Nazionale

Più movimento e socialità per un pieno ritorno alla vita

Il webinar delle Politiche Uisp per la Promozione della salute, ha messo al centro la necessità di coprogrammare e coprogettare con Regioni

 

Sportpertutti e salute: due parole in una, che hanno contraddistinto la storia dell’Uisp nel corso di questi decenni. Oggi, con l’emergenza Covid ancora non superata, i temi della promozione e dell’uguaglianza in salute sono di strettissima attualità. Su questi argomenti l’Uisp ha chiamato a raccolta la sua rete associativa nel corso del webinar che si è tenuto in mattinata con la partecipazione di un centinaio di dirigenti regionali e territoriali dell’associazione, operatori e specialisti del settore.

“L’obiettivo dell’incontro è quello di riprendere a tessere le fila e le relazioni con il sistema delle Regioni”, ha detto in apertura Massimo Gasparetto, responsabile delle Politiche nazionali Uisp per la promozione della salute.

“Occorre rafforzare la rete dei responsabili regionali Uisp per la promozione della salute – ha proseguito Gasparetto – affinchè si possano consolidare luoghi di scambio e di formazione, di supporto e di motivazione per accrescere le loro competenze e per diventare ‘facilitatori interni dell’associazione’. La trasversalità tra le nostre politiche e le nostre attività saranno, a partire dalla formazione,  gli strumenti per  metterci in gioco, in un rapporto aperto di ascolto e reciprocità con le comunità in cui viviamo. Le convenzioni firmate nei precedenti PRP-Piani Regionali di Prevenzione in Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna ,Toscana e Veneto attraverso questo lavoro di rete potranno forse essere ampliate ed arricchite se il sistema associativo saprà velocemente mettere a fuoco i propri saperi e le proprie capacità”.

Al webinar, coordinato da Daniela Rossi, consulente politiche per la Promozione della  salute Uisp,  sono intervenute: Daniela Galeone, Direttore Ufficio 8 Direzione generale della prevenzione sanitaria – Ministero della Salute (“Il PNP e i PRP per la promozione della salute, la prevenzione e il contrasto  alla sedentarietà: obiettivi complessi, programmi, alleanze intersettoriali, formazione,  partecipazione>inclusione>equità, la salute in tutte le politiche ); M. Teresa Menzano - Ufficio 8 Direzione Generale della prevenzione sanitaria –Ministero della Salute (“Linee di indirizzo sull’attività fisica: nuove linee guida e raccomandazioni  dell’OMS, costruzione di strategie, policy e interventi, con focus su attività fisica e COVID-19, l’AF come  strumento per la promozione della salute mentale, l’importanza della formazione”); Manuela Mazzetto - U.O.S Promozione della Salute ULSS 2  Marca Trevigiana (“Implementazione PRP nei territori: strategie di sistema con Dipartimenti di  prevenzione, ASL, Comuni, azioni di comunità, tavoli tematici di urban health per una programmazione  multidisciplinare mirata alla salute e al benessere dei cittadini”). 

Le relazioni hanno messo in luce quanto il diritto alla ’vita attiva’ sia emerso con forza in questi mesi di emergenza Covid e di forzata clausura e isolamento. La lotta alla sedentarietà e la ripresa di occasioni di socialità sono bisogni sociali dei quali l’Uisp può farsi interprete e rispetto ai quali può contribuire a dare risposte al fianco delle istituzioni, in una logica di coprogettazione e coprogrammazione.

“Siamo ad un vero e proprio Giro di boa, come abbiamo scritto sulla nostra tessera associativa per la nuova stagione sportiva – ha detto Tiziano Pesce, presidente nazionale Uisp in conclusione – abbiamo bisogno di uscire definitivamente dal tunnel della paura e dell’isolamento. Il movimento, la socialità e gli stili di vita attivi dei quali è portatore l’Uisp possono accompagnare ad un ritorno alla vita per le persone di tutte le età. L’Uisp chiede alle istituzioni di fare sistema intorno alle potenzialità sociali, inclusive ed educative dello sportpertutti. L’Uisp è portatore di buone pratiche sul territorio, sia in termini di competenze, sia nei rapporti con le Regioni. Dobbiamo saper proseguire e rafforzare questa modalità di intervento come contributo al nostro Paese per la ripresa. Alcune parole chiave ascoltate in questo seminario sono piste di lavoro molto chiare, per l’Uisp e per le istituzioni, per le politiche associative e per le politiche pubbliche: partecipazione, intersettorialità, politiche sinergiche. Questa è l’essenza del nostro agire, la necessità di collegare in maniera sempre più organica, anche attraverso lo sport, alcuni obiettivi importanti dell’Agenda 2030, dalla salute al benessere, da città più sostenibili alla riduzione delle disuguaglianze”.

Nei prossimi giorni saranno disponibili nel sito nazionale Uisp www.uisp.it singole interviste ai relatori del webinar, con materiali informativi. (a cura di I.M.)

 NOTIZIE DA UISP NAZIONALE

 

virtualbb.com chat18.webcam

UISPRESS

PAGINE UISP

FOTO

bozza_foto

VIDEO

bozza_ video

SELEZIONE STAMPA

LE DIRETTE

BIBLIOTECA UISP

BILANCIO SOCIALE UISP