Nazionale

Il valore sociale dello sport sulla Rai con Uisp Lombardia e Sardegna

Stefano Pucci intervistato da Radio 1 Rai e Maria Pina Casula dalla Tgr Rai Sardegna: sport sociale, emergenza sanitaria e ripresa

 

Lo sport sociale è relazione e scambio, proprio questo aspetto della proposta Uisp è stato valorizzato da Sandro Fioravanti, su Radio 1 Rai, con l’intervista a Stefano Pucci, presidente Uisp Lombardia e responsabile politiche per la salute e l’inclusione dell’Uisp.

“Noi siamo convinti che l'attività sportiva di base nelle periferie delle città abbia un valore sociale altissimo – ha detto Pucci - anche legato alla salute, oltre a tutti i valori che porta con sé: quindi continuiamo a insistere su questa strada, perché crediamo che lo sport sociale avrà, anche in futuro, un ruolo centrale nella ricostruzione del tessuto sociale, soprattutto nelle grandi città”.

ASCOLTA L’AUDIO 

“L’Uisp lavora ogni giorno per diffondere l'attività sportiva e motoria ovunque sia possibile - ha aggiunto Pucci - sviluppando anche l'idea della ginnastica nei condomini, che adesso abbiamo portato anche all'attenzione dell'Europa, attraverso un progetto europeo su questo modello. Questo approccio ci ha permesso di entrare nelle case delle persone, di portare la ginnastica sotto casa, e quindi creare un contesto di riduzione dei conflitti e costruzione di relazioni e sicuramente questo influisce anche sulla qualità della vita. Le giornate prevedono l’attività per gli anziani al mattino, nel pomeriggio i ragazzi e i bambini dopo l'orario scolastico, e la sera tocca agli adulti con tante attività differenziate. Ma cerchiamo anche di costruire una rete, coinvolgendo anche altre associazioni di carattere culturale, per integrare l'offerta e rendere davvero vivi gli spazi comuni dei condomini”.

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, particolarmente drammatico in Lombardia, l’Uisp è rimasta accanto ai propri soci: “Gli istruttori hanno continuato e continuano ancora oggi a tenere i contatti e le relazioni con i loro allievi, soprattutto con i più anziani e con quelli in condizioni di isolamento sociale o di fragilità. Oltre ai video di ginnastica che abbiamo costruito, mandato a tutti e pubblicato sui nostri canali social, ogni istruttore ha dedicato qualche ora al giorno a chiamarli telefonicamente, perché a volte basta una semplice chiacchierata per cambiare la giornata di una persona sola. Secondo me hanno svolto una grandissima funzione sociale, non solo uscendo di casa e andando ad aiutare le persone con la spesa o con i medicinali, ma cercando di dare un supporto in questo periodo di isolamento che è stato veramente difficile soprattutto nella grande età”.

Maria Pina Casula, presidente Uisp Sardegna, è stata ospite della puntata di lunedì 18 maggio di Buongiorno Regione, della TgR Rai Sardegna.

GUARDA IL VIDEO 

Anche in questo caso al centro dell’intervista il lavoro svolto dagli istruttori Uisp durante il lockdown: “I nostri istruttori e tecnici sono riusciti a mantenere con gli associati un rapporto costante – ha detto Casula - attraverso tutta una serie di attività che abbiamo affrontato fornendo tutto il supporto possibile e con un'attenzione speciale alle fasce più deboli della popolazione. In particolare, in questo momento di grave crisi gli anziani sono stati le persone più vulnerabili e abbiamo cercato in tutti i modi di star loro vicini, continuando a garantire l’attività motoria anche all'interno dei propri appartamenti, necessaria per mantenere uno stato di salute apprezzabile”.

Per la ripresa c’è soprattutto grabde attesa per i centri estivi: “I campi estivi sono una peculiarità di tutti i comitati Uisp presenti sul territorio della Sardegna, perché riguardano un importante strumento per la conciliazione dei tempi casa-lavoro per le famiglie. Già da oltre un mese infatti ci stanno chiamando per capire quando potranno riaprire e con quali modalità. Oggi fortunatamente, con le linee guida emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri proprio due giorni fa, possiamo dire che i nostri centri multisport ripartiranno, naturalmente con tutta una serie di accortezze relative alla tutela sanitaria e alla sicurezza, e con modalità differenti anche nel rapporto tra educatori e bambini”.

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_2019_4

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP