Nazionale

Espanet a Firenze: confronto tra sociologi, si parlerà anche di sport

A settembre si terrà a Firenze l’XI Conferenza ESPAnet Italia che rifletterà sulle politiche di inclusione sociale basate sullo sport

 

Dal 13 al 15 settembre Firenze ospiterà l’XI Conferenza di ESPAnet Italia, rete di studiosi di politiche sociali che promuove un dibattito interdisciplinare considerando tradizioni teoriche e metodologiche differenti allo scopo di una reciproca e fruttuosa contaminazione. ESPAnet Italia è una gemmazione di ESPAnet Europe di cui costituisce l’articolazione italiana.

La sessione di Firenze sarà dedicata alle politiche per l’inclusione sociale e si propone di affrontare in particolare le esperienze, i modelli e gli orientamenti emergenti nell’ambito delle iniziative basate sullo sport. In questa prospettiva lo sport assume una valenza strumentale a sostegno di obiettivi sociali con potenziali implicazioni più generali per l’integrazione e l’innovazione delle politiche sociali. Si tratta di un punto di vista originale che offre diverse opportunità di analisi del complesso intreccio che si sta delineando in Italia e in Europa tra le misure volte a tutelare i tradizionali rischi della società industriale e le misure tese ad affrontare la multiforme gamma dei nuovi bisogni che caratterizzano la società multietnica e post-industriale.

Lo sport rappresenta uno dei possibili laboratori del “nuovo welfare”, a patto però di uscire dalla filosofia sociale e della prassi politica del tradizionale Stato sociale, integrando in un nuovo paradigma la funzione di protezione con quelle di prevenzione e promozione sociale. In quest’ottica è utile assumere una concezione “estensiva” di sport e un paradigma pluralista, intendendo il sistema di relazioni sociali alimentato dalla pratica dell’attività fisica, agonistica o meno, con diverso grado di regolamentazione e istituzionalizzazione. Si tratta di una definizione che si allontana dalla concettualizzazione moderna dello sport agonistico-disciplinare e che intende registrare i mutamenti emergenti nelle forme contemporanee di sportivizzazione. La sessione si propone di promuovere un confronto multidisciplinare per definire elementi utili all’interpretazione del ruolo e delle potenzialità dello sport per la trasformazione delle politiche di inclusione sociale.

È possibile proporre un tema da trattare in una delle 27 sessioni del convegno, la scadenza per la presentazione di un abstract è il 30 marzo. L’esito della selezione sarà comunicato dal comitato organizzatore agli autori via e-mail entro il 15 aprile. Per informazioni sulle candidature clicca qui 

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP