1° febbraio a Roma, presso il Cnos di Via Marsala, il seminario di formazione organizzato dal settore Ambiente Uisp. Oltre 50 i partecipanti, tra presidenti di comitati e responsabili ambientali. Una giornata di confronto sul tema della sostenibilità ambientale nell’organizzazione delle grandi iniziative Uisp, nello specifico Vivicittà, Bicincittà e Giocagin. Nella mattinata è stato illustrato il vademecum per una manifestazione ad impatto zero. “E’ una pubblicazione – spiega Santino Cannavò, responsabile Ambiente Uisp – che affronta tutti gli aspetti organizzativi di una manifestazione, con un occhio di riguardo a scelte e soluzioni il più possibile attente alle implicazioni ambientali. Si va dalla scelta del luogo alla valutazione della mobilità indotta; dalla scelta dei materiali da utilizzare alla raccolta dei rifiuti; dall’approvvigionamento idrico ai rapporti con le aziende municipalizzate” . Tutti i materiali sono scaricabili nella sezione documenti.


Nel pomeriggio è stata presentata la certificazione di impegno ambientale: “Si tratta di una procedura di autovalutazione di una manifestazione che mira ad essere il più possibile verde. Autovalutazione che fa riferimento a indicatori scientifici. Lo scopo della certificazione è incentivare ad un progressivo miglioramento delle manifestazioni, riconoscendo l’impegno ambientale dei dirigenti Uisp”.

La certificazione è articolata su cinque ambiti d’azione: analisi e studio dell’impatto ambientale; diminuzione dell’impatto ambientale; formazione; comunicazione; relazioni esterne. Ogni ambito prevede azioni e procedure specifiche alle quali vengono assegnati dei punteggi. In base al punteggio complessivo ottenuto, la manifestazione potrà essere classificata come a sostenibilità semplice, media, alta o altissima.
“Si tratta ancora di una bozza – aggiunge Cannavò – che stiamo perfezionando grazie alla collaborazione con i referenti territoriali. Proprio in quest'ottica abbiamo, dai corsisti abbiamo ricevuto degli imput interessanti di cui terremo conto. Vogliamo classificare le diverse tipologie di manifestazione in base all’impatto ambientale per scoprire e sperimentare modalità sempre migliori ed efficaci di progettazione ambientale”.
Per scaricare il vademecum 2013 per la realizzazione delle manifestazioni a impatto zero vai alla sezione documenti.
Per altre informazioni: ambiente@uisp.it.

(di Francesco Sellari)

 

 

 

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP