Nazionale

L'Uisp per i diritti delle persone transessuali e transgender

Il tesseramento Alias Uisp apprezzato a livello internazionale per una cultura più inclusiva nello sport. Parla P. Valerio. Articolo di M.Claysset

 

Si è svolto a Napoli il 19 e 20 ottobre scorso il Congresso internazionale “Le persone transgender e gender nonconforming : i differenti contesti dell’intervento”, organizzato dall’Osservatorio nazionale sull’identità di genere-ONIG, in collaborazione con l’Osservatorio universitario sulle differenze, il Centro di Ateneo SInAPSi-Servizi per l’inclusione attiva e partecipata degli studenti universitari e il Dipartimento di Neuroscienze e Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Il Congresso ha visto la presenza e gli interventi di docenti, studiosi ed esperti provenienti da diverse parti del mondo, con lo scopo di confrontarsi e valutare in modo integrato le diverse ricerche. Erano presenti  diversi rappresentanti di Associazioni  LGBTI come il MIT, Arci Gay, Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBT ed altre. L'incontro è stata occasione per conoscere le difficoltà che le persone transgender affrontano in diversi ambiti, dalla famiglia, alle carceri, dalla scuola, all’università, in campo lavorativo e medico sanitario. Essere a questo appuntamento come Uisp è stato molto importante per conoscere e potersi confrontare con nuove difficoltà e per promuovere il diritto allo sport per le persone transessuali e trasgender

Paolo Valerio, direttore Centro SInAPSi, ha evidenziato l'importanza del lavoro svolto dall'Uisp, in particolare con il tesseramento Alias: "Nel corso del congresso ho visto il bellissimo video preparato dalla Uisp per pubblicizzare l’attivazione della identità “Alias”, riservata alle persone transgender e transessuali che intendono associarsi alla Uisp per praticare attività sportive. L’iniziativa è promossa anche all’interno dell’Università di Napoli Federico II e di molti altri Atenei Italiani, per offrire agli studenti universitari transgender l’opportunità di fare richiesta di un’identità “alias”, che consenta loro di essere riconosciuti/e nel genere percepito. Il tesseramento Alias rappresenta, in un’ottica depatologizzante, un importante supporto per sensibilizzare educatori, professionisti e tutti coloro che sono impegnati nel campo delle attività motorie e sportive a promuovere una cultura più inclusiva e rispettosa, ad abbattere stereotipi e pregiudizi, a  sviluppare azioni di prevenzione della discriminazione nei confronti delle persone transgender e transessuali ed a condannare qualsiasi manifestazione di intolleranza nei loro confronti". (di Manuela Claysset, responsabile poltiche di genere e diritti Uisp nazionale)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

Testata_Uispress_2020

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP