Nazionale

"Migliorare le competenze nello sport per lo sviluppo"

Si avvia a conclusione il progetto Change, che promuove l'affermazione delle competenze e l'educazione nel campo dello sport sociale e per tutti

 

Il 17 settembre scorso si sono riuniti on line i partner del progetto europeo Change: oltre alla Uisp, i partner sono Osservatorio europeo dello sport e dell'occupazione (EOSE); Associazione Internazionale Sport e Cultura (ISCA); Università di Cassino e Lazio Meridionale; Università di Leeds Beckett; Segreteria Generale per lo Sport, Grecia, Unione Sportiva della Slovenia; Street Games; Women win. La riunione aveva diversi obiettivi: definire la data e le modalità della conferenza finale del progetto; ultimare la definizione dei nuovi standard occupazionali degli operatori del settore dello sport per lo sviluppo elaborati con il progetto; avanzare con il lavoro per la realizzazione del manuale di formazione e pianificare la sostenibilità degli output.

Il progetto si concluderà a dicembre ed entro quel periodo verranno pubblicati una gamma di prodotti indispensabili per supportare l'affermazione delle competenze e l'educazione nel campo dello sport sociale e per tutti. In occasione dell'incontro sono state fissate la data e il titolo della Conferenza finale del progetto: l'evento internazionale, in forma di webinar on line, si svolgerà mercoledì 24 novembre a partire dalle 10 e servirà a promuovere la conoscenza delle capacità e competenze degli operatori dello sport sociale. Diversi relatori presenteranno questioni attuali nello sviluppo delle competenze e nell'istruzione sul campo, con sessioni dedicate ai prodotti che il progetto Change ha realizzato in questi mesi, incluso il documento che definisce gli standard occupazionali e il relativo manuale per la formazione.

Durante l'estate si è svolto un processo di globale consultazione sulla bozza degli standard occupazionali, che ha portato un'ampia gamma di preziosi feedback e suggerimenti dello mondo dello sport per gli operatori dello sviluppo in 23 paesi. Durante l'incontro di settembre i partner hanno discusso alcuni dei punti chiave e suggerimenti per il loro miglioramento. Gli standard occupazionali saranno pubblicati alla fine del progetto come risorsa preziosa e guida alle buone pratiche per tutti coloro che lavorano in ruoli di coordinatore e attivatore nello sport sociale. Infine, è stata affrontata la parte di lavoro per la redazione del manuale del programma di formazione: i partner coinvolti nei seminari pilota organizzati in Italia e nel Regno Unito hanno aggiornato il resto del gruppo su due eventi di successo che hanno raccolto feedback positivi dagli operatori e dirigenti dello sport sociale. È stato sviluppato un documento innovativo sulle conoscenze e le competenze che identifica le abilità rilevanti per ciascun ruolo chiave e gli standard occupazionali in modo da essere utile per i fornitori di istruzione e formazione. Il gruppo ha discusso queste nuove conoscenze e competenze trasversali e basate sul lavoro e ha convenuto che costituiranno una risorsa preziosa per coloro che sviluppano programmi di formazione. La Leeds Beckett University ha anche prodotto una base di moduli con esempi di risultati di apprendimento. (Raffaella Chiodo Karpinsky)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP