Nazionale

Bicincittà: l’Uisp sale sulle due ruote per l'ambiente e la mobilità sostenibile

Domenica 12 maggio si è svolta la giornata centrale di Bicincittà, moltissime biciclette presenti nei vari Comuni italiani, nonostante il maltempo

 

Nemmeno le forti precipitazioni nel pieno del mese di maggio sono riuscite a fermare lo svolgimento della 33esima edizione di Bicincittà, la manifestazione organizzata dall’Uisp che ogni anno coinvolge tutti i cittadini, dal nord al sud Italia. Le pedalate Uisp proseguono il 18 maggio a Firenze; il 19 ad Empoli, Pescara, e altre città; il 26 maggio a Caserta, Matera e altre città; il 2 giugno a Crotone, Rieti e altre città. Domenica 12 maggio è stata la giornata centrale dell'edizione 2019. Quest’anno sono più di cento i Comuni italiani in cui si pedala per una migliore mobilità urbana, per il rispetto dell’ambiente e molte altre tematiche portate avanti dalla singole realtà territoriali. Domenica 12 maggio è stata la giornata centrale, dove tutte queste tematiche sono confluite nelle strade dell’intero stivale. Numerosi sono stati i cicloamatori che hanno preso parte alla carovana festosa in cui tutti sono potuti salire sul sellino di una bicicletta. Per l’occasione il sistema di comunicazione Uisp radicato su tutto il territorio nazionale ha fatto squadra per la realizzazione di dirette video trasmesse sulla pagina Facebook Uisp Nazionale. Così è stata data a tutti gli interessati la possibilità di essere in qualche modo protagonisti di una splendida giornata di sport.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Un anticipo delle attività di domenica è avvenuto il giorno precedente, sabato 11 maggio, con un prologo della manifestazione ciclistica a Reggio Calabria (GUARDA LA DIRETTA). Dal capoluogo calabrese è stato realizzato un contributo che ha mostrato l’evento dedicato ai bambini sulle due ruote. In merito è intervenuta la neo responsabile del ciclismo Uisp calabrese, Luana Quattrone: “Siamo felici che l’iniziativa stia andando a buon fine e ci fa piacere vedere il futuro delle due ruote qui, cercando sempre di fare crescere quest’attività, di incentivare i bambini sempre più chiusi dentro casa”. Così il prologo calabrese ha inaugurato il calendario degli eventi, proseguiti il giorno dopo. 

Infatti nella giornata centrale, domenica 12 maggio, molteplici sono stati i collegamenti dalle città che hanno ospitato Bicincittà. La serie delle dirette è cominciata da Messina, con il contributo realizzato da Danilo d’Andrea, operatore in servizio civile presso l’Uisp Messina e Santino Cannavò, presidente Uisp Messina (GUARDA LA DIRETTA). “Il significato di Bicincittà va oltre la presenza nelle strade perché è un progetto globale che viene lanciato alla città”. Così è intervenuto Cannavò che si è soffermato sul valore della manifestazione proiettandosi al di là dei dati sulla partecipazione che è stata condizionata dal cattivo tempo. “Abbiamo anche lanciato un progetto  – continua il dirigente Uisp – che si chiama “Pedala con noi” con l’obiettivo di riuscire a creare, ogni settimana e per tutto l’anno, dei gruppi di cittadini che escono insieme per pedalare. Incentivando lo spostamento in bicicletta cerchiamo di promuovere una mobilità diversa. Come Uisp, questo è il nostro dovere sociale”.

Dal sud della Penisola la linea è passata all’estremo nord con la diretta dalla città di Aosta a cura di Ferdinando Carcavallo che ha intervistato il presidente del comitato valdostano Massimo Verduci (GUARDA LA DIRETTA). “Quest’anno abbiamo scelto di unire le passeggiate in bicicletta al tema della legalità. Per questo oggi siamo in compagnia di Libera, associazione contro le mafie, per sensibilizzare la popolazione rispetto questo tema”. Questo il pensiero di Verduci sull’iniziativa aostana che alla lotta alla criminalità organizzata accompagna anche le tematiche della mobilità cittadina e dell’ambiente. “Per la mobilità – prosegue l’organizzatore della manifestazione - c’è in piazza insieme a noi “Europe Direct”, un ufficio dell’Assessorato ai trasporti e alle politiche europee che si occupa della realizzazione delle piste ciclabili nel territorio, attingendo dai fondi europei”.

Dopo il capoluogo valdostano è stata la volta del collegamento da Pisa, con la diretta di Elisa Bani (GUARDA LA DIRETTA). Nella città toscana il maltempo ha causato solamente un ritardo nella partenza che è stata effettuata al termine della pioggia, per permettere a più cicloamatori di prendere parte alla pedalata. Infatti i partecipanti sono sensibilmente aumentati con il bel tempo e ciò ha consentito la perfetta riuscita della manifestazione. A Pisa le biciclette hanno attraversato tutto il centro cittadino con una particolarità, il traffico non è stato bloccato e le macchine hanno continuato regolarmente a passare per le vie della città. Questa scelta è stata voluta per dimostrare che per strada le biciclette possono convivere con le automobili e gli altri mezzi, senza condizioni speciali o particolari restrizioni. Inoltre si è dato grande spazio ai più piccoli, con la predisposizione di un laboratorio pieno di attività che i bambini hanno potuto praticare sul loro mezzo a due ruote.

Successivamente il racconto di Bicincittà è passato a Cagliari, con un video registrato il giorno precedente dall’Istituto minorile Quartucciu, per mano di Pietro Casu, presidente del comitato Uisp del capoluogo sardo (GUARDA LA DIRETTA). “Avremmo potuto raccontarvi una giornata di sport per le strade cagliaritane ma non sarebbe stato davvero per tutti. Così abbiamo preferito far entrare Bicincittà all’interno di un carcere per minori e condividere con i ragazzi dell’Istituto una delle nostre attività”. Il testimone è poi passato a Giuseppe Loddo, operatore Uisp che quotidianamente lavora nel penitenziario per la promozione sportiva: “Oggi abbiamo deciso di svolgere questa manifestazione di ciclismo ed abbiamo coinvolto i ragazzi con delle attività incentrate sulla legalità ed il rispetto delle regole, alle quali hanno risposto davvero in maniera positiva”.

A Livorno, luogo del collegamento realizzato da Ilaria Stefanini (GUARDA LA DIRETTA), i cicloamatori Uisp sono stati accolti da un tiepido sole in controtendenza rispetto al clima rigido registrato in gran parte dello stivale. La diretta ha seguito la carovana nel centro livornese, ed è stata realizzata pedalando per le vie della città. Una modalità alternativa per valorizzare la bellezza di andare in bicicletta ed il piacere di farlo insieme a persone di ogni età, tutte unite nel segno di una sana attività sportiva.

Restando in Toscana, la diretta successiva ha coinvolto la città di Grosseto grazie alla collaborazione di Francesca Furnari e Carlo Pellegrino (GUARDA LA DIRETTA). Nello specifico è stata ripresa la sosta del corteo in piazza Dante, dopo la partenza avvenuta dalla sede del comitato Uisp che è stata anche luogo d’arrivo dell’evento. Sebbene alla vigilia le condizioni climatiche non fossero favorevoli all’attività ciclistica, la comunità dello sport per tutti ha risposto positivamente alla chiamata dell’Uisp con una buona partecipazione e tantissima voglia di pedalare.

L’ultimo collegamento di giornata è stato realizzato da Bologna a cura di Marco Bergonzoni, Uisp Bologna (GUARDA LA DIRETTA). La città è da giorni una vera e propria capitale della bicicletta grazie alla convergenza nel capoluogo emiliano di grandi manifestazioni ciclistiche come la partenza del Giro d’Italia, il festival Bologna Bike City e la stessa Bicincittà. “Come Uisp Bologna – dice Bergonzoni - siamo molto contenti di poter ospitare il Giro ma siamo altrettanto felici per l’organizzazione del nostro “Giro d’Italia dolce”, Bicincittà, che fa pedalare chi non è professionista, va lentamente e non possiede una bici performante. Inoltre animeremo un altro evento di ciclismo come il Bologna Bike City, che partirà il 19 maggio e coinvolgerà l’Uisp con granfondo, pedalate all’alba, attività per bambini, corsi di educazione stradale e molte altre iniziative per poter vivere tre settimane di mobilità sostenibile”.

Tutto questo è stato Bicincittà, che domenica 12 maggio ha coinvolto numerose città italiane dal nord al sud Italia nel segno del ciclismo e della bicicletta, intesa non solo come mezzo di trasporto ma anche veicolo per diverse tematiche sociali. Sicuramente le località coinvolte sarebbero state in numero ancora maggiore se il tempo avesse assistito l’evento. Infatti le avverse condizioni meteorologiche presenti in gran parte dello stivale hanno causato il posticipo di alcune tappe di Bicincittà. Le pedalate di sport per tutti si terranno ancora il 18 maggio a Firenze; il 19 maggio ad Empoli, Pescara,  e altre città; il 26 maggio a Caserta, Matera e altre città; il 2 giugno a Crotone, Rieti  e altre città. (a cura di Pierluigi Lantieri)

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP