Nazionale

Le bandiere dello sport sociale Uisp insieme a quelle di Libera

Legalità, giustizia sociale e inclusione: don Ciotti interverrà al Congresso nazionale Uisp di Montesilvano sabato prossimo, 25 marzo

 

L’Uisp esprime solidarietà a don Ciotti per le scritte intimidatorie apparse nei giorni scorsi in vari punti della città calabrese e si schiera al fianco di Libera nella Giornata della memoria e dell’impegno. "Oggi a Locri siamo tutti sbirri. Ricorderemo tanti nomi di esponenti delle forze dell'ordine che hanno perso la vita e nessuno li può etichettare e insultare". Lo ha affermato don Luigi Ciotti, prima dell'inizio della cerimonia in piazza a Locri dove si è svolto anche il corteo con il quale Libera celebra la XXII Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, cui ha preso parte anche una delegazione Uisp.

L’Uisp Roma ha partecipato alla manifestazione che si è tenuta in mattinata ad Ostia: “La manifestazione è andata molto bene – racconta Gianluca di Girolami, presidente Uisp Roma - c’erano molti giovani e studenti delle scuole di Roma e provincia, ma anche associazioni del territorio e sindacati. Il corteo ha raggiunto Largo dei Romagnoli dove i ragazzi hanno letto i nomi delle vittime innocenti delle mafie, poi dal maxischermo è stato trasmesso in diretta da Locri l’intervento di don Ciotti. Gli studenti sono arrivati a questa giornata dopo aver seguito percorsi di approfondimento con Libera in questi anni, un percorso di conoscenza e coscienza, condiviso con gli insegnanti e vissuto oggi in prima persona in piazza”.
Ostia
Il fondatore di Libera parteciperà, sabato 25 marzo, al Congresso nazionale Uisp che si tiene a Montesilvano (Pe), dal 24 al 26 marzo. "Periferie al centro: il movimento generattivo”, è lo slogan che caratterizzerà il Congresso Uisp, al quale parteciperanno 334 delegati e circa 100 invitati. Si comincerà alle ore 17 di venerdì 24 marzo con la relazione introduttiva del presidente uscente dell’Uisp, Vincenzo Manco, seguita dalla tavola rotonda "Europa chiama Italia: una nuova cultura sportiva", cui parteciperanno Valeria Fedeli, ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca e Giovanni Malagò, presidente Coni.

"Promuovere la conoscenza, insegnare a individuare il male, educare ad agire nel rispetto delle regole, del lecito e del giusto - ha detto la ministra Valeria Fedeli, in occasione della XXII Giornata della memoria e dell'impegno - Eliminare disparità, riconoscere diritti, garantire pari opportunità e condizioni di vita decorose: sono questi i compiti della scuola, una scuola che è presidio di legalità, è spazio del sapere che scardina le paure in cui si annidano e trovano terreno fertile i poteri criminali. È dal nostro sistema di istruzione e formazione che dobbiamo partire per togliere terreno sotto ai piedi alla mafia. Ho fiducia nelle nuove generazioni, so che sono in grado di costruire una società libera, unita, di solidarietà e uguaglianza. Ogni giorno, con il nostro e con il loro impegno quotidiano. È con l'istruzione e l'educazione che vinceremo la battaglia contro la criminalità organizzata". 

Con l’appuntamento nazionale di Montesilvano si conclude il percorso congressuale Uisp iniziato il 1 settembre 2016 con i 122 Congressi territoriali e i 19 regionali. Una campagna di discussione che ha coinvolto migliaia di delegati e partecipanti, in rappresentanza di 1.333.924 soci Uisp e 17.668 basi associative.
Sul sito nazionale Uisp, www.uisp.it, informazioni e aggiornamenti sul programma

Nella foto: la rappresentanza Uisp a Locri

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_2019_4

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP