Nazionale

L’Uisp ha 70 anni, generazioni attive nello sport e nei diritti

Presentiamo l'editoriale di Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, che apre l'agenda sportpertutti Uisp 2018

 

Nel 2018 ricorrono i settant'anni della nascita dell'Uisp e anche la tradizionale agenda sportpertutti dell'Uisp vuole omaggiare questo importante momento associativo. Lo fa attraverso le immagini storiche che aprono ogni mese del prossimo anno e attraverso le parole del presidente nazionale, Vincenzo Manco: "Il 2018 è l’anno del 70° della nascita della Uisp, la nostra grande organizzazione di sport popolare, sociale, per tutti, a misura di ciascuno - scrive Manco nell'editoriale - E tocca a noi fare la nostra parte, riaffermare e rilanciare la forza di un corpo intermedio nato nella Resistenza, cresciuto con la Costituzione Italiana, attraversando e influenzando non solo il sistema sportivo italiano ma anche la cultura sociale e politica del Paese. Che ha permesso al figlio dell’operaio di vedersi affermare la propria dignità mettendogli al collo una medaglia e facendolo sentire un campione nella propria vita, pur senza essere stato un olimpionico. Lo sport di cittadinanza è un grande fattore educativo e le società sportive che ne compongono la galassia sono i presidi territoriali capaci di offrire opportunità di pratica, attraverso cui formare cittadini attivi, di generazioni diverse che costruiscono partecipazione e democrazia".

"Nel 2018 continueremo a chiedere con forza alle istituzioni, alla politica, al sistema sportivo di riformarsi, di avviare una vera e propria stagione che porti ad una legislazione di nuovo conio, capace di valorizzare realmente tutte le espressioni e le organizzazioni dello sport italiano, dando finalmente vita ad una cultura sportiva inclusiva - prosegue il presidente nazionale Uisp - Nella quale venga affermato chiaramente chi fa che cosa e dove la trasparenza e la correttezza possano essere garantite da controlli serrati. L’impegno e la storia dell’Uisp proseguono su questo solco: donne e uomini che continuano ad animare le piazze, le scuole, i parchi, le strade, non solo gli impianti sportivi. Donne e uomini che voglio ringraziare infinitamente perché costruttori di cambiamento, di civiltà, di diritti, di legalità, di libertà… di vita!".

 

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP