Nazionale

Campagna globale Every One, con l'Uisp tappa a Venezia

Continua l’impegno dell’Uisp per Every One, la campagna promossa da Save the Children per combattere la morte di 8 milioni di bambini ogni anno. Dopo Firenze, il tour italiano del "Viaggio del Palloncino Rosso” oggi, giovedì 13 ottobre, fa tappa a Venezia, a Campo San Polo.
“L’Uisp per l’occasione ha puntato tutto sui giochi tradizionali – ha detto Paolo Peratoner, presidente del comitato di Venezia – Abbiamo preso spunto dall’esperienza fatta dalla nostra associazione attraverso Peace Games con i giochi tradizionali detti “fuori confine”, cioè non italiani, perchè da un primo esame è possibile affermare che i bambini son bambini uguali in tutto il mondo e che il piacere di giocare rimane lo stesso. Il gioco come strumento unificante funziona”.
A condividere il progetto ci saranno 44 bambini delle classi seconde A e B della scuola elementare “Manzoni” dell'Istituto comprensivo "Morosini" accompagnati dalle loro insegnanti Annalisa De March e Nicoletta Manzato. Si prevede anche la presenza di qualche genitore. Ad accoglierli, dalle 9.45 in poi, sarà Giovanna Purisiol educatrice, autrice di “Castelli, dame e cavalieri. Giochi, filastrocche e curiosità fra campi e campielli veneziani”. Li coinvolgerà in racconti giochi, danze e ovviamente filastrocche su ‘dame e cavalieri’ come “Siamo arrivati col cappel puntal”, “Mamma quanti passi devo fare”, “Son 300 cavalieri”. Poi, divertenti componimenti anche su ‘il popolo e i mestieri’ con “Barcheta/gondoleta” “Pescatori/tirarede” “Fornareti: è cotto il pane”; “Abbasso le lavandere”.
Partecipano le società Uisp che operano nel territorio e l’assessore alle Politiche educative del Comune di Venezia, Andrea Ferrazzi. Inoltre, i rematori dell'associazione Remiera Settemari con 4 imbarcazioni, che per l’occasione avranno grappoli di palloncini rossi alle loro estremità, partiranno alle 8.30 dal cantiere di Sant’Alvise attraversando il Canal Grande, passati sotto al Ponte di Rialto e arrivati intorno alle 9.45 nelle vicinanze di Campo San Polo per unirsi ai bambini e alle istituzioni nell’appello per il sostegno attraverso un sms da 2 euro al numero 45509 agli interventi di Save the Children nei paesi più poveri del mondo.
“La scelta di Venezia come tappa per una iniziativa del genere è una scelta molto coraggiosa. – ha detto Peratoner – A differenza di altre città italiane è molto difficile qui spostare gruppi di bambini. Per questo motivo il numero delle presenze di alunni delle scuole è ridotto”.
Il filo conduttore della proposta Uisp è costituito dai giochi popolari: un collegamento alla storia della città, un ponte di conoscenza tra nuovi e vecchi cittadini. Poi, la merenda “condivisa”: tutti mangeranno gli stessi biscotti e berranno l'acqua della fontanella. Ed infine, la staffetta finale per conquistare il proprio palloncino da gonfiare come metafora del lungo “viaggio del palloncino” e dell'impegno che deve essere profuso per salvare vite. Così ogni bambino correrà, prenderà un palloncino e ritornerà alla base a passare il testimone per la corsa ad un compagno.
Infine, il via: tutti insieme a gonfiarli. E il finale sarà un tripudio di palloncini rossi simbolo di Every One, che percorrerà in lungo e in largo l’Italia per mobilitare quante più persone possibile nella sfida alla mortalità infantile.
(L.B.)

 

gfx-hub.net

UISPRESS

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

BIBLIOTECA UISP

GIORNALE RADIO SOCIALE