Nazionale

Due giorni all'inaugurazione delle Olimpiadi invernali di Sochi

L’Uisp chiede di utilizzare i riflettori dei Giochi per affermare i diritti di tutti anche in Italia. Parlano V. Manco e G. Vidili

Dopodomani l’inaugurazione dei Giochi invernali di Sochi: l’Uispe gli aderenti alla campagna “A Sochi per i diritti”, chiedono che l’evento sia occasione per affermare i diritti di gay, donne, persone disabili, immigrati, persone di diverso orientamento politico e religioso.

Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, è stato ospite mercoledì 5 febbraio della trasmissione di Radio Articolo 1 ElleMondo, di Martina Toti, dal titolo Lo sport per i diritti, per presentare la campagna Uisp “A Sochi per i diritti”. “Con la nostra campagna sui diritti abbiamo voluto sottolineare che un evento così importante dal punto di vista mediatico, che quindi tocca anche le condizioni sociali, politiche ed economiche di un paese ospitante, ha bisogno da parte del movimento sportivo di una particolare attenzione e importanza. Abbiamo voluto lanciare questa nostra campagna sui diritti, viste le leggi liberticida e omofobe della Russia, nei confronti di orientamenti sessuali e pari opportunità. Credo che rispetto ai posizionamenti dei vari leader e capi di stato sulle Olimpiadi, ognuno ha la propria forma di protesta: se Letta andrà a Sochi per affermare sempre di più la necessità di un riconoscimento più libertario dei diritti e la promozione e tutela degli stessi, allora che si garantisca la più ampia copertura mediatica. Perché avrebbe un’ottima ricaduta nel movimento sportivo e in tutte quelle associazioni e il sistema democratico italiano: avremo il Presidente del Consiglio che promuove i diritti di tutti anche in quei paesi in cui non sono garantiti”.

“Come associazione sportiva che agisce nella promozione sociale - continua Manco - abbiamo da sempre messo al centro i diritti di tutti. Anche in questa campagna che parte dalle leggi omofobe della Russia abbiamo voluto ampliare lo spettro di sollecitazioni e di impegni, perché questi ci sembrano oggi dei temi che riguardano il grado di civiltà di ogni paese avanzato”. Per ascoltare la trasmissione clicca qui.

Tra le prime firme che hanno aderito all’appello lanciato dall’Uisp con l’adesione del Forum del Terzo settore, c’è quella di Giovanni Vidili, presidente della Roman Volley, la prima associazione gay di pallavolo della Capitale. “Abbiamo aderito perché chiediamo rispetto e uguaglianza. In questo modo cerchiamo di dare voce a chi non ce l’ha. Qualsiasi iniziativa di questo tipo è utile. Anche i grandi eventi sportivi possono giocare un ruolo positivo, lo sport è scambio di informazioni e di sensibilità. Quando la nostra squadra scende in campo non incontriamo difficoltà particolari. L’essenza dello sport è questa, contrastare le discriminazioni. In Russia, così come in altri paesi, il problema è grave e noi dobbiamo denunciarlo. L’obiettivo della nostra associazione è quello di fare rete, quando scendiamo in campo ci misuriamo per il valore sportivo che esprimiamo e ci scambiamo i valori della nostra identità. Giocando a pallavolo”.

L’Uisp ha lanciato l’appello “A Sochi per i diritti”, per chiedere che in Russia, così come in altri Paesi, siano affermati i diritti civili e contrastate politiche discriminatorie nei confronti delle donne, degli immigrati, dei disabili, di persone di diverso orientamento religioso. In particolare l’Uisp chiede che siano riconosciuti i diritti LGBT, superando leggi omofobe e discriminanti nei confronti degli omosessuali.

“I Grandi eventi sportivi – scrive l’Uisp nell’appello – devono essere una sana occasione di sport, di competizione sportiva leale, ma anche di promozione e affermazione dei diritti, per gli sportivi, i cittadini, gli uomini e le donne dei paesi che organizzano e partecipano ai Giochi. I Grandi eventi sportivi possono essere una importante occasione per diffondere una cultura dei diritti”.  È possibile aderire e firmare l’appello su www.uisp.it.

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP